Angela Merkel, ma come ti vesti? La moda grida vendetta

È del tutto impossibile dimenticare l’appellativo con cui Silvio Berlusconi definì la premier Angela Merkel. In realtà, quel che è peggio nel look della politica tedesca non sono certo le sue forme da sessantenne troppo impegnata per badare a cose futili come l’aspetto fisico. La cosa peggiore di Angela Merkel è il suo armadio, tutto costituito da giacche uguali a tre bottoni. Viene da chiedersi, ma saranno ordinate per gradazione, stagione o occasione? L’artista tedesco Noortje van Eekelen ha ordinato tutti i suoi blazer in ordine cromatico, dando vita al “pantone Merkel”.

PEGGIO DI ELISABETTA II. Nessuno pensava che la regina Elisabetta avrebbe mai avuto una rivale in fatto di tailleurini colorati con accessori in coordinato, e invece Angela si sta rivelando tale. Se gli scommettitori inglesi, il giorno del matrimonio di William e Kate, avevano puntato tanto sul colore che la monarca avrebbe scelto (poi vinse il giallo), chissà che a qualcuno non venga in mente di farlo anche per le giacche della Merkel. La politica le compra in giro per il mondo, nei suoi viaggi diplomatici, ma il più delle volte sono firmate dalla stessa stilista compatriota Bettina Schoenbach, che della sua miglior cliente ha detto: «Predilige linee essenziali». Il costo di un blazer firmato Schoenbach si aggira intorno ai 750 euro, ma la Merkel per risparmiare non esita a sfoggiare lo stesso capo più volte. Rischiando surreali incidenti diplomatici.

BASTA UNA GIACCA VERDE. In occasione dell’ultimo incontro sulle sorti economiche della Grecia, Angela ha indossato una giacca color verde pastello. La stessa che ha usato per assistere alla partita degli scorsi Europei “Germania – Grecia”, in cui i tedeschi vinsero segnando ben quattro goal. Un caso? I giornali locali, per assolvere la cancelliera, hanno poi sottolineato che la Merkel aveva usata la stessa giacca verde anche in altre occasioni. Scusate, ma nell’universo dei tailleurini tutti uguali di Angela, ci era sfuggito.