Google+

La stampa inglese e il senso del pudore, ma solo per Kate Middleton

settembre 17, 2012 Elisabetta Longo

I giornali inglesi si sono scoperti pudici. Finché si è trattato di sbattere in prima pagina le bravate del principe Harry sono stati ligi al dovere di cronaca, nonostante il divieto reale. Ma ora che gli scatti incriminati riguardano la loro amata duchessa Kate, no, non ce la fanno. Come ormai tutto il globo sa, […]

I giornali inglesi si sono scoperti pudici. Finché si è trattato di sbattere in prima pagina le bravate del principe Harry sono stati ligi al dovere di cronaca, nonostante il divieto reale. Ma ora che gli scatti incriminati riguardano la loro amata duchessa Kate, no, non ce la fanno. Come ormai tutto il globo sa, Kate Middleton ha fatto l’imperdonabile errore di dimenticarsi l’etichetta richiesta a una del suo rango e, come una comune mortale in cerca di tintarella, si è esposta troppo al sole. Dimenticando che i paparazzi la seguono dappertutto. Ed eccoli lì gli scatti che ritraggono la coppia reale in vacanza, prima sulla copertina di Closer, settimanale francese, oggi in un numero speciale di Chi, il regno di Alfonso Signorini, che controbatte animatamente a chiunque con un «neanche la Regina avrebbe potuto impedirmi di pubblicare quelle foto».

PRIVACY GIA’ VIOLATA – La privacy della coppia era già stata violata qualche mese fa, quando la rivista australiana Woman’s Daily aveva pubblicato le foto del viaggio di nozze blindatissimo alle Seychelles e anche in quell’occasione Buckingham Palace aveva fermamente chiesto alla stampa di non ripubblicare gli scatti di William e Kate mano nella mano sulla spiaggia e in costume. Questa volta il divieto non è nemmeno (quasi) servito, visto che i tabloid inglesi si sono sentiti feriti tanto quanto Kate nel vedere che qualcuno aveva invaso lo spazio privato della loro amatissima duchessa borghese. L’unica eccezione l’ha fatta il Daily Star nella sua versione irlandese e il direttore ha cercato di difendere la scelta di pubblicare gli scatti: «Non vedo perché l’elite venga protetta, i paparazzi si erano appostati su luogo pubblico, non nei giardini reali». John Major, invece, il tutore di William e Harry dopo la morte di Lady D., si è complimentato con il senso del pudore dei giornali britannici.

PIOVONO DENUNCE – Oggi pomeriggio i legali dei due sposini depositeranno una denuncia penale per violazione della privacy mentre la coppia continua il tour previsto per il Giubileo della Regina. Il settimanale Closer, intanto, il primo ad aver mostrato Kate in topless, si prepara a diventare oggetto da collezione, visto che esemplari della rivista si trovano ormai su Ebay dalle 30 sterline in su, mentre il prezzo originale è di 1,60 sterline. Il Daily Mail, invece, ricorda come già una volta Chi si sia attirato le ire della famiglia reale, pubblicando le foto di Lady Diana poco dopo l’incidente stradale nel Pont de l’Alma. Quella suocera mai conosciuta e a cui Kate Middleton viene continuamente paragonata, sia per l’affetto dei sudditi sia per la sua spontaneità sia per il costante inseguimento dei paparazzi stranieri.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana