Google+

Domenica al castello coi bambini (un’efficace ricetta anticrisi)

marzo 4, 2013 Valeria De Domenico

Anche quest’anno nel Monferrato è Golosaria. Due fine settimana che sembrano una festa per mamme e papà amanti del buon cibo e del buon vino… e per i bambini? La speranza che si sia pensato anche a loro fortunatamente non viene disattesa e quindi la nostra domenica a zonzo tra le verdi e morbide colline tra Casale, Vignale, Pontestura e Camino si rivela un’esperienza entusiasmante per tutti i membri della famiglia.

Il castello di Camino, antica residenza della famiglia Scarampi, è lo scenario per due incontri significativi. Il primo con l’associazione brianzola Il soffio di Artemisia, che ha organizzato laboratori manipolativi per bambini tra i 5 e i 12 anni, contestualizzando nel clima fiabesco della location i temi del Golosaria. I miei figli sarebbero rimasti lì tutto il pomeriggio! Hanno impastato e preparato crumiri (poco commestibili, in realtà!), costruito torri merlate-portasucco e corone degne di principi e principesse, con materiale riciclato. Dopo di che hanno fatto merenda: tortine e biscotti artigianali, rigorosamente De.Co. (per chi non lo sapesse, “a Denominazione Comunale”, motivo conduttore della manifestazione!). Altro che le solite brioches imbustate, a base di conservanti!

Il secondo con Bieffepi Consulenze, società vercellese, che ha collaborato allo sviluppo di un percorso di visita guidata/animata del maniero. Credo che la soluzione fosse eccellente: non un percorso ludico dedicato solo ai bambini, ma la possibilità di fare il tour del castello insieme ai propri figli, con una guida capace di fornire informazioni interessanti per gli adulti e insieme di interagire con i fantasmi del castello che di quando in quando compaiono per raccontare la propria storia, litigare tra di loro, divertire i bambini e spaventarli anche un po’, il giusto, direi… Per una strana alchimia i bambini finiscono con cogliere più di un’informazione anche dalla spiegazione della guida!

… e con l’appassionarsi! Cosa c’è di più educativo? E le facce stanche e soddisfatte dei miei figli, ieri sera, al rientro, me lo hanno confermato: non è mai troppo presto per educare i più giovani a guardare con curiosità la sorprendente, eroica o meschina, umile o virtuosa storia degli uomini e a stupirsi di fronte alla bellezza delle nostre terre e alla bontà dei frutti che grazie alla mano di quegli stessi uomini esse continuano a darci.

A mio modesto avviso, tra le “ricette anticrisi” è questa una delle più consigliabili…

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutta in Brasile la nuova generazione della SUV americana di medie dimensioni. Attinge allo stile dell’ammiraglia Jeep, non rinuncia a una discreta propensione all’off road e può contare su di una ricca dotazione multimediale e di sicurezza. In Europa nel 2017.

La concept car Trezor mostra al Salone di Parigi come potrebbero essere le Renault sportive di domani: elettriche, connesse e a guida anche autonoma

Lo step da 120 cv del 1.6 td Fiat è ora abbinabile alla trasmissione a doppia frizione DCT a 6 rapporti. La nuova dotazione, proposta al probabile prezzo di 1.900 euro, è dedicata alla famiglia Tipo e alla crossover 500X.

Per la nuova stagione i tecnici si concentrati soprattutto sulle prestazioni del motore. Grazie al lavoro di sviluppo, il grosso monocilindrici guadagna 6 cv e 3 Nm.

La compatta elettrica francese adotta un nuovo pacco batterie da 41 kWh che porta a 400 km l’autonomia. Debuttano il ricercato allestimento Bose e i servizi Z.E. Trip e Z.E. Pass per semplificare la ricarica presso le colonnine pubbliche. Prezzi da 25.000 euro.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana