Google+

Grillo vuole liberare Rimini dalla setta di Comunione e Liberazione

agosto 21, 2013 Correttore di bozze

Il Correttore di bozze si stava facendo una piada al Meeting, quando – gironzolando su internet – è incappato nel blog di Beppe Grillo. Ora, non è che il Correttore non abbia niente di meglio da fare (la piadina è buonissima), però, voleva qui segnalare ai suoi 24 lettori che sul sito del leader Cinque Stelle, compare un post intitolato Comunione e disperazione. Rimini chiede aiuto.

In esso post, il Correttore ha trovato una serie di frasi, epiteti e insulti che qui elenca e che sottopone al giudizio dei suoi lettori:

– «Forminchioni»

– «Gli ectoplasmi Letta e Lupi, due democristri dell’inciucio, oggi ribattezzato larga intesa, come chiamare escort una prostituta»

– «Comunione e Fatturazione è un’ingerenza ecclesiale nella politica»

– «Chi la protegge fa carriera, diventa un intoccabile, e CL ricambia sempre con affetto peloso»

– «Rimini è una città martire. Invasa ogni anno dalle truppe cammellate di democristiani vecchi e nuovi. I suoi abitanti ci lanciano un grido di dolore. Liberiamola e liberiamo l’Italia»

– «Se questi sono una mandria di Formigoni chi paga le cene e gli alberghi? Va a finire che si fanno compilare fatture, ricevute e poi perdono tutto»

– «Parliamoci chiaro, già siamo invasi da prostitute ed abusivi… la gente che ci è capitata in questa settimana proprio non ce la meritavamo. Non stiamo parlando dei ragazzini, sponsorizzati Wind, che impestano di volantini anche le mensole del bagno chimico del porto, no, loro sono giovani e ingenui, fanno quello che la setta gli dice di fare. Ci riferiamo ai “Giano Bifronte” che questo strano governo ha creato. Avere Formigoni, Lupi e Letta sotto lo stesso tetto è una cosa che fa tremare. CL ha dato un nuovo significato alla parola ecumenico, da ieri è: coloro che non hanno schifo di nulla».

– Perché (leggasi con voce disperata) in italia abbiamo CL? Non potevamo anche noi, come in ogni nazione occidentale sottoposta a dittatura delle lobbies, una bella setta moderna come … Scientology ad esempio!»

– Molti di Comunione e Liberazione ritengono una cosa contro natura l’amore tra persone dello stesso sesso, ma non si fanno scrupolo a favorire un nugolo di politici che si strusciano senza ritegno l’un con l’altro e il capo degli struscioni, quello che prometteva amore in post-it a Monti, fa il tenutario del bordello. Non siamo così fanatici da pretendere lo stesso trattamento di Sodoma e Gomorra, ma le premesse ci sono tutte».

Il Correttore, di fronte a un analisi politica così fine, alza le mani e si arrende. Solo in cuor suo, prima di tornare ad addentare la piadina, si chiede se la “setta” non conosca qualche buon avvocato.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

18 Commenti

  1. Germana Gozzi scrive:

    Ma quelli che perdono gli scontrini non sono i penta stellati?? Comunque chiedete agli albergatori riminesi. Evviva la libertà (e il correttore di bozze)

  2. Alessandro scrive:

    Ma quando si insulta per insultare è perché non si hanno argomenti. Povero Grillo e poveri i suoi seguaci, la ragione non abita da loro quindi non la sanno usare

  3. Gianluca S. scrive:

    Povero Grillo, davvero.
    Argomenti da pezzente. Gli e’ rimasto lo specchio, per l’ispirazione.

  4. marco53 scrive:

    Consentitemi una battuta: 5stalle sono persino poche per fare tutta questa ….

  5. marco scrive:

    non avevo sentito così tanti pregiudizi e inesattezze verso CL e verso il meeting, i politici non sentono il bisogno di andare al meeting ma vengono invitati al meeting ormai da decenni se accettano bene se non accettano ok, la maggior parte non accettano.

    E poi come si fa a dire tante di quelle fesserie e cattiverie sataniche da parte di un comico?

    liberare Rimini dal meeting o da cl? cioè sono persone che rappresentano il massimo dell’intolleranza disumana i grillini

  6. bekka66 scrive:

    Passi quel poveretto di Grillo che ormai un po’ per default deve sostenere la parte dell’angosciato e ansimante insultatore, … lo fa dal suo blog, probabilmente da sotto l’ombrellone. Ma quello che mi sconvolge è la poveretta che imposta il discorso dallo scranno del Parlamento. Ha scritto il discorso, e quindi l’ha pensato, ci ha lavorato dietro, è andata in Parlamento e ha chiesto la parola perchè convinta di dire qualcosa di importante!!! E ha pure citato Don Giussani e il Padreterno !!! Mioddio che disagio!!! La totale ignoranza di chi crede di sapere tutto e non capisce veramente niente è davvero imbarazzante. Ma da dove è uscita questa qui?

  7. Laura scrive:

    Già che ci siamo che ne pensano gli albergatori riminesi della “calata” di ciellini due volte l’anno (esercizi spirituali e meeting) che pagano vitto e alloggio e che incrementano le entrate delle loro casse, grazie a Dio e a noi? E i gestori della Fiera di Rimini che ne pensano delle entrate per l’affitto dei due eventi? Fosse anche solo per soldi non credo che siano così contrariati dalla nostra presenza!! Grillo ci hai riflettuto?

    • Lela scrive:

      Precisazione al commento di Laura: la “calata” è CINQUE volte l’anno! Per la precisione 6000-7000 studenti universitari all’Immacolata, 6000 studenti delle superiori e insegnanti a Pasqua, 7000-8000 aderenti alla fraternità ai primi di maggio e altri 6000 adulti due settimane più tardi. Oltre alle probabilmente decine di migliaia di persone che vengono a partire da metà agosto per prima costruire e poi partecipare al meeting. Tutti paganti vitto e alloggio di tasca propria.
      Liberiamo Rimini!!!! 😉

    • Andrea scrive:

      tre, prego: non ci si dimentichi del Triduo dei ragazzi di GS

  8. MICHELE scrive:

    personalmente trovo di scarsa utilità scandalizzarsi delle parole di grillo – sono solo un pò più volgari di quelli che si trovano quotidianamente sul foglio ( che si iper scandalizza perchè tra gli sponsor del meeting appare la coop…..) polemizzare è da perdenti – la grancassa di repubblica+corriere etc è impenetrabile a qualsiasi forma di ragione.
    smettiamola di lamentarci e pensiamo invece a dare testimonianza di quello che siamo e di quello che abbiamo incontrato

  9. Mario scrive:

    Persino papa Francesco ha ormai ammesso che la Chiesa è sempre più ammalata di carrierismo e affarismo.
    Al di là della forma di questi messaggi, nella sostanza anche per i ciellini comportamentalmente più controllati e manipolati è arrivato il tempo della liberazione e della conversione al giusto e al vero.

    • giovanna scrive:

      E dove Francesco “ha ormai ammesso che la Chiesa è sempre più ammalata di carrierismo e affarismo”?
      E quale sarebbero il giusto e il vero cui cui i ciellini si dovrebbero convertire?
      Forse intendi le alte parole di Grillo , piene di contenuti ?
      Ma prima di scrivere queste stupidaggini, ci vogliamo riflettere un pò?
      “fatti non foste per viver come bruti….”.

      • Mario scrive:

        @ Giovanna
        Quella che a te sembra una stupidaggine, è un chiaro richiamo che il papa ha ripetuto più volte negli ultimi mesi. Ne puoi trovare evidenza anche su vativan.va.
        Attenzione inoltre ai malintesi sul nostro sommo poeta . Hai suggerito come positiva la frase di un consigliere fraudolento, punito in uno degli ultimi gironi dell’Inferno. Quelli che lo seguirono andarono incontro a una morte senza senso, dettata dal puro orgoglio.

  10. roberto boscolo scrive:

    interessante la proposta di legge sulla “ciellinofobia”…. Ricordiamoci comunque che: 1) a Nostro Signore hanno dato del beone e mangione perché andava a cena con i ricchi, esattori delle tasse, puttanieri, ecc; 2) che, ci insegna il don Gius, uno vede nella realtà ciò che ha già deciso di vedere…alla faccia del realismo e della libertà!! Impari da veri spiriti liberi (tipo Gaber, per citarne uno) e venga a vedere senza preconcetti di cosa si tratta!!
    Piuttosto non se ne può più del lamento e dela politica a demonizzare l’avversario e ad affermare tassativamente le proprie posizioni (in questo, un esamino di coscienza dovrebbero farlo a destra e a sinistra…)
    Roberto, Padova

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un nome importante e un'eredità pesante, ma la Zaskar fa onore a entrambi e può essere considerata un riferimento per quella nuova classe di bici che reinterpretano il cross country

Rivoluzione in casa Corvette. L’ottava generazione della sportiva americana potrà contare sulla collocazione centrale anziché anteriore del motore e adotterà un V8 da almeno 650 cv. La nuova scocca dovrebbe restare fedele all’alluminio.

È la prima Bentley della storia alimentata a gasolio, oltre che la più “economica” a listino. Sotto il cofano della hyperSUV inglese pulsa il V8 4.0 TDI di derivazione Audi SQ7, forte di 435 cv e 900 Nm di coppia. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Quali sono, quanto costano, come sono fatti, in che misure sono disponibili e che prestazioni promettono i migliori pneumatici invernali sul mercato; ecco una guida completa.

È la variante sovralimentata della nota GTC 4 Lusso, con la quale condivide le quattro ruote sterzanti. Le 4WD del modello originale cedono il posto alla trazione posteriore. Mutua da California T e 488 GTB il V8 3.9 biturbo, proposto nello step da 610 cv.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana