Google+

Laboriosa e innovativa, ecco la Lione del modernissimo Settecento

gennaio 25, 2013 Mariapia Bruno

Il futuro si costruisce grazie al passato, e questo non vale solo per le persone, ma anche per i grandi cantieri urbani, per le città che ancora oggi, grazie all’impronta che le ha caratterizzate secoli fa, si modellano nello stile e nel gusto, ormai non più controcorrente, del postmoderno. Nel Settecento Lione era non solo una cittadina francese laboriosa e motivata, ma un ricco centro commerciale, sensibile alla corrente Illuminista e al dibattito letterario e filosofico ad esso collegato, una sede importante della Massoneria e del Mesmerismo (ipnosi), e un punto di ritrovo prolifico sia per la cultura, che per la finanza.

Una città con un cervello già decisamente moderno che il Musées Gadagne – Museo di storia di Lione, racconta all’interno della mostra intitolata Lione nel Settecento. Un secolo sorprendente!, che fino al 5 maggio 2013, ripercorre quegli anni creativi che hanno visto lo sviluppo della ceramica, della fabbricazione delle armi e della seta. Una fioritura delle arti applicate abbraccia anche i contenitori che le raccolgono, dalle ricche biblioteche pubbliche e private, ai sontuosi interni dei palazzi che sembrano quasi dar voce allo stile di vita tipicamente lionese.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana