Google+

Quella volta che Grillo provò a brevettare Dio. Uno scherzo? Leggere per credere

aprile 6, 2013

Gloria a Dio nell’alto dei cieli e nell’ultimo piano del ministero dello Sviluppo economico. Ci si perdoni la crasi tra sacro e profano, ma è un’ottima sintesi di quel che è successo una manciata di anni fa all’ufficio brevetti del suddetto ministero.

Eravamo nel marzo di dieci anni fa e Grillo Giuseppe – allora ai primissimi vagiti della sua folgorante carriera politica – percorreva gli scaloni di via Molise per consegnare una richiesta shock. Quella di brevettare la «parola dio scritta in stampatello, riprodotta in qualsiasi colore e dimensione». Il perché è presto detto: vi immaginate incassare una cifra, anche infinitesimale, ogni volta che il termine viene vergato in giro per il web, sui sottopancia della televisione, nelle pubblicità, negli atti ufficiali del Vaticano (!)?

Quattro anni dopo la delusione: domanda respinta. Non è servito a frustrare il delirio di onnipotenza se non di Grillo, almeno del suo guru Gianroberto Casaleggio. Perché “Gaia” l’avete già visto, no?

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

3 Commenti

  1. ragnar scrive:

    Di tutto si potrá dire meno che Grillo é scemo. Delirante? Forse, ma non da internare. Quello sa perfettamente quello che vuole e proprio perché lo sa non lo vuole rivelare, per evitare di avere ostacoli sul percorso.

  2. FILOMENA FILO scrive:

    Certo che non si può dire che non avete le idee chiare sulla vostra posizione politica… Ma non siete un giornale cattolico ? Secondo voi il pdl cosa ha fatto di buono dal 94 ad oggi , oltre che creare disoccupazione a fare la bella vita ???

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

A fare da damigelle alla nuova SuperSport, vera regina dello stand Ducati all'Intermot, ci sono la Monster 821, le Panigale 1299 e le Multistrada 1200 m.y. 2017.

Arexons lancia un’applicazione per rispondere a dubbi e curiosità sui prodotti più indicati per la cura e la manutenzione dell’auto.

La monovolume coreana, disponibile anche a sette posti, beneficia di un restyling di metà carriera che porta in dote inedite dotazioni multimediali e di sicurezza. Grazie a un nuovo pack tecnico si riducono i consumi del 1.7 td da 115 cv.

Debutta a Parigi l’edizione limitata a 50 esemplari della serie speciale ispirata al marchio nautico italiano. Alla dotazione full optional e alle finiture ricercate si accompagnano motori a benzina 1.2 aspirato da 69 cv o 0.9 TwinAir turbo da 85 o 105 cv.

Grazie alla partnership con l'azienda di Asolo, l'airbag per motociclisti entra nella collezione BMW Motorrad. Ci sono proposte di vari colori, per uomo e donna.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana