Benedetto XVI: «Preghiamo perché sia rispettata la dignità dei carcerati»

L’intenzione di preghiera di agosto del Papa contiene una parte dedicata ai detenuti: «Perché i carcerati siano trattati con giustizia e venga rispettata la loro dignità umana».

L’intenzione di preghiera di papa Benedetto XVI per il mese di agosto contiene una richiesta per i carcerati: preghiamo «perché i carcerati siano trattati con giustizia e venga rispettata la loro dignità umana».

Lo ha reso noto Radio Vaticana, che ricorda che «nel mondo i detenuti sono circa 10 milioni, la metà dei quali si trovano in appena tre Paesi: Stati Uniti (24% circa del totale), Cina (17%) e Russia (9%)».

Il Papa è sempre molto attento ai detenuti e, continua l’emittente, «prega ogni giorno per i carcerati: in loro si identifica Gesù stesso, come ha detto lo scorso dicembre durante la visita nel carcere romano di Rebibbia, e nel Giudizio finale ci sarà una domanda sull’attenzione rivolta ai prigionieri».