Google+

Eutanasia estesa ai bambini: il Parlamento del Belgio ha già trovato la maggioranza

giugno 22, 2013 Redazione

Se la legge verrà allargata i medici potrebbero mettere «fine alla vita di un bambino, qualora si trovi in uno stato di sofferenza fisica o psichica costante e insopportabile»

L’estensione dell’eutanasia ai bambini in Belgio ha già ottenuto l’approvazione della maggior parte dei deputati e ora si aspetta solo il voto del Parlamento, che però, ormai, è più che altro una formalità. Quattro senatori della maggioranza (Socialisti fiamminghi e valloni e liberali delle due comunità linguistiche) hanno depositato altrettante iniziative di legge e hanno già raccolto anche l’assenso dei senatori dei due partiti ecologisti delle rispettive comunità.

NESSUN LIMITE DI ETÀ. Se la legge verrà allargata, ha spiegato il socialista Philippe Mahoux, uno dei padri della legge del 2002, i medici potrebbero mettere «fine alla vita di un bambino, qualora si trovi in una situazione medica senza uscita, in uno stato di sofferenza fisica o psichica costante e insopportabile, e che presenti una domanda di eutanasia». Non è stato fissato nessun limite di età ma psichiatri e psicologi dovranno valutare la «capacità di discernimento» del bambino con la «garanzia che ciò che esprime sia ciò che comprende». Del tutto inutile ricordare quanto un bambino piccolo sia influenzabile e psicologicamente debole. Per l’autorizzazione definitiva servirà anche l’autorizzazione di entrambi i genitori (in caso di disaccordo tra loro non si potrà procedere), che riceveranno un accompagnamento psicologico anche dopo la morte del bambino.

BELGIO INSEGUE OLANDA. Il Belgio, che dovrebbe approvare la legge entro agosto, raggiungerà così l’Olanda dove il cosiddetto Protocollo di Groningen autorizza l’eutanasia per i minorenni fin dal 2004. Amsterdam, in realtà, ha già fatto un ulteriore passo avanti, approvando un documento che cita la “sofferenza dei genitori” tra i motivi che autorizzano la pratica dell’eutanasia su un neonato o un minore.

EUTANASIA FUORI CONTROLLO. In Belgio l’eutanasia, introdotta nel 2002 solo per pochi casi estremi, è del tutto fuori controllo. I casi sono quintuplicati e le maglie della legge vengono continuamente allargate senza però che il testo della legge sia modificato. Oggi, dopo 11 anni, le morti sono aumentate in modo esponenziale e l’eutanasia è stata estesa così tanto che due fratelli gemelli sono stati uccisi perché temevano di diventare ciechi. Anche chi soffre in modo “insopportabile” può richiedere l’eutanasia e siccome per i due fratelli la nuova condizione sarebbe stata un “dolore insopportabile”, e poiché la sofferenza è stata definita criterio soggettivo, è stato permesso loro di morire.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. viccrep says:

    i paesi della morte, bel progresso il disprezzo della vita in nome dell’efficienza.
    Quanto male quando l’uomo perde la propria identità, non sa più chi è e si affida alla morte

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.