Google+

Due marò italiani arrestati in India per omicidio. «Godono dell’immunità»

febbraio 20, 2012 Redazione

Stavano svolgendo azioni antipirateria sulla petroliera Enrica Lexie. Un peschereccio al largo dello Stato del Kerala si sarebbe avvicinato e dopo un avvertimento, due pescatori sarebbero stati colpiti da proiettili sparati dai marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Le autorità italiane si sono attivate per liberare i due militari, in stato di fermo.

“Affare di Stato. con la «presa in custodia» di due militari italiani da parte delle autorità locali a Kochi, questo è irreversibilmente ormai diventato il caso dei due pesatori indiani morti a bordo del St. Antony, un peschereccio che, secondo la versione più diffusa nel paese delle vittime, sarebbe stato raggiunto mercoledì scorso da colpi d’arma da fuoco. A sparare i proiettili, stando alle accuse, sarebbero stati i marò del reggimento San Marco in servizio antipirateria sulla petroliera Enrica Lexie e ieri due dei sei della squadra in divisa imbarcata, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, sono stati trattenuti in una condizione che in India l’informazione definisce arresto e le fonti italiane si sono preoccupate di descrivere, almeno fino a ieri sera, più come fermo che detenzione vera e propria” (Corriere p. 2).

Il fatto è avvenuto in acque internazionali. “Gli italiani sostengono di aver sparato 20 colpi, in aria e in mare, per dissuadere dall’avvicinarsi alla petroliera una barca che in acque spesso battute da pirati non rispettava i segnali affinché stesse alla larga. Una versione indiana è che il peschereccio sarebbe stato raggiunto da 60 proiettili. Assistiti dal console generale a Mumbai Giampaolo Cutillo, gli italiani lamentano che sui pescatori, Gelastine, 45 anni, e Ajesh Binki, 25, non sono state eseguite autopsie per capire da quali colpi sono stati uccisi”. (Corriere, p. 2).

“«Il governo italiano ritiene sia competente la magistratura italiana, essendo i fatti avvenuti in acque internazionali su una nave battente bandiera italiana» ha affermato in una nota la Farnesina ricordando che a regolare la presenza di militari sui mercantili è una «legge italiana che risponde anche alle esigenze delle risoluzioni dell’Onu» sulla pirateria. «I militari sono organi dello Stato italiano» e «godono dell’immunità dalla giurisdizione rispetto agli Stati straneri» è stato il perno del comunicato che ha attribuito «atti unilaterali» alla polizia. Questo hanno detto a propri colleghi i funzionari inviati a New Delhi. Risultato: «La riunione non ha permesso di raggiungere una posizione condivisa»” (Corriere, p. 2).

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi