Google+

Siria, suore di Maloula rapite. «Sono state obbligate dai terroristi a togliersi le croci»

dicembre 9, 2013 Redazione

I cristiani di Damasco pregano ma sono preoccupati per le 13 suore rapite a Maloula, che nonostante l’annuncio fatto in un video venerdì scorso, non sono ancora state liberate

Le 13 suore del monastero di Santa Tecla rapite a Maloula lo scorso 2 dicembre stanno bene, come affermato dalle monache stesse in un video amatoriale, ma ancora non si hanno notizie della liberazione. Nel filmato diffuso venerdì da Al Jazeera, una suora afferma che «stiamo bene, siamo in una bellissima villa e saremo liberate fra due giorni (cioè ieri, ndr)», ma ancora non ci sono novità.

«NEANCHE LE CROCI». Come una cristiana di Damasco ha fatto notare all’agenzia Ap, «nel video le donne non portano al collo le croci che caratterizzano il loro ordine. I terroristi non hanno neanche permesso loro di tenere le croci e questo dimostra che non sono in grado di rispettare i cristiani».
Le suore greco-ortodosse, che sono state portate dai ribelli islamici legati ad Al Qaeda di Al Nusra a Yabroud, città vicina al villaggio cristiano di Maloula, sono 13, come si può vedere nel video, e non cinque come si pensava una settimana fa.

 LE PREGHIERE DEI CRISTIANI. «È una settimana che le tengono prigioniere – afferma un’altra cristiana ad Ap – Se le avessero davvero preso solo per la loro sicurezza, ora potrebbero lasciarle». Alla Messa di domenica scorsa alla chiesa Mariamiya di Damasco, Yohanna al-Yaziji, patriarca greco-ortodosso di Antiochia e di tutto l’Oriente, ha fatto pregare tutti i cristiani per le suore: «Chiunque abbia conoscenze, dirette o indirette, deve intercedere per il ritorno delle suore. Speriamo che avvenga oggi, non domani».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana