Google+

Il Psg ha scelto: ma per l’arrivo di Capello ci sono alcune difficoltà

giugno 19, 2013 Redazione

Oggi l’incontro a Parigi: ma per il tecnico di Pieris ci sono alcuni cavilli burocratici legati al suo contratto con la federazione russa, che chiede 3 milioni di euro per rilasciarlo.

Fabio Capello guiderà il Psg. O almeno così tutto vorrebbe, se non ci fossero alcune difficoltà burocratiche che rallentano il suo approdo al Parco dei Principi. Oggi hanno preso corpo tutte le voci che davano il tecnico di Pieris prossimo a sedersi sulla panchina dei transaplini, alla ricerca di una nuova guida per poter sbloccare l’arrivo di Ancelotti al Real Madrid. Il nome del friulano era stato fatto già nelle scorse settimane, ieri si era avuta un’accelerata che aveva portato oggi all’incontro nella capitale francese: al tavolo, il presidente qatariota Nasser Al Khelaifi, il d.s. Leonardo e l’avvocato Pierfilippo Capello, figlio di Fabio di cui cura gli interessi. Ma la trattativa si sarebbe complicata molto, come spiega Gianluca Di Marzio, per via di alcuni cavilli burocratici su cui si sta impuntando la federazione russa, di cui ora Capello è tecnico.

IL NO DI VILLAS-BOAS. La vicenda allenatore si era fatta assai complessa per il Psg, con Ancelotti destinato ormai dalla fine della stagione a volare a Madrid. Gli ultimi giorni avevano visto schizzare le quotazioni di André Villas-Boas, quest’anno al Tottenham, ma l’allievo di Mourinho ha una clausola rescissoria assai proibitiva (12 milioni) e nessuno a Parigi sembrava intenzionato a pagare agli Spurs una simile cifra. Così la scelta era ricaduta sul Capello, dallo scorso luglio ct della nazionale russa, che vuole per liberarlo una cifra che si aggira intorno ai 3 milioni di euro.

C’È UN ACCORDO ANCHE CON WENGER? Si attendono così le prossime ore. Decisive di certo, visto che ormai l’inizio della stagione è alle porte e serve sciogliere il prima possibile il nodo legato al tecnico. Per La Gazzetta dello Sport a rallentare la trattativa sarebbe stato Capello stesso, scontento del fatto che gli venisse proposto solo un anno di contratto. Dall’estate del 2014 infatti il Psg avrebbe già trovato un accordo per Arsene Wenger (quest’ultimo era un altro dei motivi del no di Villas-Boas: non voleva trasferirsi in Francia per una sola stagione).

Seguici su Tempi Sport

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.