Google+

L’ora senza luce del Wwf? Ci farà sentire tutti più buoni ma «non salverà l’orso polare»

marzo 26, 2014 Leone Grotti

Scatta il 29 marzo alle 20.30 la “Earth Hour”, l’ora di buio promossa in tutto il mondo dal Wwf. L’ambientalista Bjorn Lomborg a Tempi «non farà bene al pianeta», anzi rischia di causare «enormi danni»


«Il countdown è cominciato», quindi segnatevi questa data: 29 marzo. Alle 20.30 esatte migliaia di città, milioni di persone, per l’ottavo anno consecutivo, spegneranno la luce per un’ora per «creare insieme un futuro in armonia» e salvare «l’orso polare» e «l’ambiente». Anche quest’anno insomma, se non l’avete già intuito, il Wwf promuove “L’Ora della Terra”, secondo l’associazione ambientalista «la più grande mobilitazione globale», conosciuta anche con una immagine molto giovane “L’ola di buio”.

wwf-ora-terra-luci«L’ENERGIA PIÙ POTENTE». In un breve video i cantanti Marco Mengoni ed Elisa, il calciatore Francesco Totti, il nuotatore Massimiliano Rosolino e il cuoco Alessandro Borghese insegnano agli italiani come dare «un futuro al pianeta» perché «l’energia più potente sei tu». Una bella iniziativa, anzi bellissima, che però ha una piccola controindicazione: non fa affatto bene all’ambiente.

«ENORMI DANNI». Come ha dichiarato in un’intervista a Tempi l’ambientalista Bjorn Lomborg, l’iniziativa del Wwf serve solo a «farci sentire bene ma non fa bene»: «Ogni anno si chiede a tutte le persone del mondo di spegnere per un’ora la luce al sabato sera. Questo ci fa sentire incredibilmente bene ma non ha nessun impatto sulle emissioni di Co2. Perché se da un lato spegni la luce, dall’altro non spegni quello di cui hai veramente bisogno, come il computer o la lavatrice. Molti dei miei amici accendono le candele. Ma il fumo delle candele fa enormi danni all’ambiente».

SENTIRSI PIÙ BUONI. Però si aiutano «gli orsi polari», dice il Wwf. Peccato che, ribatteva Lomborg, «negli ultimi 50 anni la popolazione degli orsi polari è quadruplicata». Ma questo non conta, visto che l’obiettivo è «farci sentire più buoni».
Anche se questo sentimento potrebbe avere effetti deleteri e indesiderati: «Ti fanno credere che per combattere il global warming basti una lampadina in meno. Così quando la spegni, ti senti bene e dici: “Ok, anche quest’anno ho fatto la mia parte, ora posso prendermi una vacanza e andare in Thailandia”, ma l’aereo produrrà moltissima Co2». Buona Earth Hour a tutti.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

5 Commenti

  1. Su Connottu scrive:

    Spegnere le luci per un’ora, agli effetti dei consumi energetici, ha lo stesso effetto che avrebbe, sui consumi di carburante di un’auto in movimento, passare dalle luci anabbaglianti a quelle di posizione.
    Anzi molto di meno.

  2. beppe scrive:

    propongo l’iniziativa : TI ILLUMINO E TI MENO , per aumentare le sicurezza nelle zone più buie delle città.

  3. pallo scrive:

    quindi …. dopo aver dimostrato che sono dei cretini …. cosa proponete ??
    L’iniziativa ha carattere simbolico … ma voi che avete la “verità” cosa proponente ?
    Intendo di reale ?

    paolo

    • Su Connottu scrive:

      Io, che ho la “verità”, il 29 marzo, alle 20.30 in punto, metterò nel forno elettrico preriscaldato a 180° un maialetto da circa 6 kg. Considerando che ho optato per una tariffa bioraria spinta e che il forno elettrico è in classe energetica B, l’operazione non dovrebbe costarmi più di 50 centesimi.
      A cose fatte rimarrà sicuramente più del dovuto per il cane, che è bianco e in certi momenti mi ricorda un piccolo orso polare.

    • beppe scrive:

      pallo, per prima cosa diciamo che non vogliamo essere presi per scemi. che uno spegnimento massiccio per un’ora sola è anche uno spreco. siamo stanchi di questo protagonismo arrogante e saputello cui tutti i mezzi di informazione si sentono in dovere di inchinarsi. cominciamo ad interrompere la propaganda terroristica e a diffondere dati e informazioni oneste. il resto verrà.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Opel torna nel segmento delle SUV medie. E lo fa sbattendo la porta con tanta forza da far tremare i vetri. La nuova Grandland X, terzo atto della saga X dopo Mokka X e Crossland X, è una vettura concreta, spaziosa, confortevole e ben rifinita. Oltretutto forte di un design piacevole. Caratteristiche che, di per […]

L'articolo Prova Opel Grandland X proviene da RED Live.

L’ingresso di Fiat nel segmento dei Pick-up avviene grazie a una importante e strategica collaborazione con Mitsubishi di cui il Fullback è “figlio legittimo”. Stringendo una intelligente partnership con chi è stato ritenuto il miglior interprete di questa filosofia, Fiat ha infatti potuto entrare sul mercato dalla porta principale con un mezzo che, già in […]

L'articolo Prova Fiat Fullback LX 180 CV, buona la prima proviene da RED Live.

Pirelli ci riprova. Dopo il lancio degli pneumatici da bici P Zero Velo riparte dal ciclismo il progetto Pirelli Design, avviato dall’azienda per valorizzare il suo bacino di conoscenze in fatto di tecnologia. Procede dunque in questa direzione la nuova capsule collection con la collaborazione di Castelli, azienda italiana con più di quarant’anni di storia vissuta […]

L'articolo Pirelli Design e Castelli insieme per una collezione speciale proviene da RED Live.

Le due rappresentanti heritage della Casa di Iwata si tingono di nuovi colori e richiamano ancora di più il passato: sono le Yamaha XSR700 e XSR900 2018

L'articolo Yamaha XSR700 e XSR900 2018 proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana