Google+

Le idee di Grillo sulla salute sono «eresie e utopie». Vanno fermate le sue «ideologie paranormali»

marzo 7, 2013 Redazione

Intervistato dall’Agi, l’immunologo Ferdinando Aiuti mette in guardia dalle pericolosità di certe convinzioni del comico su Aids, cancro e Tbc

«Eresie e utopie». Così il celebre immunologo Ferdinando Aiuti, professore emerito alla Sapienza di Roma, tra i primi in Italia a occuparsi di Aids, bolla le affermazioni di Beppe Grillo in tema di salute. «Seguo Grillo comico con simpatia da anni – spiega Aiuti all’agenzia Agi – anche quando nei suoi spettacoli si occupava di Cancro o di Aids o di Tubercolosi con dichiarazioni eretiche e utopiche per la scienza ufficiale e a volte con annunci che mettevano in dubbio l’esistenza di queste malattie. Fortunatamente finora le sue uscite in ambito di spettacoli erano state sempre considerate barzellette e quindi poco credibili».

«Ma in questo periodo – prosegue l’immunologo – alcune delle sue interviste non più presentate in veste di comico ma da politico impazzano sul web e potrebbero diventare credibili da suoi fans e/o da persone con scarso senso critico, facilmente impressionabili e manipolabili da atteggiamenti istrionici. Anche persone malate potrebbe essere suscettibili ad alcuni dei suoi messaggi deviati e devianti. I dubbi di Grillo sull’Aids, sul cancro o la Tbc potrebbero avere un effetto devastante anche con la sola diffusione dei suoi discorsi sul web». Aiuti insiste: «Oggi come nel ventennio fascista nessuno ha il coraggio di contrastare il comico famoso anche quando fa dichiarazioni fantascientifiche su temi critici come quello della salute».

«Quello che mi fa più paura non è il successo elettorale di Grillo o l’entusiasmo dei suoi giovani fans in parte disperati per le condizioni economiche sociali e per la mancanza di lavoro, ma i giudizi positivi su Grillo di alcuni giornalisti, di alcuni imprenditori, di alcuni burocrati di alcuni sociologi, di alcuni benestanti che lo seguono sperando in una benevola futura sua considerazione nei loro confronti proprio come ai tempi del ventennio». Secondo l’immunologo, «i personaggi come Grillo riescono ad emergere non solo perché sono bravi, intelligenti, autoritari ma anche perché evitano il confronto usano metodi dittatoriali (vedi le espulsioni di suoi sostenitori dal suo movimento avvenute prima della campagna elettorale), usano frasi forti e volgari». Infine: «Immaginate in un futuro governo un ministro grillino della salute che nega l’esistenza di malattie infettive trasmissibili, che è contro le vaccinazioni, che sostiene che in Usa si mettono alle persone microchips per controllarle, che promuove le terapie alternative o non fa differenza tra queste e la scienza medica ufficiale». L’appello ai partiti è che «si rinnovino», ma anche che «ostacolino Grillo senza paura su altre sue ideologie paranormali prima che sia troppo tardi». (AGI)

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

7 Commenti

  1. Filarete says:

    Un vero flagello di Dio!

  2. cirillo says:

    No,questo è peggio di Attila.. aspetto solo che qualcuno che adesso lo sostiene,poi venga a lamentarsi.. Lo gonfio!!!!

  3. cirillo says:

    No,questo è peggio di Attila.. aspetto solo che qualcuno che adesso lo sostiene,poi venga a lamentarsi da me..
    Lo gonfio!!!!

  4. cirillo says:

    No,questo è peggio di Attila.. aspetto solo che qualcuno che adesso lo sostiene,poi venga a lamentarsi.
    Lo gonfio!!!!

  5. cirillo says:

    No,questo è peggio di Attila.. aspetto solo che qualcuno che adesso lo sostiene,poi venga a lamentarsi. lo gonfio!

    • Ranuccio says:

      Ripetimelo Cirillo, non ho capitooooooooo. Come? Ah, eccoooo. Cosa dici? Ah, si. Come? Ciao a tutti.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rialzata, “rinforzata” nel look ma con lo stesso grande comfort di ogni Classe E, la All Terrain entra di forza nel segmento delle Statio Wagon rialzate. Offre tanto spazio e un comfort sontuoso, ma la sua attitudine off road è reale

L'articolo Prova Mercedes E 220 CDi All Terrain proviene da RED Live.

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi