Google+

Dossier Lazio

aprile 15, 2011 Redazione

n.12 – 2010

Questo speciale dedicato all’economia del Lazio rappresenta per noi una scommessa condivisa. Da anni, prima della crisi la crescita cumulata in Regione batteva quella  media nazionale. Ma nel recente passato e per di più in presenza della più grave crisi mondiale dal secondo Dopoguerra, la realtà ha presentato due condizioni che potevano essere molto negative. La prima è una crisi della finanza pubblica regionale tra le più gravi in tutta Italia, a partire dalla sanità coi suoi 10 miliardi di debito storico e con perdite annuali nell’ordine di 1,4 miliardi a cui si sono aggiunti altri 1,6 miliardi censiti solo dopo le ultime elezioni.

Un’emergenza che può e deve essere risolta solo attraverso uno sforzo davvero straordinario, per impedire che sia l’intera capacità di supporto all’economia produttiva della Regione ad esserne compromessa. Per questo, crediamo sia non solo giusto a doveroso creare le condizioni migliori d’informazione e consenso perché l’operato della giunta Polverini proceda secondo gli onerosi impegni di risanamento che ha iniziato a tradurre in realtà, salvando però una visione del welfare centrata sulla persona e sulla necessità di estendere il quoziente famiglia al posto dei criteri Isee, che penalizzano carichi familiari e tassi di sostenibilità intergenerazionali.

La seconda era la particolare natura della piattaforma e delle reti d’impresa, che al Lazio derivano dalla presenza di Roma assai più che da filiere e distretti produttivi tipici di altre aree d’Italia. Sta direttamente alle forze dell’impresa, e non alla politica, assumere questa sfida sulle proprie spalle. Ed è quanto sta avvenendo con il progetto di federazione sovraprovinciale intrapreso dal presidente dell’Unione Industriali di Roma, Aurelio Regina. È un progetto che innova in profondità sia l’interlocuzione tra rappresentanza d’imprese e poteri locali, visto che mai come nel Lazio non è la dimensione provinciale quella che conta, sia il risultato stesso del rapporto tra imprese e politica. La scommessa è quella di un sistema d’imprese che cooperi direttamente con l’agenda pubblica infrastrutturale come di tutte le condizioni sistemiche di crescita.

La candidatura per le Olimpiadi 2020, dove c’è in ballo un punto intero di Pil nazionale di crescita aggiuntiva se si riuscirà a fare sistema, è solo un esempio. Che va esteso alle porte infrastrutturali di crescita dell’intera regione, dallo sviluppo degli aeroporti al potenziamento del porto di Civitavecchia e dell’intermodale per tutto il Centro-Sud. La scommessa che facciamo è che l’amore per Roma e il Lazio non siano sentimenti oleografici per il 150esimo dell’Unità italiana. Sono un atto di fiducia perché solo se il Lazio continua a crescere più della media nazionale, l’Italia regge meglio la sua bassa crescita complessiva.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La nuova Multistrada 1260 cambia radicalmente con le novità che riguardano circa il 30% del progetto; smussa gli spigoli vivi del motore precedente motore e guadagna nella guida ora più fluida e rotonda meno reattiva.

L'articolo Prova Ducati Multistrada 1260 proviene da RED Live.

Per le piccole inglesi supersportive è già tempo di pista. Al freddo dell'autodromo di Cremona partono i primi test della stagione. Il nuovo calendario prevede anche una trasferta al Paul Ricard. C'eravamo anche noi

L'articolo MINI Challenge, è già 2018 proviene da RED Live.

La 5 porte giapponese saluta da lontano le quattro generazioni che l’hanno preceduta, mostrando linee più slanciate e tante possibilità di personalizzazione. Si dota inoltre di dispositivi di controllo appannaggio di auto di segmento superiore. Prezzi a partire da 16.700 euro

L'articolo Prova Nissan Micra N-Connecta IG-T proviene da RED Live.

In Spagna lo conoscono tutti, da noi fa sussultare chi negli Anni 70 e 80 sognava il Lobito oppure aveva negli occhi l’inconfondibile colore blu di Pursang e Sherpa… La stella del marchio spagnolo brillò fino al 1983 per poi spegnersi definitivamente. Nel 2014 il pollice di Bultaco torna però ad alzarsi, grazie a uno […]

L'articolo Prova Bultaco Albero 4.5 proviene da RED Live.

Era dai tempi della Tribeca, uscita di produzione nel 2014, che la Subaru non si cimentava nel tema delle grandi SUV. Un’assenza che, dopo anni di successi negli States, ha penalizzato la Casa nipponica. Ora, però, i jap corrono ai ripari presentando, in occasione del Salone di Los Angeles, la nuova Ascent. Una sport utility […]

L'articolo Subaru Ascent: mai così grande proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download