Google+

Nobuyuki Tsujii, il pianista che vale la pena di ascoltare

aprile 14, 2013 Mario Leone

Esistono storie che sorprendono, commuovono anche, ma lasciano un ricordo vago o svaniscono nel nulla dopo poco. Altre invece segnano indelebilmente il corso della vita. Questo mi è successo nell’”incontro” con il pianista Nobuyuki Tsujii.

Leggevo uno splendido pezzo di Attilio Piovano su ilcorrieremusicale.it che recensiva il concerto a Torino del pianista giapponese. Non ho letto subito il testo perché incuriosito dal video allegato che ho aperto celermente. Confesso non conoscevo questo prodigio: Nobuyuki Tsujii, cieco dalla nascita, classe 1988, bambino prodigio (ha iniziato a suonare all’età di 2 anni), primo premio ex-equo al celeberrimo concorso Van Clibur, ha talento, musicalità e carattere da impallidire. Ascoltare le sue esecuzioni su youtube e vederlo ondeggiare con testa e busto suonando con veemenza e senza alcuna sbavatura è un’esperienza di bellezza unica. Non serve aggiungere altro. Vi consiglio solo di ascoltare. Qui di seguito un piccolo assaggio.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Estrema tanto nell’aspetto quanto nella meccanica, la concept coreana anticipa la prima sportiva affidata al reparto Hyundai N. Adotta un 2.0 turbo benzina da 380 cv abbinato a un cambio a doppia frizione e alla trazione integrale.

La seconda generazione della SUV tedesca cresce nelle dimensioni e adotta soluzioni hi-tech in ambito sia multimediale sia di sicurezza. Mediamente più leggera di 90 kg, può contare su motori turbo benzina e diesel con potenze da 150 a 286 cv.

La seconda generazione della berlina ibrida plug-in nipponica percorre 100 km con un litro di benzina e sino a 50 km in modalità elettrica complice la ricarica solare al tetto. Confermato il powertrain ibrido da 122 cv. La batteria si ricarica in poco più di 3 ore.

Il design richiama elementi cari sia alle sportive BMW sia alle vetture maggiormente votate all’off road. La concept bavarese anticipa una nuova SUV coupé derivata da X1 che entrerà in produzione nel corso del 2017.

Ecco le nostre proposte per un fine settimana a pedali, a motore ma non solo. Se non sapete cosa fare date un'occhiata, se sapete già cosa fare potremmo farvi cambiare idea...

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana