Google+

Egitto, in fiamme le case dei cristiani

maggio 27, 2016 Redazione

egitto-minya-cristiani-perseguitati-fratelli-musulmani-ansa

Il governatorato di Minya, in Egitto, «torna tristemente alla ribalta delle cronache per un nuovo episodio di intolleranza religiosa da parte di cittadini musulmani nei confronti di cristiani copti». È l’edizione odierna di Avvenire a riprendere in questi termini la notizia dell’incendio doloso di alcune abitazioni di famiglie cristiane in un centro della regione.

I FATTI. «Venerdì della scorsa settimana – informa il quotidiano della Conferenza episcopale – una folla di circa 300 musulmani ha attaccato, incendiandole, sette abitazioni di cristiani nei pressi della località di Abu Qurqas e ha oltraggiato un’anziana donna cristiana denudandola in pubblico». La fonte a cui fa riferimento Avvenire è il quotidiano indipendente egiziano al-Masry al-Youm, che ha «dato rilevanza» alla denuncia della Chiesa copta locale.

IL MOVENTE. Nella nota diffusa dalla Chiesa si spiega che le abitazioni sono state «attaccate, bruciate, saccheggiate e distrutte». L’attacco è avvenuto verso le 20 e la polizia, continua Avvenire, è «giunta sul posto due ore dopo» e «ha arrestato sei persone». Sempre secondo il quotidiano dei vescovi, «a scatenare la violenza di massa, come in altre occasioni, sarebbero state “voci su una relazione amorosa tra un copto e una musulmana”».

I PRECEDENTI. La zona di Minya è già stata teatro di episodi di intolleranza religiosa nei confronti dei copti in passato. Avvenire ricorda le persecuzioni subìte dai cristiani della regione nei mesi in cui l’Egitto era governato dai Fratelli Musulmani con il presidente Morsi. Poi ci sono state nei loro confronti le accuse di complicità con il colpo di Stato di Al Sisi nel 2013, accuse seguite da ritorsioni violente a opera degli estremisti rimasti senza potere. Dai paraggi di Minya, inoltre, provenivano quasi tutti i 20 cristiani copti assassinati (con un musulmano) dallo Stato islamico in Libia nel febbraio 2015. In memoria del loro martirio proprio vicino a Minya è in costruzione una chiesa voluta anche dal governo del Cairo.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

4 Commenti

  1. Menelik scrive:

    Viva l’occidente ateo mercantilista che ha piantato il casino anarchico delle “primavere” arabe.
    Viva l’occidente che pur di usurpare il governo di Assad e cacciarlo da casa sua strizza l’occhiolino all’isis e al quaida (al nusra) e tutti gli altri delinquenti di quella galassia criminale.
    Che gli venga un gran canchero al Pentagono, Washington, Bruxelles e tutti, ma proprio tutti, quelli che c’hanno a che fare.
    Diceva quella ragazzotta armena riferito agli Ottomani:
    Maledetti, io vi sfido, non riuscirete ad ucciderci tutti.
    Cristiani siriani e copti: alle armi, per difendere la vostra incolumità e la vostra bimillenaria cultura, faro di luce in un mondo buio di approfittatori banchieri, schiavisti e tagliagole !!!

  2. Sebastiano scrive:

    “…una folla di circa 300 musulmani ha attaccato…”
    “…la polizia è «giunta sul posto due ore dopo» e «ha arrestato sei persone»…”

    Si vede che gli altri 294 sono saliti su un barcone per venire da noi a fare i “moderati”.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se l’elettrico costituisce il futuro della mobilità, la tecnologia ibrida plug-in è figlia del presente. Rappresenta infatti la massima espressione del compromesso tra propulsione tradizionale e a zero emissioni. Un’auto ibrida plug-in non è altro, del resto, che un’auto ibrida, quindi dotata di un powertrain composto dall’interazione tra due motori – il primo a combustione […]

L'articolo Hyundai Ioniq Plug-in: praticamente astemia proviene da RED Live.

She’s back. Dopo quasi vent’anni d’assenza, la BMW Serie 8 è di nuovo tra noi. La coupé di Monaco, destinata a collocarsi al vertice della gamma del costruttore tedesco, arriverà nelle concessionarie nel 2018, ma le linee sono già state svelate in occasione del Concorso d’eleganza di Villa d’Este. Chiamata a sfidare rivali blasonate quali […]

L'articolo BMW Serie 8: classe cattiva proviene da RED Live.

Un accessorio può fare la differenza? Snob Milano, giovane realtà della provincia di Varese, ne è convinta. E difatti rimpolpa il suo catalogo, già ricco di occhiali da sole e da vista, con le due nuove maschere da moto Café Bubble e Café Flat, ricercate nel design e nei contenuti tecnici.  I punti in comune  Amate […]

L'articolo Snob Milano Café Bubble e Café Flat proviene da RED Live.

Il Wörthersee Meeting, vale a dire il più grande raduno tuning dedicato alle vetture del Gruppo VW, è da sempre una ghiotta occasione per i dipendenti della Casa tedesca per mostrare al mondo delle concept che, spesso, anticipano i modelli destinati a entrare in produzione. Così è avvenuto per la Golf GTI Clubsport. E così […]

L'articolo VW Golf GTI First Decade: la prima volta dell’ibrido proviene da RED Live.

La SUV nipponica si rinnova puntando su di una linea aggressiva e un telaio dalla superiore rigidità torsionale. Confermata la gamma motori che ai benzina 2.0 e 2.5 vede affiancarsi un 2.2 td. Debutta il sistema G-Vectoring Control.

L'articolo Mazda CX-5: a me gli occhi proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana