Google+

I ritratti emotivi di Lucian Freud

febbraio 13, 2012 Mariapia Bruno

«Ho sempre voluto trasmettere emozioni con le mie opere, per questo ho dipinto persone. Sono le persone che sin dall’inizio hanno portato le emozioni nelle opere. I più semplici gesti umani raccontano storie». Questa è la filosofia creativa di Lucian Freud (1922- 2011), il pittore realista scomparso lo scorso 21 luglio ricordato soprattutto per essere il nipote del padre della psicanalisi Sigmund Freud. Dipingeva l’uomo, lo scrutava, mettendone in risalto i dettagli intimi, i segreti, le paure, le ossessioni. Per questo prediligeva i ritratti, prendendo sempre spunto dalla vita: «Non avrei mai potuto inserire in una mia opera nulla che non fosse realmente di fronte a me» affermava. E sono proprio i ritratti gli elementi chiave attorno a cui ruota la retrospettiva “Lucian Freud portraits” da poco inaugurata alla National Gallery Portrait di Londra.


Sono 130 le opere eseguite nel corso di una lunga vita che accolgono il visitatore nella sede espositiva adiacente a Trafalgar Square, raccontandogli il percorso creativo e personale di uno dei più influenti pittori del XX secolo. Protagonisti gli amici, le amanti e i membri della famiglia dell’artista, le “persone della mia vita” – come diceva lo stesso Lucian -, che dimostrano quell’intensità emotiva e quella instancabile osservazione dell’animo afferrata e immortalata dall’artista nelle sue creazioni. Accanto ad opere già conosciute, come l’Autoritratto dell’85, ve ne sono altre che vedono qui, per la prima volta, la luce di una galleria. Tra queste il “Portrait of the Hound” (Ritratto di segugio), un doppio ritratto affettuoso dell’assistente del pittore, David, con il suo levriero. «Lucian Freud ha dipinto le persone in modo piacevolmente inquisitivo – spiega Sandy Nairne, direttore della sede espositiva – e la National Portrait Gallery è davvero lieta di riunire cosi tanti ritratti realizzati per mano di uno dei più grandi artisti del nostro tempo». Fino al 27 maggio 2012.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

  1. Abdul Diviney scrive:

    I just want to say I am very new to blogs and certainly enjoyed your website. Likely I’m want to bookmark your blog . You amazingly have awesome writings. Many thanks for revealing your web-site.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana