Google+

Pakistan, strage davanti alla chiesa. Vescovi: «Vergognoso atto di codardia contro innocenti» Video Immagini

settembre 23, 2013 Leone Grotti

Circa 100 persone sono morte ieri a Peshawar per un attentato davanti a una chiesa protestante al termine della Messa. Presidente della Conferenza episcopale: «Le chiese devono essere sicure»

«Condanniamo questo atto nella maniera più assoluta: attaccare uomini, donne e bambini innocenti mentre pregano in chiesa è un vergognoso atto di codardia». Sono le parole dell’arcivescovo Joseph Coutts, presidente della Conferenza episcopale dei vescovi pakistani, sull’attentato kamikaze fuori dalla chiesa protestante All Saints Church di Peshawar al termine della Messa, che ha ucciso circa 100 persone.

«CRISTIANI MARTIRIZZATI». L’arcivescovo di Karachi ha anche espresso profondo dolore «per i tantissimi feriti» e solidarietà «per le famiglie dei cristiani martirizzati». In segno di lutto e protesta, ha anche deciso che per tre giorni tutte le istituzioni educative cristiane rimarranno chiuse. Ha chiesto infine a tutti i cristiani di non cedere alla logica della violenza, evitando ritorsioni.

«METTERE IN SICUREZZA LE CHIESE». «Chiediamo al Governo di prendere immediati provvedimenti per trovare i responsabili dell’attacco e per mettere i luoghi di culto di tutte le minoranze in sicurezza – continua il comunicato – Il governo dovrebbe seriamente affrontare la crescente intolleranza religiosa e settaria che ha raggiunto allarmanti proporzioni. Incidenti simili non devono accadere mai più».

TALEBANI. La strage è stata rivendicata da una fazione emergente del principale gruppo talebano del Paese Tehrik-e-Taleban Pakistan (Ttp). Anche papa Francesco è intervenuto parlando di «una scelta sbagliata di odio e di guerra»: «Questa strada non va, non serve, solo la strada della pace costruisce un mondo migliore».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. giuliano says:

    i vermi rossi hanno sempre accusato i cristiani di aver causato guerre e massacri. Che strano !!!

  2. mike says:

    mi sono commosso. per poco ma mi sono commosso. mi piacerebbe che quella gente, e non solo quella, trovasse un po’ di pace. purtroppo credo che non finirà presto. e neanche si riesce a capire fin dove si potrà arrivare. ho il sospetto forte che si stia vivendo la grande tribolazione.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rialzata, “rinforzata” nel look ma con lo stesso grande comfort di ogni Classe E, la All Terrain entra di forza nel segmento delle Statio Wagon rialzate. Offre tanto spazio e un comfort sontuoso, ma la sua attitudine off road è reale

L'articolo Prova Mercedes E 220 CDi All Terrain proviene da RED Live.

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi