Google+

Nessuno sa far girare l’economia come Kate Middleton

luglio 4, 2012 Elisabetta Longo

Si è già parlato dell’effetto Kate, quella corrente misteriosa che porta le donne inglesi e non solo a volere fortissimamente qualsiasi capo indossato dalla duchessa di Cambridge. Questo desiderio è così presente da far brillare gli occhi a tutte le aziende che producono i capi che la Middleton porta con innegabile grazia, e fa sì che in poche ore sugli scaffali dei negozi vadano esauriti. Kate è stata persino in grado di risollevare un’azienda produttrice di collant, semplicemente avendo scelto dal cassetto quella scatola di calze piuttosto che un’altra. Non a caso il Times la mette nella lista delle persone più influenti della Terra, insieme con la sorella, più celebre per i suoi ex che per il suo stile.

Kate va comunque avanti per la sua strada, e senza l’aiuto di chissà che consulente di immagine, sceglie brand inglesi, magari poco noti, e come una qualsiasi donna comune li indossa finché non sono consumati. Come nel caso delle famose scarpe col tacco beige e in vernice, eleganti e versatili con qualsiasi dei colori che indossa. E siccome la richiesta delle LK Bennet è aumentata, il marchio ha elevato il prezzo di 20 sterline, da 175 a 195 (circa 240 euro). Lo stesso vale per la sua “Natalie Clutch”, una borsetta rigida che usa di diversi tonalità, che ora ammonta a 160 sterline (200 euro), ben 20 in più rispetto a quando Kate prediligeva altre borse. L’abito indossato in occasione del suo fidanzamento invece è aumentato di 110 sterline (130 euro), arrivando così a un prezzo totale di 495 sterline (615 euro). Nessuno sa fare girare l’economia come la Middleton. Che qualcuno le recapiti un marchio italiano, per favore.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

Commenti Facebook

1 Commenti

  1. Virgie Yoss scrive:

    I simply want to mention I am just new to blogging and certainly liked this page. More than likely I’m going to bookmark your website . You actually come with perfect articles. Thanks a lot for sharing your web site.

L’Osservatore Romano

L'Osservatore Romano

Tempi Motori – a cura di Red Live

È la vettura più costosa mai passata di mano: vale 52 milioni di dollari. Realizzata in 36 esemplari dal 1962 al 1964, è tra le Ferrari più vincenti e affascinanti. Adotta un V12 3.0 da 300 cv e pesa 880 kg. Scattava da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi

Meglio un dispositivo palmare o uno da polso per l’attività outdoor? Abbiamo messo a confronto due top di gamma Garmin delle rispettive categorie, Oregon 650t e Tactix. Costano 619 e 399 euro

L'estate è arrivata, le vacanze anche, ed a chiunque voglia partire all'avventura, Ogio propone tre novità

Speciale Nuovo San Gerardo