Google+

Primi che mandano in estasi e dolci da non perdere

marzo 2, 2013 Tommaso Farina

Bologna la grassa. Il mito di una cucina, una cultura godereccia e inimitabile: lasagne, tortellini, tagliatelle, friggione, cotoletta, bollito… Un mondo. Un mondo che vivacchia in quella che è forse la città più costosa d’Italia per chi va a mangiare, Venezia esclusa. Così, ecco il nostro suggerimento all’ombra delle due torri: andate nell’immediata periferia, a neanche un chilometro dall’uscita Casalmaggiore della tangenziale bolognese, e fermatevi da Carlo Cortesi, simpaticissimo patron dell’Antica Trattoria della Gigina. In queste sale, annose ma non vecchie, anzi ospitali e divertenti, va in scena il gran teatro della bolognesità. Carlo dal 2000 ha rilevato la storica trattoria, perpetuandone il fascino. Vi sedete, e subito dopo l’ordinazione arrivano, d’ufficio, cubetti di mortadella, parmigiano, crescentine, polpettine, frittatine. Non male come benvenuto. E in lista cosa avrete trovato? Per esempio, la storica mousse di mortadella con gelatina di aceto balsamico e insalata, un grande classico del locale. Se no, la lonza in salsa tonnata e capperi; il roast beef della Gigina; l’antipasto misto.

Coi primi si va in estasi: qui son famose le tagliatelle, che il menù definisce “mitiche”. Ma nella nostra visita si son rivelate eccellenti le classiche lasagne verdi bolognesi, imperdibili. Se no, i tortellini; i passatelli; le “larghissime” (mega tagliatellone) ai funghi; la gramigna (tipica pasta bolognese a riccioli) “sporcafaccia” alla salsiccia.

Di secondo, buono il piccolo bollito (cotechino, lingua, manzo, testina) con le salse. Famoso il coniglio al forno. Stuzzicante il fegato di vitello nella rete.

Doveroso lasciarsi uno spazio per dolci “in tema”: la crema fritta; il budino fiordilatte con fili di arance al caramello; lo zuccotto di torroncino con vellutata di pistacchi. Si beve da una carta di vini ricca e completa, specialmente sul versante dei vini locali. Si spendono 40 euro con quattro portate, uscendo felici e con la sensazione di aver fatto visita a dei cari amici.

Per informazioni
Antica Trattoria della Gigina
www.trattoriagigina.it
Via Stendhal, 1b – Bologna
Tel. 051322300 – Aperto tutti i giorni

tommasofarina.com

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La seconda generazione della berlina ibrida plug-in nipponica percorre 100 km con un litro di benzina e sino a 50 km in modalità elettrica complice la ricarica solare al tetto. Confermato il powertrain ibrido da 122 cv. La batteria si ricarica in poco più di 3 ore.

Il design richiama elementi cari sia alle sportive BMW sia alle vetture maggiormente votate all’off road. La concept bavarese anticipa una nuova SUV coupé derivata da X1 che entrerà in produzione nel corso del 2017.

Ecco le nostre proposte per un fine settimana a pedali, a motore ma non solo. Se non sapete cosa fare date un'occhiata, se sapete già cosa fare potremmo farvi cambiare idea...

In casa Nissan si volta pagina: la Micra attuale va in pensione e lascia spazio a un nuovo modello molto più filante e sportivo che debutta a Parigi. Tre i motori a catalogo, due a benzina e uno diesel.

La nuova generazione della media sportiva nipponica può contare su di un’estetica estrema, degna di un tuner. Confermata la trazione anteriore, mentre il 2.0 turbo benzina potrebbe passare da 310 a 330 cv. Nelle concessionarie nella seconda metà del 2017.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana