Google+

Le ferite silenziose degli uomini dello Zimbabwe

luglio 11, 2012 Mariapia Bruno

Ha 37 anni Robin Hammond, il fotografo neozelandese vincitore della terza edizione del Carmignac Gestion Photojournalism Award, un premio per il miglior scatto foto-giornalistico che la Fondazione Carmignac destina ai reporter senza frontiere, quelli che vanno dove non vanno gli altri. Il tema di quest’anno era lo Zimbabwe, il paese sudafricano che attualmente soffre del regime oppressivo del dittatore Robert Mugabe. Hammond è stato lì sei mesi, dal dicembre del 2011 allo scorso maggio, e ha deciso di creare un reportage fotografico, intitolato Your wounds will be named silence (Le vostre ferite saranno chiamate silenzio), che racconta la crisi umanitaria che affligge un paese totalmente vittima di caos e povertà.

Lo scatto simbolo del report, che sarà visibile in autunno nella Chapelle des Beaux-Arts a Parigi, è quello che rappresenta un uomo anziano seduto su vecchio un materasso con una mano che copre un viso segnato da dolore e abbandono. Si chiama Nyatwa e ha 76 anni, è arrivato nello Zimbabwe a 14 anni dal Mozambico per cercare lavoro. Ha sudato in una raffineria di zucchero ma adesso non può più lavorare a causa di una malattia. «Ho visto il paese cambiare molto – racconta. Dormivamo tra i cespugli. C’era la guerra. Voi (bianchi) ci discriminavate. Ci trattavate come schiavi. È stato un periodo difficile. Con l’indipendenza pensavamo andasse meglio. Ma alla fine ci stavamo uccidendo». Una immagine e un racconto toccante che ci ricorda di tutti quelli che ancora oggi soffrono e lottano “solo” per sopravvivere.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un accessorio può fare la differenza? Snob Milano, giovane realtà della provincia di Varese, ne è convinta. E difatti rimpolpa il suo catalogo, già ricco di occhiali da sole e da vista, con le due nuove maschere da moto Café Bubble e Café Flat, ricercate nel design e nei contenuti tecnici.  I punti in comune  Amate […]

L'articolo Snob Milano Café Bubble e Café Flat proviene da RED Live.

Il Wörthersee Meeting, vale a dire il più grande raduno tuning dedicato alle vetture del Gruppo VW, è da sempre una ghiotta occasione per i dipendenti della Casa tedesca per mostrare al mondo delle concept che, spesso, anticipano i modelli destinati a entrare in produzione. Così è avvenuto per la Golf GTI Clubsport. E così […]

L'articolo VW Golf GTI First Decade: la prima volta dell’ibrido proviene da RED Live.

La SUV nipponica si rinnova puntando su di una linea aggressiva e un telaio dalla superiore rigidità torsionale. Confermata la gamma motori che ai benzina 2.0 e 2.5 vede affiancarsi un 2.2 td. Debutta il sistema G-Vectoring Control.

L'articolo Mazda CX-5: a me gli occhi proviene da RED Live.

Compatta, anzi compattissima, e a zero emissioni. La e.Go Life rappresenta ad oggi il progetto più concreto di city car elettrica “indipendente”, vale a dire nata fuori dalla sfera di controllo dei grandi costruttori. Una vettura che fa dell’economia il proprio fiore all’occhiello, dato che in Germania è già ordinabile con prezzi a partire da […]

L'articolo e.Go Life: indipendenza elettrica proviene da RED Live.

Era arrivato il momento… In effetti dalla presentazione del Diablo Scooter sono passati dodici anni: correva l’anno 2005 e ad oggi l’evoluzione dei mezzi è stata incredibile, soprattutto in termini di prestazioni. Per Pirelli si è trattato di un investimento importante che ha dato due frutti che coprono la quasi totalità di tipologie di scooter presenti […]

L'articolo Prova Pirelli Angel e Diablo Rosso scooter proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana