Google+

I gulag della Corea del Nord sono su Google Maps. Non possiamo più dire che “non sapevamo”Foto

gennaio 29, 2013

Ricordate tre settimane fa la visita in Corea del Nord del presidente di Google, Eric Schmid? Ebbene i primi risultati di questo tour sono che, da qualche giorno, su Google Maps e Google Earth ci sono le immagini satellitari della nazione che fino a poco fa era solo un foglio bianco.

Tra i primi a utilizzarle sono stati gli esuli e gli attivisti dei diritti civili che hanno provato a rintracciare i terribili gulag di cui è costellata la Corea del Nord e che, si pensa, rinchiudano circa 200.000 persone.

Ecco, nell’immagine, il campo 22. Potete guardarlo dall’alto anche voi, aprite Google Earth e digitate “Sechon-dong Nord Corea”. In pochi secondi il segnalino rosso vi indicherà il centro dell’inferno.

Credo sia la prima volta nella storia che un campo di concentramento sia lì, sotto gli occhi di tutti. La sua esistenza non è documentata da testimonianze, da foto e filmati sbiaditi ritrovati in soffitta. Esiste lì, adesso, sotto l’occhio impietoso del satellite che somiglia tanto all’occhio di Dio.

Lì, adesso, centinaia di uomini vengono umiliati, rieducati, torturati, uccisi. La nostra generazione non potrà dire “non ne sapevamo niente”. È lì, adesso, su Google Earth.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

3 Commenti

  1. Hughes says:

    Corea del Nord: l’ennesimo esperimento comunista di realizzazione del paradiso terrestre. Risultato: orrore, morte, distruzione, annichilimento dell’essere umano. Abbiamo, giustamente, appena celebrato la giornata della memoria, per non dimenticare i crimini del nazismo. Il comunismo non è stato meno criminale del nazismo e del fascimo, eppure i comunisti pretendono ancora di impartire lezioni di moralità, di dire ai cristiani e alla Chiesa come devono comportarsi, di ergersi a giudici della coscienza altrui e della storia. Dimenticano colpevolmente di avere anche loro le mani grondanti di sangue, a causa della loro indifferenza verso i crimini dei loro compagni vittoriosi nel mondo. Ringraziamo il Signore di avere preservato il nostro Paese da questo cancro mortale.

    • FABIO says:

      E’ vero, il Signore nella Sua misericordia ci ha risparmiato i gulag; non ci siamo però evitati i Di Pietro, le Boccassini, Ingroia, i De Magistris, e tutta l’epopea di MANI PULITE, di cui oggi è in onda il sequel …. non dimentichiamoci anche di loro !!!

  2. giuliano says:

    anche l’Italia è sulla buona strada per i gulag, hanno iniziato i PM con accuse fasulle ad imprigionare e a mettere alla gogna politici non del PD. Abbiamo inoltre un TV che rassomiglia a quella sovietica

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se non hai ancora trovato il regalo giusto per te o per i tuoi amici di pedalate esplora la nostra lista di doni. 3EPIC WINTER RIDE – ISCRIZIONI A PARTIRE DA 10 EURO Nutrite una passione per la fat bike e vi piacerebbe farvi il regalo di pedalare sulla neve dal Lago ghiacciato di Misurina […]

L'articolo Bici, le idee regalo per il Natale 2017 proviene da RED Live.

I nuovi Michelin Road 5 alzano l’asticella: c’è più grip sul bagnato rispetto ai Pilot Road 4 e il degrado delle prestazioni è più costante

L'articolo Michelin Road 5, turistiche (non) per caso proviene da RED Live.

Nata dalla collaborazione tra Lapo Elkann e Horacio Pagani, la Pagani Huayra Lampo è una speciale one-off che s’ispira alla mitica Fiat Turbina

L'articolo Huayra Lampo, la Pagani di Lapo proviene da RED Live.

Una M5 è già di per sé abbastanza esclusiva e performante? Non tutti la pensano in questo modo. Tanto che la BMW ha presentato i nuovi accessori della linea M Performance dedicati alla berlina sportiva della Motorsport. Un’anteprima affiancata dall’unveiling della M3 30 Years American Edition. Una versione speciale allestita per celebrare i 30 anni […]

L'articolo BMW M5 M Performance: fibre preziose proviene da RED Live.

I nuovi Kymco People S 125 e 150 2018 si rifanno nel look e sfruttano motori di ultima generazione. Piccole novità anche nella ciclistica, aggiornata e ora più rigida.

L'articolo Kymco People S 125 e 150 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download