Google+

Last week, next week 29/99

agosto 11, 1999 Festa Lodovico

Last week, next week

Giorgio Napolitano I toni usati da Giorgio Napolitano nell’accodarsi all’attacco dei vari Fava, Di Pietro, Paciotti alla vicepresidenza di Marcello Dell’Utri nell’Eurocommissione Diritti e libertà del Parlamento di Strasburgo un po’ stupiscono, anche al di là degli evidenti motivi politici. Perché un politico di così alto lignaggio deve mattersi al servizio di persone entrate in politica per “meriti giudiziari”? Perché usare quei toni: “inaccettabile”, “incredibile”. Se proprio uno deve fare quella parte, dovrebbe almeno calibrare le parole. In realtà Napolitano, nonostante sia ormai culturalmente e politicamente un vero esponente della socialdemocrazia europea, si sente ancora psicologicamente un “bukariniano” cioè uno di quei comunisti di destra che pur disprezzando le degenerazioni staliniste, le legittimavano per non uscire dalla “corrente della storia”. Una storia vecchia di cui Napolitano farebbe bene a liberarsi. Certo, ci vorrebbe almeno un po’ di coraggio.

Umberto Bossi Quindici anni, e la storia di Umberto Bossi sembra proprio alla fine. Anche se il senatur ha dimostrato di avere molte vite e darlo per spacciato è sempre azzardato. Qualcuno dice di non emarginarlo. Perché? Bossi ha rappresentato la protesta profonda del Settentrionale largamente giustificata. L’ha rappresentata nel modo peggiore possibile, flirtando con il razzismo fino ad arrivare a sposare qualche mese fa anche Slobodan Milosevic. In tutti i paesi civili personaggi come lui sono lasciati ai bordi: succede in Francia e così in Germania. Lui ha avuto diverse occasioni per assumere un ruolo politico costruttivo, ma le ha lasciate perdere per non abbandonare la sua concezione tribale della politica. Si dirà, come in certi grandi film, che anche una scorreggia è essenziale a un’opera d’arte, una provocazione che squarcia un velo sulla realtà. Ma va calibrata con cura come nella Grande Abbuffata di Marco Ferreri. Quindici anni di scorregge fanno solo una grande puzza.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

La SUV francese monta un nuovo turbo a benzina, capace di 300 Nm a 1.900 giri e di un consumo medio dichiarato di 5,9 l/100 km. Perfetto per i mercati di tutto il mondo

L'articolo DS 7 Crossback Puretech, 225 cv per il benzina top di gamma proviene da RED Live.

Molti avrebbero voluto vedere una Foxy con ruote da 29″, così da renderla più versatile ed esasperarne la capacità di tritare tutto ciò che le passa sotto, sia in salita sia in discesa. Detto, fatto. La Foxy Carbon 29 è arrivata, ma sbaglia che pensa che ci sia stato solo un banale cambio ruote perché […]

L'articolo Mondraker Foxy Carbon 29 m.y. 2018 proviene da RED Live.

   LIVE    Della più recente generazione di MINI Countryman abbiamo parlato con la prova della Cooper SD e della Cooper S E. Ora è il momento di guidare la MINI Countryman Cooper S, una versione indubbiamente ricca di fascino, che monta il quattro cilindri in linea di 2 litri, accreditato di 192 cv di potenza e […]

L'articolo Prova MINI Countryman Cooper S proviene da RED Live.

La gamma Renault si rinnova e si semplifica; meno allestimenti ma più ricchi e tecnologici.

L'articolo Renault Megane, arrivano tre nuovi allestimenti proviene da RED Live.

Esemplare unico, s'ispira non solo alla leggendaria F40 ma anche all'iconica 308 GTB. Ha già girato con il suo nuovo proprietario a Fiorano ma il debutto ufficiale in società è previsto a Villa d'Este

L'articolo Ferrari SP38, la one-off su base 488 GTB proviene da RED Live.