Google+

Fantasie romantiche rivivono nei set cinematografici del Castello Odescalchi

giugno 8, 2012 Mariapia Bruno

Luogo dove prendono vita fantasie romantiche e storie di nobildonne e cavalieri, il castello ha sempre riscosso un grande successo nell’immaginario collettivo, divenendo luogo ideale per l’ambientazione, spesso molto riuscita, di diversi set cinematografici. Che sia fortezza, palazzo o prigione, il maniero racconta – tra torri e segrete – di un mondo lontano, medievale, rinascimentale, un mondo tanto diverso dal nostro quanto straordinariamente affascinante. Ed è proprio intorno a un luogo magico come questo che prende vita la mostra Ciak al Castello, dal prossimo 20 giugno visibile al Castello Odescalchi di Bracciano. Si tratta di una retrospettiva che si snoda in sette sezioni, ognuna delle quali sembra il titolo di un capitolo di un romanzo cavalleresco – Sulle rive di un lago tempestoso, Tra torri e bastioni, Segrete e Segreti, Sospiri e palpiti, D’armi e d’eroi, Divi e dame, Nel Castello che non c’è.


Visibile fino al 6 gennaio 2013
, la retrospettiva mette a confronto, attraverso una serie di filmati e di produzioni girate nella sede ospitante, il percorso reale del set con quello virtuale riprodotto dal cinema. Dai grandi film come I cadetti di Guascogna (1950), con protagonista Ugo Tognazzi – che descrive un castello circondato da una natura nemica e impetuosa, uno sfondo quasi “classico” per un luogo considerato teatro di intrighi, lotte e potere -, a Lucia di Lammermoor (1971) di Mario Lanfranchi, alle fiction Virginia, la monaca di Monza ed Elisa di Rivombrosa, una passeggiata da non perdere tra filmati, foto e costumi di scena.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

  1. Deandre Agustin scrive:

    I simply want to tell you that I’m beginner to blogging and seriously enjoyed you’re web site. Likely I’m likely to bookmark your website . You really have amazing articles and reviews. Kudos for sharing your website page.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La seconda generazione della berlina ibrida plug-in nipponica percorre 100 km con un litro di benzina e sino a 50 km in modalità elettrica complice la ricarica solare al tetto. Confermato il powertrain ibrido da 122 cv. La batteria si ricarica in poco più di 3 ore.

Il design richiama elementi cari sia alle sportive BMW sia alle vetture maggiormente votate all’off road. La concept bavarese anticipa una nuova SUV coupé derivata da X1 che entrerà in produzione nel corso del 2017.

Ecco le nostre proposte per un fine settimana a pedali, a motore ma non solo. Se non sapete cosa fare date un'occhiata, se sapete già cosa fare potremmo farvi cambiare idea...

In casa Nissan si volta pagina: la Micra attuale va in pensione e lascia spazio a un nuovo modello molto più filante e sportivo che debutta a Parigi. Tre i motori a catalogo, due a benzina e uno diesel.

La nuova generazione della media sportiva nipponica può contare su di un’estetica estrema, degna di un tuner. Confermata la trazione anteriore, mentre il 2.0 turbo benzina potrebbe passare da 310 a 330 cv. Nelle concessionarie nella seconda metà del 2017.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana