Google+

Francia, rapporto sulla formazione repubblicana degli imam: «È impossibile»

marzo 18, 2017 Redazione

Secondo gli studiosi, lo Stato è laico e non può mettere becco nei contenuti teologici delle religioni. Inoltre, ogni sforzo è vanificato dal fatto che gli imam non sanno il francese. Quindi? «Diffondere l’arabo»

belgio-francia-islam-ansa

Il governo socialista di François Hollande continua a inseguire il sogno di un islam repubblicano ma per realizzarlo ha necessariamente bisogno di passare dalla formazione degli imam. Peccato che l’ultimo rapporto sul tema, il settimo in 30 anni, abbia stabilito l’impossibilità per la Francia di formare gli imam.

NESSUN CONTROLLO. Giovedì l’islamologo Rachid Benzine e i professori universitari Catherine Mayeur-Jaouen e Mathilde Philip-Gay, gli autori del rapporto, hanno consegnato la loro analisi ai ministri dell’Interno e dell’Educazione nazionale francesi, Bruno Le Roux e Najat Vallaud-Belkacem. Il risultato, però, non è dei più incoraggianti. Innanzitutto si constata che i circa 1800 imam presenti sul suolo francese sfuggono a qualsiasi controllo. Inoltre si nota che la formazione universitaria in islamologia, che ha lo scopo di deradicalizzare i religiosi più estremi, viene apertamente criticata dagli imam che partecipano ai corsi e che «contestano la lettura universitaria del Corano», scrive il Figaro.

LO STATO È LAICO. Il rapporto di 72 pagine sconsiglia alla Francia di formare direttamente gli imam con l’apertura di «una facoltà di teologia islamica pubblica» o la consegna di «diplomi nazionali» perché, nel nome della laicità, non spetta allo Stato dire agli imam che cosa insegnare ai fedeli. «Non fa parte della vocazione dello Stato controllare gli istituti di formazione teologica».
Cosa si può fare dunque? Gli autori giudicano positiva l’iniziativa che ha visto la creazione di diplomi universitari su «fatto religioso e laicità». Peccato che questi siano poco frequentati dagli imam, perché questi spesso comprendono poco o male il francese. Ecco perché bisognerebbe prima «insegnare il francese» ai religiosi islamici.

INSEGNARE L’ARABO AI FRANCESI. Davanti a tali e tante difficoltà, il rapporto finisce per consigliare allo Stato di chiedere ai «responsabili del culto musulmano di determinare un contenuto comune degli insegnamenti religiosi per creare una certificazione interna al mondo musulmano». Ma si sa che le diverse correnti e scuole coraniche musulmane non potranno mai fare niente del genere. Infine, ultima indicazione, per favorire l’integrazione si suggerisce di diffondere l’insegnamento della lingua araba. Come a dire: se la montagna non va da Maometto, Maometto va alla montagna.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’ufficio a portata di mano anche in vacanza e nei weekend in un ambiente confortevole e “viaggiante”? Lo rende possibile Renault con una nuova generazione di Trafic SpaceClass rivolta sì ai privati ma prentemente alla clientela del mondo business, come aziende di noleggio con conducente, strutture alberghiere e sportive, agenzie turistiche. Insomma, realtà che desiderano fornire […]

L'articolo Renault Trafic SpaceClass, l’ufficio è mobile proviene da RED Live.

Se siete appassionati di motori e curiosare tra le anteprime – ne sono state annunciate ben 150 – è sicura fonte di piacere, il momento è (quasi) arrivato. Cominciate a segnare in agenda una data compresa tra il 9 e il 12 novembre (il 7 e l’8 sono giornate dedicate a operatori e stampa) e […]

L'articolo EICMA 2017, cosa c’è da fare e vedere proviene da RED Live.

Audi accelera sulla strada dell’elettrificazione della gamma. Dopo la presentazione della nuova A8, proposta al lancio nelle configurazioni V6 3.0 TFSI e TDI “mild hybrid”, vale a dire con impianto elettrico a 48 volt, ora anche le famiglie A4 e A5 beneficiano d’inedite motorizzazioni mHEV che portano in dote tutti i vantaggi fiscali e di […]

L'articolo Audi A4 e A5, è tempo di micro ibrido proviene da RED Live.

Arriva in gruppo tra gli ultimi, guarda tutti dritto negli occhi, mostra i muscoli e fa subito la voce grossa. E no, non è un bullo. Parliamo, piuttosto, della SUV Volkswagen T-Roc. Destinata a scendere in lizza nel segmento di mercato più frizzante, combattuto e attraente del momento, vale a dire quello delle sport utility […]

L'articolo Prova Volkswagen T-Roc proviene da RED Live.

In KTM hanno le idee chiare: il futuro della mobilità è elettrico. Ecco perché la nuova KTM Freeride E-XC, rinnovata da cima a fondo, è solamente un punto di partenza

L'articolo KTM Freeride E-XC, l’enduro green proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download