Cari sacerdoti

Esce in libreria il mio libro “Cari sacerdoti”, una summa che raccoglie le esortazioni di papa Francesco ai preti nei primi cinque anni del suo pontificato

Sta per uscire nelle librerie il mio ultimo libro in ordine di tempo. La copertina esprime più di ogni altra parola. Si potrebbe dire che trattasi di una “icona parlante”.
Si tratta di un gesto di omaggio, di amicizia, di simpatia, di affetto e considerazione non solo per l’amato Papa Francesco, ma anche per i tanti sacerdoti, miei confratelli, che senza chiasso e senza scalpore, ogni giorno, vivono il loro ministero tra la gente, il loro amoris officium in persona Christi.

Se i mezzi della comunicazione riferiscono i fatti scandalosi e, spesso indubbiamente, gravissimi che riguardano qualche prete, pochi o nessuno scrivono della fatica, della dedizione, della abnegazione, della sofferenza che vive un prete, cercando di far bene il prete pur essendo un fragile uomo. Il Santo Padre Francesco girando il mondo nei suoi viaggi pastorali ha sempre desiderato incontrare i sacerdoti rivolgendo loro parole che solo il cuore di un padre sa dire. Non solo e non sempre parole di compiacimento; spesso parole di stimolo e “forse” anche di qualche rimprovero.

Sono raccolte tutte in questo volume.

Si tratta, infatti di una summa che raccoglie le esortazioni di papa Francesco ai sacerdoti nei primi cinque anni del suo pontificato, aggiornata ai discorsi pronunciati durante la Giornata mondiale della Gioventù a fine gennaio 2019. Un vademecum di grande utilità soprattutto per i presbiteri, ma non solamente. Infatti, nei suoi interventi indirizzati ai sacerdoti, il Santo Padre Francesco, oltre a riflettere sulla dottrina e sulla teologia del sacerdozio cattolico, affronta altresì i temi della teologia pastorale, della Chiesa nel mondo contemporaneo, della catechesi e della liturgia, dell’ecumenismo e della sacramentaria. Per questo il volume è prezioso anche per i fedeli laici che non solo beneficiano del ministero del presbitero, ma vivono e interagiscono nella comunità parrocchiale.

Un grazie del tutto speciale rivolgo al maestro Sergio Favotto per lo splendido affresco su quarzo dal titolo “Papa Francesco visto da vicino” (cm 50×70).
Analogo ringraziamento rivolgo ad Armando Curcio Editore, per aver accettato con cuore grande e vivo interesse la pubblicazione di questo volume.
A tutti i sacerdoti che, attraverso questo sussidio, mediteranno le parole del Santo Padre Francesco e rinnoveranno le promesse nell’impegno generoso del loro ministero presbiterale, giunga – di cuore – la stima, la vicinanza, la mia amicizia e la mia preghiera.