Google+

Cina. Partito comunista continua a perseguitare i cristiani del Zhejiang

luglio 6, 2016 Benedetta Frigerio

Il partito ha imposto «ad alcune chiese di consegnare tutto il proprio reddito, comprese le donazioni, al governo»

cina-zhejiang-chiesa-xiaoshan-sacro-cuore

I cinesi della provincia di Zhejiang hanno combattuto rischiando il carcere affinché le croci sulle loro chiese non fossero abbattute. In alcuni casi si sono perfino aggrappati ad esse con tutto il corpo, invano. Dall’inizio del 2014 sono state demolite più di 2.000 croci e rase al suolo decine di chiese su ordine del partito comunista locale, che ora avrebbe obbligato le chiese a esporre la bandiera cinese al posto della croce in occasioni particolari, secondo alcune fonti, smentite però dal governo locale.

CONSEGNARE LE DONAZIONI. L’anno scorso per protestare la politica persecutoria del governo alcuni sacerdoti sono intervenuti denunciando le persecuzioni con una missiva firmata da 1740 persone, mentre le organizzazioni internazionali per la difesa dei diritti umani hanno raccontato gli scontri tra polizia e fedeli avvenuti in molte comunità. Ora China Aid rivela che è stato chiesto «ad alcune chiese di consegnare tutto il proprio reddito, comprese le donazioni, al governo».

PLASMARE IL CRISTIANESIMO. Sempre l’anno scorso il governo aveva fatto pressione perché le chiese adottassero stili architettonici standardizzati, «la trasparenza finanziaria e l’adattamento degli insegnamenti cristiani, al fine di plasmare il cristianesimo in una istituzione che rifletta gli obiettivi del Partito comunista». Per questo il governo avrebbe «istituito uffici all’interno di molte chiese, assegnando la loro gestione a dei funzionari». Ora, rivela un cristiano locale, «dovremo chiedere il permesso per ogni spesa superiore a qualche migliaio di yuan».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. soldo says:

    “…Ora, rivela un cristiano locale, «dovremo chiedere il permesso per ogni spesa superiore a qualche migliaio di yuan»…”

    E se il governo non la concede piano piano si degrada tutto; è molto astuto questo governo.

    Speriamo che la fede dei cristiani non si degradi come quì in “occidente”,
    meglio una chiesa senza croce che le anime senza fede

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

L'evento sarà ospitato all'interno del Parco Fellini di Rimini, oltre 25.000 metri quadrati a disposizione degli appassionati di bici, in tutte le sue declinazioni

L'articolo Italian Bike Festival, 31 agosto-2 settembre. Info e prenotazioni proviene da RED Live.

Delle monoposto a emissioni zero (245 cv in configurazione gara, per 225 km/h di velocità massima) che si sono sfidate il sabato 14 aprile lungo un tracciato cittadino di circa 2,8 km ricavato nel quartiere Eur, non si è parlato più di tanto, ancorché all’incontro capitolino del venerdì precedente abbia partecipato anche il Direttore del […]

L'articolo Renault: elettriche avanti tutta proviene da RED Live.

La Swift Sport punta a farsi largo tra le hot hatch puntando su un invidiabile bilanciamento tra telaio e meccanica. Anche il rapporto prezzo/dotazione è vincente

L'articolo Prova Suzuki Swift Sport <br> fame di curve proviene da RED Live.

Moto dotate di radar? Presto saranno realtà. Ducati ha in cantiere un ambizioso programma chiamato “Safety Road Map 2025” che prevede lo sviluppo di molti progetti a tema sicurezza, uno dei quali si chiama Ducati ARAS. Primi arrivi nel 2020

L'articolo Ducati ARAS, presto le moto con il radar proviene da RED Live.

Voglia di avventura, di scoprire nuove strade (bianche) in località toscane ricche di fascino. Senza fretta. La prima di tre tappe andrà in scena a Buonconvento il 29 aprile, in occasione della Nova Eroica

L'articolo Gravel Road Series, da aprile a ottobre. Info e iscrizioni proviene da RED Live.