Andrea Giussani: «Come si può combattere la povertà senza i finanziamenti europei?»

Andrea Giussani, vicepresidente del Fondazione Banco Alimentare Onlus, ha sintetizzato a Radio Tempi i contenuti dell’incontro organizzato a Bruxelles dalla Feba: «Abbiamo indetto una conferenza stampa internazionale per denunciare la richiesta della Corte Europea di bloccare i finanziamenti erogati per soccorrere la povertà. Come possono i Banchi Alimentari aiutare i poveri senza fondi?»

Lunedì 17 ottobre, durante la celebrazione della Giornata dell’alimentazione organizzata dalla Fao, la Feba, Federazione banchi alimentari europei, ha indetto a Bruxelles una conferenza stampa. Scopo dell’incontro, denunciare la situazione preoccupante che si è creata con la richiesta alla Corte Europea di alcuni stati dell’Ue di bloccare i fondi – peraltro già stanziati – che agevolerebbero il lavoro dei Banchi Alimentari nella loro opera di distribuzione di cibo in eccedenza ai meno abbienti che vivono sul territorio continentale.

A Radio Tempi è intervenuto il vicepresidente di Fondazione banco alimentare onlus, Andrea Giussani: «Proprio oggi (17 ottobre, ndr) che l’Unione Europea celebra la Giornata della lotta contro la povertà abbiamo chiesto ai giornalisti di dare voce a chi si domanda se questo è il modo di lottare contro la povertà, bloccando i finanziamenti destinati a chi ha bisogno e provocando un vero e proprio trauma al welfare state in tutta Europa».

Ascolta l’intervista integrale ad Andrea Giussani
[podcast pid=50/]