Google+

Centrafrica. Ignoti incendiano una chiesa evangelica a Bangui: i musulmani respingono le accuse

aprile 10, 2014 Redazione

Oggi sono arrivati nella capitale i primi 55 uomini della missione europea per il Centrafrica, a cui partecipa anche l’Italia

Una chiesa evangelica nella capitale del Centrafrica Bangui è stata incendiata di notte lo scorso 8 aprile da persone non identificate. Nelle prime ore della mattina del 9 aprile il fuoco non era ancora stato spento.

CHIESA BRUCIATA. Il pastore responsabile della chiesa, Marc Kaparang, ha dichiarato: «Questo settore della capitale è stato abbandonato da tre mesi ed è sotto il controllo dei nostri fratelli musulmani dal 5 dicembre 2013. Sono stati giovani musulmani a compiere questo atto».
Raggiunto il luogo del rogo insieme ai militari francesi «gli interrogatori agli abitanti hanno prodotto solo risposte vaghe. Per questo penso che siano stati loro a incendiare la chiesa».

«I MUSULMANI NON C’ENTRANO». Secondo il responsabile del quartiere «i musulmani non c’entrano. È qualcuno venuto da fuori con un bidone di benzina. Mi è stato riferito che prima hanno sparso la benzina in giro per spaventare gli abitanti e poi hanno dato fuoco alla chiesa, sparando colpi di pistola in aria».
Il pastore Kaparang ha chiesto più protezione al governo: «I luoghi di culto non c’entrano niente in questo conflitto. Il governo deve incaricarsi di proteggere questi luoghi».

PRIME TRUPPE EUROPEE A BANGUI. Nonostante in Centrafrica siano già dispiegati ottomila soldati per impedire le violenze e le vendette dopo oltre un anno di scontri, la capitale Bangui non è ancora sicura. Oggi le prime truppe della missione europea in Centrafrica sono arrivate nel paese per aiutare i soldati francesi dell’operazione Sangaris.
Secondo quanto riportato dal Le Parisien, 55 gendarmi hanno cominciato a pattugliare le strade di Bangui. In tutto devono arrivare nel paese 800 soldati, compresi i 50 del Genio infrastrutture italiano, incaricati di «costruire le infrastrutture per rendere possibili le operazioni logistiche della missione».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana