Google+

La morte di Castro dimostra che il comunismo è una religione totalitaria

dicembre 1, 2016 Rodolfo Casadei

Prima che dittatore, il líder maximo è stato il vertice istituzionale di un sistema totalitario. E i sistemi totalitari sono che la versione secolarizzata delle religioni

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Le ritualità con cui Cuba celebra la morte di Fidel Castro sono la dimostrazione plastica che il comunismo non è politica, ma religione. I nove giorni di lutto nazionale (nove come i giorni delle novene, ispirate ai nove giorni di preghiera degli apostoli e di Maria compresi fra l’Ascensione e la Pentecoste), le ceneri portate in processione per tutto il paese (come le statue delle Madonne pellegrine traslate secondo itinerari prestabiliti), l’apertura al pubblico di un mausoleo dove sarà possibile visitare le spoglie del defunto (santuario dove cubani e militanti internazionali pregheranno Fidel di vegliare sui loro cari, come accade a Predappio alla tomba di Mussolini) sono la mimesi puntuale del culto religioso.

Si discute se Castro sia stato un dittatore più crudele o più benefico, ma tale discussione muove da un punto di partenza riduttivo: prima che dittatore, il líder maximo è stato il vertice istituzionale di un sistema totalitario. E i sistemi totalitari altro non sono che la versione secolarizzata delle religioni. Come ogni religione ha bisogno di un vertice visibile, nel quale coincidono autorità e carisma, offerto alla venerazione dei credenti, così i totalitarismi degli ultimi due secoli hanno bisogno che le masse si dedichino al culto idolatrico di un capo, nel quale ripongono la loro fede e per il quale sono pronte a morire. Fidel, come gli altri tiranni degli ultimi 90 anni, ha goduto del consenso di vaste masse perché, persa la fede religiosa trascendente, le masse hanno bisogno di un idolo sul quale riversare la loro abnegazione religiosa. Con Fidel Castro è morto il papa del comunismo. Ma, come dice Alonso Muñoz Perez, mentre alla morte del Papa segue un conclave, il papa comunista si sceglie da sé il suo successore.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Cittadino, fuoristradista, “agonista”, pratico o “alieno”. Cinque modi d’essere automobilista. Cinque modi d’interpretare SUV e crossover. Ecco 20 modelli che soddisfano ogni gusto e desiderio.

L'articolo SUV e crossover compatte: ecco le migliori 25 proviene da RED Live.

Ebbene sì, è accaduto. Anche il Giaguaro si è spuntato le unghie ed è sceso a compromessi con il downsizing. La rinnovata sportiva F-Type, disponibile in configurazione sia Coupé sia Convertible, verrà dotata di un “piccolo” 4 cilindri 2.0 turbo da 300 cv, destinato ad affiancare i confermati V6 e V8 Supercharged. Turbina twin-scroll Pietra […]

L'articolo Jaguar F-Type 2.0T: la prima volta del 4 cilindri proviene da RED Live.

In mezzo a tante amenità con gli occhi a mandorla, al Salone di Shanghai si possono ammirare anche alcune autentiche perle. Tra queste merita una menzione speciale l’Aston Martin Vantage S Great Britain Edition, una serie speciale tirata in soli cinque esemplari destinati proprio al mercato cinese. Ciascuno sarà venduto a 236.000 sterline, pari a […]

L'articolo Aston Martin Vantage S Great Britain Edition proviene da RED Live.

Fra dieci anni la Formula 1 sarà così. Autonoma? Elettrica? Impersonale? Nulla di tutto questo. Le monoposto di domani (ri)metteranno l’uomo al centro della scena. Ponendogli sotto il sedere quasi 1.400 cv. Parola di Renault che, con la concept R.S. 2027 Vision, svela l’orizzonte della massima serie dell’automobilismo sportivo. Abitacolo chiuso e casco trasparente Svelata […]

L'articolo Renault R.S. 2027 Vision: la Formula 1 del futuro proviene da RED Live.

Metti una mattina uggiosa, lo sguardo un po’ assonato che si posa sul nuovo Honda X-ADV parcheggiato in cortile e i contorni delle immagini che lentamente sfumano. Ecco che all’improvviso l’asfalto urbano muta in sterrato, lo skyline cittadino cede il posto alla vegetazione rigogliosa e alle spiagge dorate della Sardegna, mentre il completo elegante si trasforma in quello da […]

L'articolo Honda X-ADV, tra città e sterrato con Mariano Di Vaio proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana