Google+

Gay non gai

agosto 25, 1999 Contri B. Giacomo

Simplicissimus di Giacomo B. Contri

Leggo sui giornali le solite cose, come le discussioni su sì o no alle adozioni per coppie gay o lesbiche (vedi la posizione alla Blair di settori della Chiesa anglicana), sul riconoscimento delle coppie di fatto tra le quali le suddette, e così via. Nello spirito di non discriminazione si discuterà poi del sacerdozio per gay e anche lesbiche. Osservo il carattere calcolistico di questa problematica: tutte le possibilità psicologiche e biologiche dell’uomo devono, secondo questa cultura, essere positivamente contemplate con giurisprudenza egualitaria. Ricordo una coppia omosessuale (non dico “gay”) degli anni ’70, che con stile viennese-tzigano d’altri tempi girava suonando nei ristoranti del centro di Milano, violino e chitarra. Erano bravi e discreti e gli avventori dei ristoranti li ricompensavano rispettosamente. Ne ricordo altre consimili. La cultura gay, anzi il partito gay, le ha spazzate via tutte. È tutt’altra cosa: un partito, con il suo proletariato senza prole, un programma politico benché trasversale, una gerarchia, dei quadri, eccetera. Lenin non aveva pensato che il suo modello fosse esportabile. È un’idea di società, cultura, politica, vita o s-vita individuale. L’omosessualità stessa ne è solo una variabile dipendente, e sfruttata come tale. La “cosa” è gay ma non gaia.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Delle monoposto a emissioni zero (245 cv in configurazione gara, per 225 km/h di velocità massima) che si sono sfidate il sabato 14 aprile lungo un tracciato cittadino di circa 2,8 km ricavato nel quartiere Eur, non si è parlato più di tanto, ancorché all’incontro capitolino del venerdì precedente abbia partecipato anche il Direttore del […]

L'articolo Renault: elettriche avanti tutta proviene da RED Live.

La Swift Sport punta a farsi largo tra le hot hatch puntando su un invidiabile bilanciamento tra telaio e meccanica. Anche il rapporto prezzo/dotazione è vincente

L'articolo Prova Suzuki Swift Sport <br> fame di curve proviene da RED Live.

Moto dotate di radar? Presto saranno realtà. Ducati ha in cantiere un ambizioso programma chiamato “Safety Road Map 2025” che prevede lo sviluppo di molti progetti a tema sicurezza, uno dei quali si chiama Ducati ARAS. Primi arrivi nel 2020

L'articolo Ducati ARAS, presto le moto con il radar proviene da RED Live.

Voglia di avventura, di scoprire nuove strade (bianche) in località toscane ricche di fascino. Senza fretta. La prima di tre tappe andrà in scena a Buonconvento il 29 aprile, in occasione della Nova Eroica

L'articolo Gravel Road Series, da aprile a ottobre. Info e iscrizioni proviene da RED Live.

Mini elettrizza la sua Countryman e si getta nel panorama delle ibride plug-in in modo speciale e a tratti unico. Pensate che le auto Ibride non siano ancora mature o non facciano per voi? Leggete la nostra prova su strada, ma siete avvisati: il rischio di ricredersi qui è alto

L'articolo Prova MINI Cooper S E Countryman ALL4 proviene da RED Live.