Google+

Boko Haram, scappano dai jihadisti 63 donne rapite a giugno

luglio 7, 2014 Chiara Rizzo

Le sequestrate sono riuscite a fuggire dai loro carcerieri, mentre questi erano impegnati in un blitz contro una caserma. Ancora nelle mani dei miliziani islamisti 219 studentesse rapite ad aprile

ragazze-rapite-nigeria-chibok-boko-haramSono riuscite a scappare ai loro sequestratori 63 donne e ragazze rapite dai miliziani jhadisti di Boko Haram lo scorso 24 giugno a Kummabza, villaggio nello stato federale di Borno in Nigeria. A dare la notizia è stato il portavoce dei vigilanti volontari che collaborano con il governo nigeriano nel contrasto al gruppo di estremisti islamici: si sarebbe trattato di una vera e propria fuga di massa delle donne.

«SONO STATE CORAGGIOSE». Il vigilante che ha diffuso la notizia, Abbas Gava, ha spiegato che le donne «Hanno compiuto una mossa tanto coraggiosa quando i loro sequestratori si sono allontanati per un’operazione militare». Infatti l’altro ieri i guerriglieri terroristi hanno attaccato una caserma e un commissariato nel capoluogo distrettuale di Damboa, scatenando una vera bottaglia che ha portato alla morte di 53 jihadisti e 6 soldati.

ANCORA PRIGIONIERE LE 219 STUDENTESSE. Intanto ieri nella capitale della Nigeria Abuja, proprio davanti al palazzo presidenziale, hanno marciato alcuni attivisti del movimento “Bring back our girls”, per chiedere un impegno del governo per liberare le 219 studentesse (su 276) rapite da Boko Haram il 14 e 15 aprile a Chibok e ancora nelle mani dei sequestratori (57 ragazze sono riuscite a scappare). Il rappresentante della manifestazione di ieri ha denunciato che «Sono 83 giorni che le ragazze sono state catturate, ed è da 68 che ci stiamo dando da fare quotidianamente, ma nessuno finora ci ha davvero prestato ascolto».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Opel torna nel segmento delle SUV medie. E lo fa sbattendo la porta con tanta forza da far tremare i vetri. La nuova Grandland X, terzo atto della saga X dopo Mokka X e Crossland X, è una vettura concreta, spaziosa, confortevole e ben rifinita. Oltretutto forte di un design piacevole. Caratteristiche che, di per […]

L'articolo Prova Opel Grandland X proviene da RED Live.

L’ingresso di Fiat nel segmento dei Pick-up avviene grazie a una importante e strategica collaborazione con Mitsubishi di cui il Fullback è “figlio legittimo”. Stringendo una intelligente partnership con chi è stato ritenuto il miglior interprete di questa filosofia, Fiat ha infatti potuto entrare sul mercato dalla porta principale con un mezzo che, già in […]

L'articolo Prova Fiat Fullback LX 180 CV, buona la prima proviene da RED Live.

Pirelli ci riprova. Dopo il lancio degli pneumatici da bici P Zero Velo riparte dal ciclismo il progetto Pirelli Design, avviato dall’azienda per valorizzare il suo bacino di conoscenze in fatto di tecnologia. Procede dunque in questa direzione la nuova capsule collection con la collaborazione di Castelli, azienda italiana con più di quarant’anni di storia vissuta […]

L'articolo Pirelli Design e Castelli insieme per una collezione speciale proviene da RED Live.

Le due rappresentanti heritage della Casa di Iwata si tingono di nuovi colori e richiamano ancora di più il passato: sono le Yamaha XSR700 e XSR900 2018

L'articolo Yamaha XSR700 e XSR900 2018 proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana