Google+

Papa Francesco: «Aborto delitto abominevole. È un diritto dei bambini crescere con un padre e una madre»

aprile 11, 2014 Redazione

Il Pontefice ringrazia i pro life «per la difesa della vita umana fin dal suo concepimento». E sull’educazione dei minori: «Gli orrori della manipolazione educativa che abbiamo vissuto nelle grandi dittature del secolo XX non sono spariti»

«Grazie per la testimonianza che date promuovendo e difendendo la vita umana fin dal suo concepimento!». Lo ha detto oggi papa Francesco, durante udienza riservata, ai rappresentanti del Movimento per la vita italiano. «La vita umana è sacra e inviolabile. Ogni diritto civile poggia sul riconoscimento del primo e fondamentale diritto, quello alla vita, che non è subordinato ad alcuna condizione, né qualitativa né economica né tanto meno ideologica. Così come il comandamento “non uccidere” pone un limite chiaro per assicurare il valore della vita umana, oggi dobbiamo dire “no a un’economia dell’esclusione e della iniquità”».
Il Papa ha anche raccontato questo episodio accadutogli anni fa: «Uno mi ha chiamato da una parte. Aveva un pacchetto e mi ha detto: “Padre, io voglio lasciare questo a lei. Questi sono gli strumenti che io ho usato per abortire. Ho trovato il Signore, mi sono pentito, e adesso lotto per la vita!”. Mi ha consegnato tutti questi strumenti. Pregate per quest’uomo bravo!».

IL NASCITURO INNOCENTE. Il Pontefice ha riflettuto sulla cultura dello scarto («che addirittura viene promossa»), ricordando il Concilio Vaticano II: «Uno dei rischi più gravi ai quali è esposta questa nostra epoca, è il divorzio tra economia e morale, tra le possibilità offerte da un mercato provvisto di ogni novità tecnologica e le norme etiche elementari della natura umana, sempre più trascurata. Occorre pertanto ribadire la più ferma opposizione ad ogni diretto attentato alla vita, specialmente innocente e indifesa, e il nascituro nel seno materno è l’innocente per antonomasia. Ricordiamo le parole del Concilio Vaticano II: “La vita, una volta concepita, deve essere protetta con la massima cura; l’aborto e l’infanticidio sono delitti abominevoli”». Il Papa ha poi incoraggiato i pro life italiani a «proteggere la vita con coraggio e amore in tutte le sue fasi. Vi incoraggio a farlo sempre con lo stile della vicinanza, della prossimità: che ogni donna si senta considerata come persona, ascoltata, accolta, accompagnata».

CRESCERE CON MAMMA E PAPA’. Durante il ricevimento dei componenti dell’Ufficio Internazionale Cattolico per l’Infanzia, il Pontefice, oltre a chiedere scusa per i sacerdoti pedofili («abbastanza in numero, ma non in proporzione alla totalità»), ha sottolineato anche che «occorre ribadire il diritto dei bambini a crescere in una famiglia, con un papà e una mamma capaci di creare un ambiente idoneo al suo sviluppo e alla sua maturazione affettiva. Continuando a maturare nella relazione, nel confronto con ciò che è la mascolinità e la femminilità di un padre e di una madre, e così preparando la maturità affettiva. Ciò comporta al tempo stesso sostenere il diritto dei genitori all’educazione morale e religiosa dei propri figli. E a questo proposito vorrei manifestare il mio rifiuto per ogni tipo di sperimentazione educativa con i bambini. Con i bambini e i giovani non si può sperimentare. Non sono cavie da laboratorio! Gli orrori della manipolazione educativa che abbiamo vissuto nelle grandi dittature genocide del secolo XX non sono spariti; conservano la loro attualità sotto vesti diverse e proposte che, con pretesa di modernità, spingono i bambini e i giovani a camminare sulla strada dittatoriale del “pensiero unico“. Mi diceva, poco più di una settimana fa, un grande educatore: “A volte, non si sa se con questi progetti – riferendosi a progetti concreti di educazione – si mandi un bambino a scuola o in un campo di rieducazione”».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

61 Commenti

  1. piero scrive:

    Alla faccia dei maitre a penser che osannano, farisaicamente, Papa Francesco! E a tutti gli altri scribi che pensano che questo Papa non sia in linea con i predecessori!

    • Mirella scrive:

      SE PENSANO CHE QUESTO PAPA NON SIA IN LINEA CON I PREDECESSORI E’ PERCHE’ LUI GLIELO LASCIA PENSARE CON LA SUA AMBIGUITA’ POCA CHIAREZZA CON MANCANZA DI PAROLE NETTE AL MOMENTO GIUSTO INVECE UN GIORNO DICE UNA COSA UN’ALTRO UN’ALTRA COSA E AVANTI CON LE CONTRADDIZIONI……….QUESTO PAPA SOLO UN IDOLO IDOLATRATO DALLE MASSE IDOLATRIA FONDATA SUL NULLA SOLO FICTION…

      • Lela scrive:

        Il Papa non si è mai contraddetto e non ha mai deviato dalla dottrina della Chiesa. Nè è mai stato ambiguo, ma chiarissimo, purtroppo le sue parole sono state sempre travisate da giornalisti in malafede e/o ignoranti. La gente che legge i giornali pertanto ha avuto questa impressione, che non corrisponde al reale. Consiglio di informarsi sull’operato e le parole del Papa attraverso canali di informazione che non siano i giornali e le televisioni di massa.

        P.S. Per togliere le maiuscole si usa quel tasto con il lucchettino a sinistra della tastiera. Inoltre punto, virgola e altri segni di punteggiatura si trovano in basso a destra. Il tutto serve a rendere più piacevole e comprensibile la discussione.

        • Mirella scrive:

          Ribadisco quanto detto e rincaro la dose è un furbo a cui piace l’applauso e una persona molto mediocre da tutti i punti di vista eppure viene idolatrato al punto da far venire il vomito.Questa idolatria si fonda sul nulla nessuna sostanza intellettuale teologica culturale spirituale solo che i mass media hanno deciso di adularlo perchè sperano di ottenere dottrinali e lui anzichè accorgesene e prendere le distanze sta al loro gioco vedi se idolatravano Ratzinger!

  2. pietro scrive:

    Aborto: delitto abominevole! Più chiaro di così…Francesco siamo con te, per la vita, sempre!!!

  3. riequilibrio scrive:

    per tuo conforto, c’è anche chi, come me, pensa che bergoglio sia un farabutto.

    giù le mani dai bambini, la pedofilia è abominevole.

    • piero scrive:

      dici il giusto! giù le mani dai bambini!
      Vallo a spiegare agli amici dell’UNAR che catechizzano la teoria del gender ai piccoli! Vallo a spiegare poi ai bambini che non devono fare i giochetti con gli adulti!!!

    • Giannino Stoppani scrive:

      Prego la spettabile redazione di bannare quanto prima il povero vigliacco che, approfittando dell’anonimato, ha osato chiamare “farabutto” il Santo Padre.
      Grazie.

      • riequilibrio scrive:

        ehi, gianburrasca, e dove la mettiamo la libertà d’espressione in nome della quale scendono in piazza i tuoi compagni di merende? le sentinelle dei miei cojoni?
        se io penso che bergoglio sia un farabutto ho il diritto di dirlo in qualunque contesto.

        • Giannino Stoppani scrive:

          Mi sa tanto che tu abbia un’idea un tantino distorta della libertà di espressione e temo che te ne accorgerai ben presto a tue spese (legali)!
          Chissà, magari mentre sei in galera, invece di scrivere il tuo “Main Kampf”, ti decidi ad imparare qualche nozione di diritto.
          Non tutto il male vien per nuocere.

          • riequilibrio scrive:

            ecco cosa pensate, e cosa vi piacerebbe: dissidenti in galera.
            non per nulla, putin è uno dei vostri eroi.
            certo che se non sono farabutti non vi piacciono proprio.

            • Giannino Stoppani scrive:

              Purtroppo è il codice penale italiano che prevede la galera per l’ingiuria e la diffamazione,
              Invece, basta che tu ti mostri veramente pentito e chieda scusa di aver offeso vigliaccamente il papa, e noi cristiani, per statuto, siamo obbligati a perdonarti settanta volte sette!

        • domenico b. scrive:

          Riequilibrio, quelli come te sono soltanto dei vigliacchi. Perchè non te ne vai su un sito musulmano e cominci a insultare chi veramente legalizza la pedofilia (matrimoni con spose bambine comprate e costrette a convertirsi all’islam), chi schiavizza la donna, chi veramente teorizza una società teocratica.
          Fai la voce grossa con chi accetta di dialogare con te, e poi tu ( e I tuoi amici che avete la mente aperta e ragionate con la vostra testa) siete pronti a costruire moschee dove verrà predicato odio verso l’occidente .
          Se veramente aveste la mente aperta apprezzereste la Chiesa Cristiana, che veramente difende la vita e la dignità delle persone, e le parole del papa sono lì a dimostrarlo

    • Fabio Sansonna scrive:

      “giù le mani dai bambini” + “sporcaccioni” !
      E’ una frase che ha detto Umberto Bossi 14 anni fa rivolgendosi ad alcuni parlamentari belgi del Parlamento Europeo.
      Nel settembre 2000, durante un comizio a Venezia, Bossi affermò:

      « I poteri occulti hanno tentato di far passare in Europa, con l’appoggio dei comunisti e delle lobby gay, l’affidamento dei bambini in adozione alle coppie omosessuali. Non abbiamo niente contro gli omosessuali, ma lanciamo un monito alla nuova famiglia Addams. Guai, Europa! Giù le mani dai bambini, sporcaccioni! »

      Successivamente Bossi tornò sull’argomento:

      « I poteri forti sostengono la famiglia omosessuale. Non possono fare figli, e quindi si scardinano i valori. E la sinistra, i nazisti rossi, non amano la famiglia tradizionale. Alleati con i banchieri e i poteri forti, sognano l’utopia. »

      Bossi è da sempre anticlericale, eppure aveva capito bene dove nasce la radice della pedofilia, non di certo dal clero.
      I preti sono rimasti coinvolti per debolezza in una faccenda che altrove è voluta , meditata e si intende diffondere.
      Peccare per debolezza e peccare con l’intento e col gusto di fare il male e diffonderlo sono due cose ben diverse.

      Roberto Castelli nel 2002 si era opposto alla “quantità minima ” di pedopornografia che in Europa si stava facendo strada :
      ”Sembra ormai sventato il pericolo di vedere approvata una norma sulla pedopornografia che fosse di fatto permissiva soprattutto per quel che riguarda il turismo sessuale nei Paesi del terzo mondo e che di fatto introduceva la dose minima di pedopornografia”. Lo ha detto il ministro della Giustizia Roberto Castelli a Lussemburgo durante la riunione del Gai, il Consiglio europeo Affari Interni e Giustizia, commentando il ‘dietro front’ di alcuni Paesi che in precedenza si erano espressi a favore dell’introduzione della ”dose minima” di pedopornografia. ”

      Alcuni paesi della Comunità Europea sono invischiati fino al collo nel turismo sessuale nel Terzo Mondo.
      Ma nessuna si scaglia contro questi abomini premeditati come contro i preti che peccano per la loro grave fragilità.

      • Chiara scrive:

        Classico errore, in cui ero caduta anch’io…Bossi e i leghisti sono anticlericali sì ma se leggete, guardate ed ascoltate ciò che hanno SEMPRE PROFESSATO,si riferivano sempre al modo di agire di quelli che oggi si chiamano cattolici adulti. Il nord è sempre stato cattolico ma da quando le parrocchie sono diventate delle mezze case del popolo tanti cattolici si sono allontanati arrivando addirittura, purtroppo, ad assumere posizioni anticlericali.

    • beppe scrive:

      riequilibrio, ci sono tanti modi di mettere le mani addosso ai bambini. e se tu condanni giustamente la pedofilia ( ma allora condannala anche nel campo politico vicino a te, per favore) mi sembra non sia meno grave produrre i bambini come fossero conigli, farli crescere senza l’affetto e il calore di una MAMMA ( e non per una disgrazia della vita ma VOLUTAMENTE : chissà come è felice il figlioletto di elton john ) fare esperimenti educativi di dubbio gusto per indurli ad accettare una visione della vita MOLTO MA MOLTO discutibile ( e non parlo solo di gusti…).

  4. Potclean scrive:

    Cosa c’entra la pedofilia? mah…

  5. Giorgio scrive:

    Chissà se i mass media riporteranno le parole come le ha dette Lui. Sicuramente riporteranno “no a un’economia dell’esclusione e della iniquità”, per tirargli la giacchetta sul problema dei poveri….

    • Michele scrive:

      Hanno fatto di peggio: hanno ridotto tutto alla tiritera sui preti pedofili, minimizzando volutamente ciò che è stato detto sugli embrioni e le famiglie.

  6. joe7 scrive:

    Il Santo Padre l’aveva sempre detto. E oggi lo riafferma: sia benedetto Dio per averci dato questo grande Papa!

    Non c’è da temere per tutti quelli che sono contro la famiglia, a favore del gender o dell’omofobia: non prevarranno, non importa quanto siano potenti o quanto possano fare. Parola di Cristo.

    Coraggio!

  7. giovanni scrive:

    Non si può fare altro che ringraziare!!

  8. Teresa scrive:

    Perchè non lo scrive al Giornale “La repubblica”?

  9. Federico Bennicelli scrive:

    Grazie Papa Francesco!

  10. Shiva101 scrive:

    La Chiesa, e in particolare Bergoglio, non hanno scrupoli.

    Come ha dichiarato anche l’Onu, i papi compreso Woytjla hanno coperto e favorito i pedofili per SECOLI…

    Veramente non avete nessun diritto di parlare di bambini.

    Ma come la Lega e Berlusconi, acnhe il Vaticano è il prodotto dell’ignoranza e delle debolezze della società.

    • AndreaB scrive:

      Buonasera Shiva, e’ proprio una gioia per me constatare che alcune persone anticlericali, a favore dell’aborto, dell’eutanasia, della pornografia e della sodomia, almeno sono contrarie alla pedofilia.

  11. marco53 scrive:

    Rainews 24 caopolavoro di censura: stasera alle 20.40: Il Papa ha incontrato tanti bambini, bello no?, ma la chicca è che ha chiesto scusa per i preti pedofili. Invece che bambini hanno bisogno di mamma e papà nessun accenno, che l’aborto è sempre un male nessun accenno, ripeto, nessun accenno né nel servizio né nei sottotitoli. E lo chiamano Servizio Pubblico! e sul siro web lo stesso: nei titoli quel che si vuole fargli dire , poi, poi . probabilmente per non essere accusati, il resto. Che schifo, Rainews24! Giornalisti cortigiani del partito di riferimento! e poi parlano del diritto di cronaca!

    • Filomena scrive:

      La Rai forse non metterà in luce la dottrina ma diciamo che non è proprio uno scoop da prima pagina, mentre la chiesa ha molto da farsi perdonare quindi è finalmente una notizia che un papa chieda scusa per i danni fatti dalle gerarchie.

      • Giannino Stoppani scrive:

        A Filome’, tu al massimo farai sempre il troll da quattro soldi, visto che come aspirante giornalista fai pena.
        Le scuse per la pedofilia non son certo uno “scoop” (http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/esteri/benedettoxvi-22/preti-pedofili/preti-pedofili.html), e se tu avessi un po’ di fiuto giornalistico (e il minimo sindacale di onestà intellettuale che si presume essere in dotazione a un essere senziente) un papa che, dopo esser stato strattonato per i lembi della sottana da tutto l’establishment radical scic, parla apertamente del diavolo e mette in fila i principi della dottrina cattolica fa più notizia del classico uomo che morde il cane.

      • Michele scrive:

        No, la vera noia è fermarsi sempre al problema dei preti pedofili, che riguarda percentuali risibili, senza ascoltare nient’altro.

        Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco hanno già chiesto scusa mille volte. ma quando parlano di difesa della vita dal concepimento alla morte naturale vengono ignorati, mentre è lì la soluzione, anche alle perversità sessuali.

        • Shiva101 scrive:

          “percentuali risibili” per te.. si parla di migliaia di casi, come lo stesso ONU ha denunciato.
          E sopratutto è stato denunciato che la Cheisa ha FAVORITO la pedofilia, anche tramite la pratica dell’omerta, avrai sicuramente letto il documento di accusa dell’ONU.

          Woytjla non mi risulta che avesse chiesto scusa ed è meglio per lui che non l’avesse fatto visto quello che è accaduto SOTTO la sua RESPONSABILITA.

          BXVI si è pronunciato SOLO DOPO che gli scandali sono venuti alla luce sui media.

          E non hanno fatto niente.

          Ma in fondo sono daccordo con te.. basta con la pedofilia… infatti io attacco la DOTTRINA della Chiesa, quella dovrebbe essere messa sotto accusa.

          • Fabio Sansonna scrive:

            La dottrina della Chiesa è che la pedofilìa è un peccato grave, e nella Chiesa il peccato è giudicato , non giustificato. Sono stati sospesi 2000 preti pedofili.
            E’ negli ambiti laicisti e progressisti e anticlericali che la pedofilìa è considerata un diritto e la si giustifica, nella Chiesa la dottrina la giudica un peccato grave. Perché non apriamo un dibattito su questo invece di accusare la Chiesa ? La pedofilìa è una male che tocca tutti i livelli, tutte le religioni e tutte le sette protestanti col loro clero, forse con incidenza maggiore che in ambito cattolico, ma lo sport preferito di molti si sa è colpire solo la Chiesa Cattolica.

            La differenza sta nel fatto che se un cattolico pecca la dottrina non cambia, se un laicista anticlericale pecca, poi cerca di cambiare la mentalità della gente e le formule giuridiche in modo che il suo peccato venga tollerato, come anestetizzato: questo la Chiesa Cattolica non lo ha mai fatto. il peccato è giudicato.E la pedofil’a nella Chiesa è una debolezza morale, non una concezione di vita come accade in altri ambiti.
            Perché un cattolico ha i mezzi per evitare il peccato, un laicista no e allora deve cambiare la legge non volendo cambiare se stesso.

            O meglio , il laicista i mezzi per cambiare li ha anche lui , sono gli stessi mezzi che ha a disposizione il cattolico, ma il laicista li rifiuta a priori, è quella situazione senza via d’uscita che Cristo chiama “peccato contro lo Spirito Santo che non può essere perdonato ” , non perché Cristo non voglia perdonare , ma perché il laicista non vuole cambiare.

            • Fabio Sansonna scrive:

              Bossi da sempre è anticlericale, ma è intelligente , e aveva capito benissimo da dove arriva la pedofilìa , cioè da certe lobby che di cattolico non hanno un bel niente, così come lo aveva capito Roberto Castelli, che la pedofilìa è ritenuta un diritto, ma da ben altre realtà…
              Non ci vuole una scienza basta informarsi prima di scrivere sui blog ….

        • AndreaB scrive:

          Buongiorno Michele,
          purtroppo anche un caso solo di pedofilia è di troppo, avunque si trovi.

          La cosa da considerare è che la pedofilia viene favorità fortemente proprio dalle idee anticristiche a favore dei rapporti omosessuali, della diffusione della pornografia nelle scuole, dell’omicidio dei bambini nel grembo materno, del mettere il proprio godimento personale al di sopra del rispetto dell’essere umano dall’inizio della sua vita, fino alla fine.

          Profondo odio e violenza verso il prossimo, senza distinzione, sono e saranno sempre sentimenti e atteggiamenti tipici di chi disprezza il dominio di sè.

          Inoltre, persone che odiano sono molto più facilmente addestrabili e utilizzabili dai poteri forti che, sempre mossi da un profondo egoismo, si scagliano ogni giorno contro la vita umana.

    • Shiva101 scrive:

      Ahhh.. RaiNews24…

      E’ di fatto una rete televisiva Vaticana, totalemnte al servizio della Cei.

      Quella che tu chiami censura in realta è un’ottimo servizio reso al papa e al suo progetto di rinascita della Cheisa, ovvero quello di mandare in onda SOLO cose condivisibili, che non possano suscitare alcuna critica.
      E anche cosi che Bergoglio ha costruito la sua fama di… “innovatore”..!

      Ovviamente vengono mandati SEMPRE in diretta , tutti gli spostamenti , gli appuntamenti e le dichiarazioni del papa anche interrompendo servizi di cronaca e , sempre ovviamente… senza NESSUN contraddittorio e nessuna voce fuori dal coro.

      Anche nelle trasimissioni come “A sua immagine”, non c’e’ mai nessuna critica.

      In pratica fanno sempre apparire l’immagine di un pubblico costamentemnte favorevole a tutto, di essere sempre nel giusto ecc..

      Vi siete mai chiesti come mai NESSUN esponente del clero e tantomeno il papa hanno mai affrontato PUBBLICAMENTE un dibattito, una critica, .. anzi si fanno intervistare ma SOLO da giornalisti “ACCREDITATI”, non dal curriculum, ma dalla Chiesa stessa!!!

      • beppe scrive:

        shiva, se ti da fastidio A SUA IMMAGINE guarda protestantesimo: lì, dopo 500 anni, hanno ancora la faccia tosta di fare polemiche con i cattolici.

      • Fabio Sansonna scrive:

        Papa Bergoglio è stato intervistato da Repubblica e dal Corriere della Sera che non mi risulta siano quotidiani cattolici.

  12. Giovanni scrive:

    Non ho mai avuto dubitato che il Papa fosse cattolico ;-). Non ci vedo nulla di strano nel fatto che condivida e segua il Catechismo. Stava ricevendo il Movimento per la Vita volevate che dicesse che fanno male? La differenza, enorme, con i suoi predecessori è che lui afferma le posizioni cattoliche su aborto e famiglia solo a proposito, gli altri le usavano strumentalmente per affermare una “legge naturale” che vale per tutti e di cui la Chiesa è l’interprete autorizzata. Il fatto che i cattolici, Papa Francesco in testa, siano contrari a divorzio, aborto e nozze gay mi da lo stesso fastidio che i musulmani siano contro le bevande alcoliche e i Testimoni di Geova contro le trasfusioni. Affari loro. Fin che non vogliono imporre a me la loro morale. Su questo punto Papa Francesco pare diverso. E per questo viene vissuto male da tanti di voi.

  13. Giovanni scrive:

    Errata corrige avuto dubitato = dubitato. Maledetti telefonini 😀

  14. michele scrive:

    C’e chi per attaccare la Chiesa scade nel ridicolo. Shiva, vattene dai tuoi demoni! Con i tuoi calcoli il 40 per cento dell’umanità sarebbe pedofila.

  15. Filomena scrive:

    Il numero di casi di pedofilia nella chiesa probabilmente rispecchiano quelli della società e del resto i preti sono persone come tutte le altre anche se probabilmente rinunciare alla sessualità potrebbe essere in effetti un fattore di rischio. La colpa più grave della chiesa però il fatto di aver occultato questi casi per non infangare la sua immagine e per dimostrare il suo potere. Per quanto riguarda al Rai non si può certo dire che Rai 1 non via filovaticanista. Mai una critica ai cattolici, mai un contraddittorio serio sui diritti civili, programmi come “a sua immagine” che oltre a leggere la realtà in chiave dottrinale, propina a tutti la messa ogni domenica. E poi avete il coraggio di dire che oscura i proclami dei vari papi?

    • Laura72 scrive:

      No no…qui l’unico fattore di rischio è rinunciare al senno, non alla sessualità.

    • beppe scrive:

      filomena, per un’ora di santa messa, ci sono interminabili ore di vita in diretta nelle quali si INDOTTRINA su qualsiasi argomento – gay, adozioni, famiglia . in senso estremamente laicista. e poi non ti rendi conto che anche il tanto esaltato successo di papa francesco è dovuto a quello che soprattutto la televisione decide di far passare? e questo per me è un grosso rischio.

      • Filomena scrive:

        Il fatto è che di cattolici rigidamente ortodossi sono rimasti veramente pochi e io diciamo da non cattolica, rispetto a tanta gente che si dichiara cattolica e che conosco, non ho mai sentito prese di posizione così “estremiste” come quelle che leggo su Tempi. Per questo rimango sempre stupita e secondo me voi vi lamentate della cultura anche cattolica moderata perché rappresentate veramente ormai una “riserva indiana”. E questo lo dico senza nessuna ironia ma solo perché è una cosa che salta agli occhi. Papa Francesco credo che semplicemente rappresenta il cattolicesimo di oggi, solo che per voi è difficile accettare questo e date la colpa ai mass media.
        Intendiamoci i mass media non sono santi ma strumentalizzano tutte le notizie non solo quelle a cui voi fate riferimento.

        • beppe scrive:

          filomena, un conto è dichiararsi cattolico ( anche alba parietti…e luxuria.. figurati ) un altro è avere un po’ di chiarezza in testa. papa francesco sta facendo un’operazione rischiosa, quasi un’operazione simpatia, della quale perderà il controllo. basta guardare titoli e copertine dei settimanali popolari…quanto alla riserva indiana dovresti avere più simpatia per lei, visto che tu ti fai paladina di tutte le minoranze ( e anche dei minorati ).

    • Fabio Sansonna scrive:

      Per la Chiesa la pedofilia è un peccato grave , ma la Chiesa dà un giudizio su questo e sui cattolici che lo commettono. Perchè ” chiunque dà scandalo ad uno di questi piccoli … dice il Vangelo… meglio sarebbe per lui morire affogato “. (cito non alla lettera , ma il senso è quello)
      Altre realtà laiciste e anticlericali affermano invece che la pedofilìa è un diritto per chi la pratica , e anche perché forse i bambini potrebbero esserne anche contenti. Vogliamo parlarne ?

  16. marco53 scrive:

    Mi fa piacere sapere che Rainews24 lavora per il Vaticano e la pubblicistica del papa. Mi piacerebbe parimenti che anche la difesa della Juve lavorasse di più per la Roma ……….o,…o mi sbaglio?

  17. Giannino Stoppani scrive:

    Possibile che ci siano dei mentecatti così mentecatti da inveire contro i gravi eppur sporadici casi di pedofilia nella Chiesa e, allo stesso tempo, applaudire all’infanticidio e all’eutanasia infantile di Stato istituiti a “diritto della persona”?
    Se esplodesse un autoarticolato cisterna pieno di sterco sicuramente farebbe meno puzza del vostro cervello in decomposizione.
    Non vi dico di farvi curare perché tanto è troppo tardi.

  18. Giovanni scrive:

    Non ho mai dubitato che il Papa sia cattolico :-) e che quindi segua e condivida il Catechismo. Poi stava ricevendo i membri del Movimento per la Vita, volevate che dicesse loro che sbagliano?

    La differenza, enorme, con i suoi predecessori è che lui parla di questi argomenti a proposito, gli altri li usavano strumentalmente per postulare l’esistenza di una “legge naturale” posta da Dio nel cuore di ogni uomo, quindi valida per tutti e di cui la Chiesa è interprete autorizzata.

    Se i cristiani sono contrari a divorzio, aborto e nozze gay, come i musulmani lo sono al consumo di bevanda alcoliche e i Testimoni di Geova alle trasfusioni di sangue affari loro. L’importante è che non impongano le loro regole agli altri. In questo Francesco pare diverso ed è per questo che viene vissuto così male da molti di voi. Sia da quelli che apertamente lo criticano che da quelli che, contro ogni evidenza, continuano a rpetere come un mantra che non è cambiato niente.

  19. Paolo scrive:

    Grazie Santo Padre, e ti chiediamo scusa, noi cristiani, per quelli che ti attaccano. Siamo proprio in una battaglia spirituale cosmica, diventata terrena. Noi siamo con te, Francesco, vicini alla croce, vicini all’Agnello, e non vogliamo più essere come Adamo e come quelli che sono fuggiti al momento del calvario. Dov’era Adamo quando la donna è stata “carpita” dal diavolo? Dov’erano gli apostoli quando il drago ha colpito Gesù sulla croce? Uno solo era là. Noi vogliamo essere presenti, come Giuseppe, a proteggere Maria. Come Giovanni sul Golgota. Lasciamo pure che il mormoratore e il bestemmiatore anneghi nella sua tenebra interiore, e non permettiamo più che tanti di noi vengano sottratti dal suo sibilo seducente e menzognero: “non servirò!”, sottratti alla luce della verità, del magistero. Veni Sancte Spiritus, veni per Mariam!

  20. Fabio Sansonna scrive:

    dice A.Togliatti : “Ha chiesto scusa giustamente per i mali della chiesa…” No, per i mali di alcuni figli della Chiesa .Anche Giovanni Paolo II nel 2000 ha specificato che la modalità di richiesta di perdono è per i peccati dei figli della Chiesa , non della Chiesa.
    Uno dei peccati di alcuni figli della Chiesa di cui nessun Papa finora ha chiesto perdono è l’ aver votato no nel 1981 al referendum per la 194 e questo è molto più grave per un cristiano che aver fatto le crociate.
    Tra l’altro senza le crociate non sarebbe neanche stato possibile chiedere perdono per le crociate, perché la Chiesa e con essa il Papa sarebbero scomparsi secoli fa (potrà succedere in futuro..se continuiamo a calare le braghe ….)
    Non dimentichiamo che i Turchi non avevano invaso con la violenza solo la Terra Santa ma erano arrivati in Europa. Le crociate li hanno tenuti a debita distanza e mai ringrazieremo abbastanza i crociati per quello che hanno fatto per noi, per permetterci di essere qui comodi a parlare e a…criticare le crociate ! Senza di essi non potremmo farlo.

    • Shiva101 scrive:

      Forse Sansonna fai finta di non capire: la Chiesa ha FAVORITO la pedofilia, ha consentito con NORME APPOSITE l’IMPUNITA dei pedofili anche IMPONENDO il silenzio e l’omertà…

      e questo NON accade in NESSUN altro ambito … OK?

      E nella sua dottrina la donna o il bambino sono considerati agenti che SEDUCONO il prete per cui si parla di Crimen … “SOLLECITATIONIS”… pertanto il prete non è mai il solo colpevole ma anche vittima delle seduzioni

      E oltre a questo è accusata anche di istigare l’omofobia, per non parlare della gestione dei SOLDI…

      capito?

      • Michele scrive:

        Bla, bla, bla…

      • Toni scrive:

        Shiva101
        La Chiesa non ha favorito la pedofilia. Un pedofilo se dovesse scegliere tra il pensiero della Chiesa ed il tuo … sceglierebbe il tuo. Molti apologhi della pedofilia fanno parte nelle file dei vari club omo che ipocritamente accusano la Chiesa.
        La cosa che più mi fa schifo (te lo ripeto SCHIFO!) di un pensiero come il tuo è che capisco l’uso strumentale della tragedia della pedofilia. Ad uno come te al quale è indifferente se un bimbo abbia una famiglia normale (la voglio dire sta parola … NORMALE, NORMALE, NORMALE) oppure che venga collocato secondo desiderio (di altri) con due papà (o due mamme, o tre mamme o tre papà o con un papà un poco mamma ed un poco no ecc) per via del tuo vuoto interiore e magari sentirti parlare di pedofilia, tutto indignato, mi fa vomitare!

  21. Martina scrive:

    Papa Francesco preghiamo per te! Signore perdona coloro che non ti amano, aiutali nel loro cammino e fa che trovino la via della salvezza.

    • Franca scrive:

      Intanto l’importante è amare Cristo Papa Francesco va dietro alla dittatura del relativismo perciò mi permetto di criticarlo non mi piace e non mi ispira nulla di nulla troppo idolatrato se idolatrato è perchè si aspettano cedimenti sulla parola di Cristo e lui glielo lascia abbondantemente credere anzichè prendere posizioni chiare secondo la verità del vangelo molto scomoda e via di croce non di applausi….

      • Sergio scrive:

        E io ti dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. (Matteo 16,18)

  22. Camilla scrive:

    La chiesa ha chiesto scusa !! Comunque volete i figli come pare e nei vostri momenti e poi volete, sempre quando volete voi , buttare nel cesso i figli !!! !!! Ci salvi Dio e abbia pietà di noi !!

    • Mariapia scrive:

      Ave o Maria, piena di grazia, il Signore e’ con te. Tu sei benedetta fra le donne, e benedetto è’ il frutto del tuo seno Gesù’. Santa Maria Madre di Dio, prega per noi peccatori adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.
      Inno alla bellezza ! Quanto sopra esposto da talune/i e’ solo spazzatura , quindi solo bruttezza.

La rassegna stampa di Tempi
Pellegrinaggio iStoria-Tempi in Terra Santa

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dal 9 all'11 settembre, a Mandello, torna in scena la passione dei Guzzisti. Un week-end di eventi per festeggiare il 95° compleanno del marchio dell'aquila e cominciare il conto alla rovescia che porterà al Centenario.

Più difficile a leggerlo che a spiegarlo... Sono le nuove ruote top di gamma in alluminio che DT Swiss presenterà all'Eurobike. Rivestimento ceramico, leggerezza, scorrevolezza e compatibilità tubeless a 998 euro.

La Casa giapponese è quasi pronta a immettere sul mercato la prima trasmissione a tre frizioni e 11 marce al mondo. Promette di ridurre i consumi, incrementare il comfort e garantire una rapidità sconosciuta ai cambi tradizionali.

Forme più slanciate e sportive per la Kia più venduta, giunta alla quarta generazione

Più comfort con le nuove sospensioni: è la promessa per Touring e CVO, rinnovate per il 2017

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana