Google+

Nel 2011 un milione di americani perderanno la propria casa

gennaio 15, 2011 Chiara Rizzo

Il dato drammatico proviene dagli Stati Uniti dove Rick Sharga, vicepresidente senior della RealtyTrac Inc. che si occupa di pirgnoramenti, prevede che 1,2 milioni di case saranno pignorate. Si tratta di un dato che culmina il trend negativo già registrato nel 2010, quando un milione di americani hanno perso la casa

Circa un milione di americani rischia di perdere la propria casa nel 2011. Il dato drammatico proviene dagli Stati Uniti dove si conta che circa 5 milioni di persone che hanno acceso mutui in passato non pagano già da due mesi e gli esperti ritengono che non rispetteranno i pagamenti a causa della disoccupazione e perché i mutui stessi eccedono il valore delle case in cui abitano.

«Il 2011 sarà il picco della crisi» spiega Rick Sharga, vicepresidente senior della RealtyTrac Inc. (che si occupa di pignoramenti).
L’azienda RealtyTrac prevede appunto che 1,2 milioni di case saranno pignorate. Si tratta di un dato che culmina il trend negativo già registrato nel 2010, quando già un milione di case sono state perse dai proprietari. Lo scorso giovedì 13 gennaio Freddie Mac ha dichiarato che i tassi fissi per i mutui sarebbero scesi questa settimana, per dare un po’ di fiato ai creditori sotto pressione.

Il tasso medio di interesse sui mutui trentennali è diminuito da 4.77% a 4.71, mentre quello per i mutui quindicennale, una scelta popolare quest’ultima tra coloro che acquistano una casa, è passata da 4,13% al 4,08. Tuttavia si tratta comunque di percentuali più alte di quelle registrate a novembre, quando i due tassi avevano per fortuna raggiunto i picchi più bassi dal 1991. Si prevede che rimarranno alte le possibilità di pignoramenti lungo tutto il 2011: nel 2010, 2 milioni e 900 mila americani (un numero record da dimenticare) hanno ricevuto l’avviso di pignoramento.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La nuova Multistrada 1260 cambia radicalmente con le novità che riguardano circa il 30% del progetto; smussa gli spigoli vivi del motore precedente motore e guadagna nella guida ora più fluida e rotonda meno reattiva.

L'articolo Prova Ducati Multistrada 1260 proviene da RED Live.

Per le piccole inglesi supersportive è già tempo di pista. Al freddo dell'autodromo di Cremona partono i primi test della stagione. Il nuovo calendario prevede anche una trasferta al Paul Ricard. C'eravamo anche noi

L'articolo MINI Challenge, è già 2018 proviene da RED Live.

La 5 porte giapponese saluta da lontano le quattro generazioni che l’hanno preceduta, mostrando linee più slanciate e tante possibilità di personalizzazione. Si dota inoltre di dispositivi di controllo appannaggio di auto di segmento superiore. Prezzi a partire da 16.700 euro

L'articolo Prova Nissan Micra N-Connecta IG-T proviene da RED Live.

In Spagna lo conoscono tutti, da noi fa sussultare chi negli Anni 70 e 80 sognava il Lobito oppure aveva negli occhi l’inconfondibile colore blu di Pursang e Sherpa… La stella del marchio spagnolo brillò fino al 1983 per poi spegnersi definitivamente. Nel 2014 il pollice di Bultaco torna però ad alzarsi, grazie a uno […]

L'articolo Prova Bultaco Albero 4.5 proviene da RED Live.

Era dai tempi della Tribeca, uscita di produzione nel 2014, che la Subaru non si cimentava nel tema delle grandi SUV. Un’assenza che, dopo anni di successi negli States, ha penalizzato la Casa nipponica. Ora, però, i jap corrono ai ripari presentando, in occasione del Salone di Los Angeles, la nuova Ascent. Una sport utility […]

L'articolo Subaru Ascent: mai così grande proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download