Google+

Scuola. L’allarme di Toccafondi: «Con Imu e Tares le paritarie rischiano di morire»

gennaio 2, 2014 Redazione

Dopo il recupero dei fondi su 2013 e 2014, parità scolastica messa in dubbio dai pagamenti delle nuove imposte: «Per la legge le private forniscono lo stesso servizio pubblico, ma pagano di più delle statali»

«Tares e Imu rischiano di affossare irreparabilmente gli istituti non statali e quindi di affossare la scuola italiana». L’allarme viene lanciato oggi dalle colonne di Avvenire per bocca di Gabriele Toccafondi, sottosegretario all’Istruzione con delega alle scuole paritarie, che dipinge il futuro tutt’altro che roseo per gli istituti privati. Se da un lato, infatti, i fondi che questo genere di scuole attendevano per 2013 e 2014 sono stati ripristinati (la Legge di Stabilità aggiungeva 220 milioni ai 274 previsti), dall’altra le nuove tassazioni rischiano di presentare un conto molto salato per le paritarie, mettendo di fatto in dubbio la parità scolastica tra enti statali e non statali.

TRATTAMENTO IMPARI. Spiega ancora Toccafondi ad Avvenire: «Con l’applicazione della Tares e, dal 2014, dell’Imu, la parità giuridica tra scuola scuola statale e non statale rischia di essere disattesa nei fatti. Non si capisce, infatti, perché una scuola gestita dallo Stato o dalla Provincia non debba pagare l’Imu e perché lo debba fare un istituto paritario che, come riconosce la legge, fornisce lo stesso servizio pubblico». Paradossale è, ad esempio, la disparità di trattamento relativo alla Tares: «Per la paritaria viene calcolata a metro quadro della struttura, mentre per la statale a bambino iscritto: come se gli alunni di una scuola sporcassero di più di quelli di un’altra scuola».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. daniela scrive:

    Ma visto che il sottosegretario e’li al ministero perche’invece di svrivete a Avvenire non tenta di far capire al governo/che codi non va

    • Sara scrive:

      Giusto, gia che c’e, ricordi ai colleghi anche che, oltre che pagare regolarmente il loro stipendio, io e tutti molti miei compatrioti (molti!!) Paghiamo le tasse della scuola statale senza per altro usufruirne perche per libera ( davvero libera???? ) scelta ci rivolgiamo al servizio pubblico offerto dalle scuole paritarie. Senza fare troppa matematica, anche considerando i pochi contributi dello stato ( quindi ancora che arrivano dalle nostre tasche) il netto e’ un bel gruzzoletto per lo stato. E tutto gratis solo per il fatto che queste scuole esistono. Se un economo non tiene conto di questo, io lo licenzio non per le sue idee ma perche fa male il suo lavoro!!!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana