70 mila fan al Circo Massimo per gli Stones, e tanti altri fuori

Fan assiepati già dalle 4 del pomeriggio per i grandi del rock. Che hanno portato nelle casse romane 25 milioni di euro

Il concerto dei Rolling Stones a Roma è finito poche ore fa, e nonostante la gioia dei 70 mila presenti al Circo Massimo, continuano le polemiche, per la cessione di un sito archeologico a una rock band. I fan erano accalcati ad aspettare il gruppo che ha fatto la storia del rock del rock fin dalle 4 del pomeriggio, mentre era da giorni che l’intera zona era stata allertata e preparata al grande evento.

MILIONI DI EURO. A fare da spalla alla band e aprire il concerto c’era il grande musicista John Mayer, ma una volta andato via lui, gli Stones hanno dominato il palco. Fin dalle prime note di apertura, con Jumpin’ Jack Flash, andando diretti verso il gran finale di Satisfaction, eseguendo senza fatica una ventina delle loro hit più famose. Grazie a loro la Capitale ha guadagnato 25 milioni in un giorno solo. 60 mila dei presenti al Circo Massimo arrivavano da fuori Roma e addirittura fuori Italia, e hanno preso d’assalto ristoranti e alberghi, facendo girare l’economia romana. Il sindaco si è detto molto soddisfatto di queste entrate, e non si è curato delle critiche che gli sono state volte, per la cifra d’affitto minima del Circo Massimo, solo 7 mila euro. Gli organizzatori hanno invece dato a Roma 100 mila euro, perché sono stati loro stessi a pagare i servizi straordinari di pulizia e trasporto.