Google+

Ora anche volare è halal: arriva l’app che indica l’ora esatta della preghiera islamica

aprile 13, 2012 Leone Grotti

L’idea è venuta a una società di Singapore, che ha creato “Air travel prayer time calculator”, app halal, cioè lecita, che permette ai musulmani che viaggiano in aereo, e magari non riescono a vedere il sole o impazziscono con il fuso orario, di conoscere l’ora esatta in cui recitare la preghiera.

Ora anche le app sono halal. Il termine che nella religione islamica indica il cibo preparato in modo conforme alla legge, è esteso anche a tutto ciò che è lecito, puro. Anche alle applicazioni. Ed è per questo che Crescentrating, società di stanza a Singapore specializzata nello sviluppo del commercio internazionale di halal, ha lanciato “Air travel prayer time calculator”, app che permette ai musulmani che viaggiano in aereo di conoscere l’ora esatta in cui recitare la preghiera.

Il salat, preghiera rituale, uno dei cinque pilastri dell’islam, deve essere recitata in cinque momenti precisi del giorno indicati nella Sunna: verso l’alba, a mezzogiorno, a metà pomeriggio, al tramonto e un’ora e mezza dopo il tramonto. Ma quando si è in aereo, non sempre si riesce a vedere il sole o calcolare il tempo in modo preciso per colpa dei fusi orari.

«Ciò che è cominciato come un sogno due anni e mezzo fa – afferma l’amministratore delegato dell’azienda Fazal Bahardeen, come riporta l’Osservatore Romano – adesso è diventato realtà. Finora per le persone conoscere l’ora esatta delle preghiere durante i voli era una specie di impresa. Questo ci ha portato a cercare e a trovare una soluzione e, con il numero di viaggiatori musulmani in costante aumento, lanciare un app era diventata una reale necessità». Ma l’applicazione farà ancora di più: fornirà informazioni sull’esistenza e la disponibilità di luoghi di culto negli scali. Basta inserire il nome dell’aeroporto e l’orario del volo, sia di partenza che di arrivo, per ricevere in tempo reale i momenti della preghiera lungo il tragitto.

Ma non finisce qui. L’azienda ha in mente per il futuro anche di inserire una funzione che indichi sempre la direzione della Mecca, visto che i musulmani devono pregare rivolti verso di essa. Un’iniziativa già messa in pratica sui voli Emirates e Qatar airways, dove teleschermi indicano ogni dieci minuti dove si trova. Ora anche volare in aereo è halal.
@LeoneGrotti

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Mappo scrive:

    Magari un giorno inventeranno un’app che permetta ai mussulmani di rispettare anche chi non è mussulmano.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana