Google+

Dov’è la rottura di Bergoglio? Almeno i cristiani lascino al Papa la libertà di fare il Papa

ottobre 27, 2013 Pippo Corigliano

Il sistema mediatico è rimasto sconcertato davanti al comportamento di papa Francesco e non riesce per ora ad attaccare. Cominciano però i tentativi di critica come quello di un giornalista che riporta la frase dell’anziana mamma: «Occorre che ci sia più distanza!». In altre parole, ci deve essere più distacco fra la figura del pontefice e quella di un normale fedele. Càpita anche che le mamme si sbaglino.

Diceva André Frossard che Dio sa contare fino a uno, per dire che siamo tutti figli unici di Dio Padre. La caratteristica del Dio cristiano è quella di essere un dio vicino, non un dio distante. Gesù è venuto accanto a noi, si dà da mangiare nella Comunione e chiama “amici” (Gio 15,15) gli apostoli prima di morire. A Pietro Gesù affida la Chiesa e sarà con noi fino alla fine dei secoli. Papa Francesco mi aiuta a sentire Dio come il dio della vicinanza. Ogni suo gesto ricorda che in ogni uomo si scorge il volto di Gesù.

Poi c’è qualcuno che vuole contrapporre lo stile di Francesco con quello di Benedetto. Ma il Papa ha promulgato l’enciclica sulla fede dove l’impronta di Ratzinger è evidente, definendola chiaramente un lavoro a quattro mani. Dov’è la rottura e la discontinuità? Un cristiano deve lasciare al Papa la libertà di fare il Papa. Quando rinuncia alle vacanze, all’automobile di grossa cilindrata, ai simboli dell’autorità, sta modificando l’istituzione ecclesiale? Non è il caso di formulare giudizi: esiste una grazia di stato che guida ognuno, soprattutto il vicario di Cristo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

4 Commenti

  1. beppe scrive:

    la rottura è negli ammiccamenti, nella’apertura ingenua e improvvida a scalfari . se si tratta di un’operazione di marcheting, dirlo apertamente. per questa volta io salto un giro. niente visite a roma e niente bagni di folla a favore di tv 2000 ( mai vista un’isteria papale simile con benedetto XVI)

  2. DHSAHD scrive:

    EDSGDHSAUG

  3. Mario Rossi scrive:

    Va bene, ingegner Corigliano, ma che dice del problema di coloro che sono stati esclusi dall’Opera e vorrebbero rientrarvi?

  4. Arturo scrive:

    Ma ‘sto proselitismo (in casa o fuori casa) bisogna farlo o no? E’ una cosa bella o no?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

La Casa svedese torna a proporre una wagon di grandi dimensioni (4,96 metri). Al design ricercato e ai sistemi di sicurezza d’ultima generazione si affiancano moderni quadricilindrici sovralimentati a benzina e gasolio. La guida è un’esperienza sensoriale fatta di lusso e sostanza.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana