Google+

Rock e blues piangono la scomparsa di Clarence Clemons e Alan Rubin

giugno 20, 2011 Carlo Candiani

Clarence Clemons, icona del rock e mitico sassofonista della E Street Band di Bruce Springsteen, è deceduto a 69 anni, pochi giorni dopo essere stato colpito da un ictus. Alan Rubin, da tempo malato, ha lasciato il mondo del blues dopo essere stato in “missione per conto di Dio” con i Blues Brother nello storico film

Da domenica 19 Giugno 2011 la E Street Band, la straordinaria macchina del rock, che accompagna da sempre il “Boss” Bruce Springsteen, non sarà più la stessa: Clarence Clemons, il suo mitico sassofonista, a 69 anni, da ora suonerà per i pascoli dei cieli. Il suo imponente corpo non ha resistito all’ictus che lo aveva colpito qualche giorno fa, un fisico già provato negli ultimi anni, tanto che “Big man”, così l’aveva soprannominato “Il Capo”, era stato costretto nelle esibizioni nelle ultime tournèè, a presidiare il palco seduto sulla sedia.

Clemons era l’ immagine più popolare della E Street Band, naturalmente dopo Bruce e alla pari con Little Stevens. Aveva conosciuto il rocker di “Born in the Usa”, ancora giovane debuttante ed era stato immediatamente colpito dall’energia positiva che emanava la sua musica tanto da sposarne il progetto che comportava non solo fedeltà artistica ma anche una sorta di “fraternità” che andasse aldilà dei riflettori della ribalta spettacolare. Fu il solo della band ad apparire “schiena contro schiena” con Springsteen sulla copertina black & white di quel vinile spartiacque tra il rock classico e la nuova frontiera, che fu “Born to run”, datato 1975.

Rivoluzione della quale ben pochi si accorsero in Italia, se non ben dieci anni dopo, con il successo globale di “Born in the Usa”; successo che decretò il momentaneo raffreddamento di collaborazione artistica nella produzione del Boss, continuato per gli interi anni 90, ma poi ripreso, quasi miracolosamente, per ribadire la solidarietà mondiale alle vittime dell’attentato alle Twin Towers, in quell’ineguagliato e sofferto cd “The Rising” e per i tour che lo seguirono, che avevano visto ancora Clemons trascinare il popolo “springstiano” con i suoi bollenti assolo.

Ricordiamo che “Big Man”, fu anche un illustre session-man per altri grandi performer come Ringo Starr e Aretha Franklin e, in Italia, collaborò, in studio di incisione, con il blues-man di “noantri” Zucchero. Una triste coincidenza ha voluto che la morte di Clarence Clemons arrivi pochi giorni dopo un’altra dipartita  nel mondo del r&b: per un tumore ci ha lasciato uno dei prestigiosi componenti della “Blues Brothers Band”, Alan Rubin, colui che nel film dell’ 80 veniva coinvolto nella “missione per conto di Dio” della coppia Belushi – Aykroid, mentre svolgeva con stile il ruolo di maitre in un ristorante dell’alta società americana.
Rubin, l’anno scorso era stato ospite al “Brianza Blues Festival”, dal suo grande amico Lou Marini, anch’ egli grande protagonista della Blues Brothers Band, direttore artistico dello stesso festival: è stata in Italia, dunque, una della sue ultime apparizioni pubbliche.

Salutiamo, quindi, questi due protagonisti del rock – blues americano che, speriamo, verranno accolti a suonare nella banda celeste.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana