Google+

La Sicilia senza tempo di Scianna incontra gli scatti di Cicognani. Foto

aprile 24, 2012 Mariapia Bruno

Si riconoscono da lontano gli inconfondibili scatti della Sicilia di Ferdinando Scianna, un luogo magico e senza tempo prescelto come scenografia ideale delle prime campagne di Dolce e Gabbana, il luogo di quelle tradizioni che, per chi vi nasce o per chi in qualche modo si trova a viverle, si assorbono inevitabilmente. «La mia storia personale – racconta il fotografo vincitore del prestigioso premio Nadar – mi ha portato, da quasi mezzo secolo, a vivere fuori dalla Sicilia. Sapevo, anzi, con un oscuro fondo di vergogna, di essere fuggito dalla Sicilia, da quella Sicilia […] Poi, a poco a poco, ho scoperto con gli anni che non si va mai via completamente dalla Sicilia, non si distrugge dentro di sé un’appartenenza così drammaticamente forte». Queste straordinarie storie in bianco e nero, tra cui spicca il ritratto di Leonardo Sciascia, si potranno ammirare all’interno di La fotografia d’autore dalla Sicilia a Scampia, che la galleria online di fotografia d’autore Aristocratic presenta in occasione del MIA Milan Image Art Fair, al Superstudio più di Milano dal 4 al 6 maggio 2012.


A fare compagnia alle immagini del maestro della fotografia del ‘900 siciliano, all’interno del progetto in anteprima Un istante prima o un istante dopo, gli scatti di Nicola Cicognani che, con le sue periferie metropolitane, si sta affermando con forza nel panorama della fotografia d’autore contemporanea. Dopo una fortunata serie dedicata a Palermo, il fotografo bolognese affronta una nuova ricerca che si concretizza in immagini che catturano il fascino delle architetture, delle geometrie, dei colori e delle luci delle metropoli che acquistano una bellezza inusuale, una bellezza postmoderna, una bellezza non compiuta, in divenire, «perché Nicola riesce a fotografarle con quell’anticipo straordinario che rende quelle cose leggere. Perché l’azione non è ancora terminata, la frase non finita e la pioggia resta a mezz’aria e il bacio a mezza bocca. Per Nicola, evidentemente, la vita è in movimento e tutto si compie sempre un minuto prima. O un minuto dopo. Per lui è uguale. Incredibilmente uguale», come recita il testo critico a cura di Denis Curti.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La nuova ammiraglia della Stella è lunga 6,5 metri, pesa oltre 5 tonnellate ed è caratterizzata da una blindatura in grado di resistere sia alle armi d’assalto sia agli esplosivi. Adotta da un V12 6.0 biturbo da 530 cv. Il prezzo? 1,4 milioni di euro.

Una sella road da 63 grammi per dimostrare dove la tecnologia può portare ma anche un modello specifico da endurance, che offre comfort e supporto extra, e uno dedicato ai biker più esigenti.

La concept giapponese anticipa il design dei futuri modelli Mitsubishi. È dotata di un powertrain ibrido plug-in con tre motori elettrici. Una soluzione che porta in dote la trazione integrale a gestione elettronica e un’autonomia di 120 km a zero emissioni.

La Casa tedesca dedica un inedito pacchetto high performance alla SUV Q3. A un aspetto decisamente aggressivo si accompagnano cerchi in lega da 19 pollici e sospensioni sportive S Line. Aggiornamenti per le versioni Sport, Design ed S Line Exterior.

La seconda generazione della crossover coreana beneficia di lievi ritocchi estetici e di un moderno sistema d’infotainment. Debutta il 1.6 turbo benzina da 204 cv di derivazione Pro_cee’d 1.6 T-GDi GT.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana