Claudio Cerasa (Il Foglio): «Non prendiamoci in giro, amici interisti. Lo scudetto del 2006 non è nostro»

Claudio Cerasa, giornalista del Foglio, è autore di una petizione per gli interisti di buona volontà. Quei tifosi nerazzurri che non vogliono lo scudetto delle polemiche, quello del 2006 assegnato a tavolino all’indomani dello scandalo Calciopoli. E a Radio Tempi spiega il perché della sua iniziativa

Le anticipazioni pubblicate dai giornali sulle conclusioni che il procuratore Palazzi ha inviato al Consiglio della Federcalcio, nell’ambito delle novità riguardanti lo scandalo di Calciopoli scoppiato nel 2006, (che ha visto una prima fase di verdetti pesanti tra penalizzazioni a squadre dai grandi titoli e radiazioni di storici dirigenti e uno scudetto assegnato a tavolino, oggetto di enfatizzazioni e polemiche mai sopite), stanno suscitando furiose dichiarazioni dei protagonisti del mondo pedatorio.

La domanda epocale è questa: è giusto chiedere la revoca all’Inter del cosidetto “scudetto di cartone?” Radio Tempi lo ha chiesto a Claudio Cerasa, giornalista de “Il Foglio”, autore di una sincera petizione organizzata per “gli interisti di buona volontà” (cerasa@ilfoglio.it). Secondo Cerasa «Lo scudetto del 2006 non appartiene a noi interisti, non lo abbiamo meritato sul campo e non lo sentiamo come nostro».