Google+

L’illusione è un’arte e la scienza ci spiega perché

giugno 18, 2012 Mariapia Bruno

Film come The Illusionist di Neil Burger e The Prestige di Christopher Nolan hanno acceso la curiosità di non pochi su un’arte dalla lunga storia, spesso etichettata come un fenomeno da circo: l’illusionismo. Una performance dove l’artista, eseguendo vari numeri di “magie”, gioca con i sensi dell’osservatore che è costretto a chiedersi: ma come è possibile? La risposta la svelano due scienziati di fama internazionale, Stephen Macknik e Susan Martinez-Conde, nel loro libro I trucchi della mente (Codice edizioni, euro 25), scritto dopo aver osservato per un intero anno il mondo dei maghi e aver scoperto che il più grande spettacolo di magia esistente al mondo è quello del nostro cervello. «L’inquietante verità – scrivono i due autori –  è che il nostro cervello fabbrica la realtà, visiva e non. Ciò che vediamo, udiamo, sentiamo e pensiamo si basa su ciò che ci aspettiamo di vedere, udire, sentire e pensare (…). Una parte sorprendente delle vostre percezioni è fondamentalmente illusoria. Credete di vedere delle linee curve ma, misurate col righello, le linee si rivelano diritte. Siete persuasi di essere vigili, ma un borseggiatore può sfilarvi l’orologio dal polso senza che ve ne accorgiate. Vi ritenete consapevoli di ciò che vi circonda, ma a ogni istante sbarrate il passo al 95 per cento di quello che succede. I maghi usano tutte queste trappole percettive e questi processi mentali contro di voi. (…) Il principio su cui la loro arte è fondata è di usare contro di voi le proprietà intrinseche della vostra mente».

Per chi vuole imparare quest’arte, ecco le istruzioni che svelano il segreto di un effetto magico e dei suoi meccanismi cerebrali: «Il mago è seduto a un tavolo da pranzo coperto da una tovaglia. Si assicura che voi vi troviate di fronte a lui, impossibilitati a vedere i movimenti che compie dietro e sotto la tovaglia. Pronuncia una frase del tipo: So bene che non è buona educazione giocare con il cibo. Ma chissà se questo panino così soffice può rimbalzare? Prende il panino e lo getta per terra. Lo sentite cadere sul pavimento con un sordo tump!, e poi lo vedete di nuovo in aria, dove il mago lo afferra. Il mago, seduto dall’altra parte del tavolo rispetto a voi, è leggermente girato rispetto alla posizione in cui si mangia. La sua mano compie il gesto di gettare il panino per terra. Non appena mano e avambraccio sono fuori dalla vostra vista, il mago gira il palmo verso l’alto e, usando solo le dita e il polso, lancia il panino in aria assicurandosi che braccio e avambraccio restino immobili. L’azione sta tutta nelle dita e nel polso. E nel piede: prima che il panino riappaia a mezz’aria, infatti, il mago batte un colpo per terra con il piede; voi udite un tump! nel preciso istante in cui il panino dovrebbe colpire il pavimento. Il trucco diventa ancora più interessante applicandovi una piccola variante ideata dal mago Jay Marshall. Questi ha aumentato leggermente l’intervallo di tempo fra il suono del panino che cade per terra e il suo rimbalzo verso l’alto: è come se il panino cadesse più sotto del pavimento prima di rimbalzare. Questo stratagemma rinforza l’illusione, e nessuno si accorge della discrepanza.» Provare per credere.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Non è la prima volta che BMW utilizza la dicitura Rallye per la sua GS: accadde già nel 2013, quando fu una vistosa versione Rallye con telaio rosso e colori Motorsport a celebrare l’uscita di scena del motore ad aria. Ora la dicitura torna in auge sulla BMW R 1200 GS Rallye, che per la […]

L'articolo Prova BMW R 1200 GS Rallye 2017 proviene da RED Live.

COSA: BIKE FESTIVAL GARDA TRENTINO, quest’anno dura un giorno in più  DOVE E QUANDO: Riva del Garda, Trento, 28-30 aprire e 1° maggio Tra le più importanti rassegne outdoor del comparto ruote grasse il Bike Festival Garda Trentino quest’anno aggiunge un giorno in più al suo (sempre) ricco programma di iniziative. Eventi speciali, escursioni, gare, test, un […]

L'articolo RED Weekend 28-30 aprile e 1° maggio, idee per muoversi proviene da RED Live.

A volte ritornano. Oltretutto quando meno te lo aspetti. Dopo dodici anni di assenza dal panorama europeo, lo storico marchio inglese MG annuncia il rientro nel Vecchio Continente. Un’operazione che avrà inizio nel 2019 e che vedrà protagonista la cinese Saic, dal 2005 proprietaria del brand. Il successo con le spider negli Anni ‘60 La […]

L'articolo MG, il ritorno in Europa è in salsa cinese proviene da RED Live.

Il marchio Seat ha la sportività incisa in modo indelebile nel proprio DNA. Un’inclinazione caratteriale impossibile da nascondere persino quando a Martorell hanno a che fare con una SUV. Ecco allora che la Ateca, la prima sport utility della storia della Casa spagnola, beneficia della versione FR (Formula Racing), sinora riservata alle “cugine” Ibiza e […]

L'articolo Seat Ateca FR: il SUV ha un’anima sportiva proviene da RED Live.

Prenderà il via dall’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola sabato 29 e domenica 30 aprile il Campionato monomarca MINI Challenge 2017, organizzato con il supporto di ACI Sport. Le sei tappe previste, da aprile a ottobre, si correranno sui più celebri circuiti italici e, chi non potrà partecipare o assistere, potrà godersi la visione in streaming su Dplay, la piattaforma on […]

L'articolo MINI Challenge, al via la nuova edizione proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana