Google+

Turismo

aprile 15, 2011 Redazione

n. 34/2 – 2010

La timida regina d’autunno
«Le strade arse lungo il fuggire degli olmi, dopo la polvere verso le sere ed i treni», descritte da C.E. Gadda erano quelle dell’immaginario paese di Madagaral. Eppure nella bassa Padana, quel fazzoletto di terra e meraviglie che si apre tra Mantova, Cremona, Lodi e Pavia, esistono davvero strade arse, fuggire di olmi, sentieri di polvere lungo il grande fiume Po. Esistono, lì accanto al tran tran quotidiano delle grandi città, e a volte sono bellezze padane che restano dimenticate. L’autunno è la stagione regina della Lombardia, che in questi mesi si mostra, timida, in tutto il suo splendore: in queste pagine che seguono vi proponiamo di riscoprirlo, con una piccola selezione di cittadine e borghi, ripercorrendo le vie dei pellegrini e quelle dei fiumi, il taciturno Po e i suoi affluenti.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!