Google+

I ritratti emotivi di Lucian Freud

febbraio 13, 2012 Mariapia Bruno

«Ho sempre voluto trasmettere emozioni con le mie opere, per questo ho dipinto persone. Sono le persone che sin dall’inizio hanno portato le emozioni nelle opere. I più semplici gesti umani raccontano storie». Questa è la filosofia creativa di Lucian Freud (1922- 2011), il pittore realista scomparso lo scorso 21 luglio ricordato soprattutto per essere il nipote del padre della psicanalisi Sigmund Freud. Dipingeva l’uomo, lo scrutava, mettendone in risalto i dettagli intimi, i segreti, le paure, le ossessioni. Per questo prediligeva i ritratti, prendendo sempre spunto dalla vita: «Non avrei mai potuto inserire in una mia opera nulla che non fosse realmente di fronte a me» affermava. E sono proprio i ritratti gli elementi chiave attorno a cui ruota la retrospettiva “Lucian Freud portraits” da poco inaugurata alla National Gallery Portrait di Londra.


Sono 130 le opere eseguite nel corso di una lunga vita che accolgono il visitatore nella sede espositiva adiacente a Trafalgar Square, raccontandogli il percorso creativo e personale di uno dei più influenti pittori del XX secolo. Protagonisti gli amici, le amanti e i membri della famiglia dell’artista, le “persone della mia vita” – come diceva lo stesso Lucian -, che dimostrano quell’intensità emotiva e quella instancabile osservazione dell’animo afferrata e immortalata dall’artista nelle sue creazioni. Accanto ad opere già conosciute, come l’Autoritratto dell’85, ve ne sono altre che vedono qui, per la prima volta, la luce di una galleria. Tra queste il “Portrait of the Hound” (Ritratto di segugio), un doppio ritratto affettuoso dell’assistente del pittore, David, con il suo levriero. «Lucian Freud ha dipinto le persone in modo piacevolmente inquisitivo – spiega Sandy Nairne, direttore della sede espositiva – e la National Portrait Gallery è davvero lieta di riunire cosi tanti ritratti realizzati per mano di uno dei più grandi artisti del nostro tempo». Fino al 27 maggio 2012.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

  1. Abdul Diviney scrive:

    I just want to say I am very new to blogs and certainly enjoyed your website. Likely I’m want to bookmark your blog . You amazingly have awesome writings. Many thanks for revealing your web-site.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana