Google+

«Berlusconi è meglio come allenatore». Dopo Ibra, via Allegri?

luglio 17, 2012 Redazione

IBRA MINETTI. Oggi o domani potrebbe mettere la firma sotto il contratto che ne farà un giocatore del Paris Saint-Germain. Ma prima Zlatan Ibrahimovic deve far sbollire la rabbia per la condizione di indesiderato che il Milan gli ha fatto provare.
Monica Colombo, Corriere della Sera

GATTUSO O EINSTEIN. Quindi il Milan può salutare lo scudetto. «Con Ibra e Thiago poteva lottare per vincerlo, ora sarà più faticoso. Non ci vuole Gattuso o Einstein per capirlo».
Rino Gattuso intervistato da Alberto Costa, Corriere della Sera

PELO RADO. Conte è un malato di calcio. Anche quando ci giocavo contro tutti parlavano di Davids ma era lui che macinava chilometri e non mollava mai. Era un gatto attaccato ai coglioni, come si dice dalle mie parti.
Rino Gattuso intervistato da Alberto Costa, Corriere della Sera

VENDIAMO ANCHE ALLEGRI. Io preferirei Berlusconi nella veste di allenatore piuttosto che di giocatore.
Giorgia Meloni intervistata da Carmelo Lopapa, la Repubblica

CHE BELLE CARTE CHE HAI. Ora tocca alla proterva Minetti la quale però ha tali carte da giocare da poter contrattare al meglio la “buona uscita”.
Corrado Augias, la Repubblica

DOPPI SENSI. Ho allestito una cappella nella mia casa di Windsor, all’interno di una vecchia limonaia, per ricordare le persone che mi hanno toccato nella vita.
Elton John, la Repubblica

TI REGISTRO PER CASO. Ove mai fosse capitato, saremmo di fronte a intercettazioni occasionali, un fatto in sé imprevedibile, non preordinato, inaspettato, che secondo noi sfugge completamente alla normativa che riguarda la ovvia esenzione del presidente della Repubblica da qualsiasi forma di ispezione, controllo, perquisizione e intercettazione.
Francesco Messineo, procuratore di Palermo, la Repubblica

TU CHIAMALE SE VUOI SENSAZIONI. Una nota scritta del procuratore capo (di Palermo, ndr), Francesco Messineo, (…) confermava la sgradevole sensazione che le conversazioni private del presidente della Repubblica, (…) potessero ben presto finire nel velenoso tritacarne delle polemiche politico-mediatiche di questi mesi.
Marzio Breda, Corriere della Sera

TANTO MENO AL TELEFONO. D’ora in avanti di questo argomento non parlerò più.
Giorgio Napolitano dopo la decisione di sollevare il conflitto tra il Colle e la procura di Palermo, Corriere della Sera

È UN SUGGERIMENTO? «Un’iniziativa corretta. Si può ascoltare il Quirinale solo per alto tradimento».
Titolo dell’intervista a Valerio Onida, ex presidente della Corte costituzionale, sulla decisione di Napolitano di sollevare il conflitto tra il Colle e la procura di Palermo, Corriere della Sera

APERTO UN FASCICOLO A PALERMO. Fu veramente atroce la fine riservata ad Attilio Regolo dai cartaginesi, durante la prima guerra punica (…). Il generale romano fu vittima di un atto di rappresaglia criminale di inaudita, perfida ferocia.
Eva Cantarella, Corriere della Sera

MA SOPRATTUTTO LA TASSA. Tutte le parole chiave della crisi sono femminili: banca, moneta, liquidità, inflazione, lotta all’inflazione. E poi, la parola cardine per la Banca centrale europea, indipendenza.
Mario Monti alla conferenza “Donne in diplomazia”, Corriere della Sera

UN PO’ COME FORNERO. Lo spread, invece, che cos’è? Neutro? Maschile? Certamente non è femminile.
Mario Monti alla conferenza “Donne in diplomazia”, Corriere della Sera

QUELLE MEZZE CHECCHE. Il lavoro che mi è stato assegnato nel governo è un lavoro da uomini. Mi hanno chiesto di intervenire duramente, non è stata una mia scelta.
Elsa Fornero alla conferenza “Donne in diplomazia”, Corriere della Sera

PRIMA BISOGNA TROVARLA. So che siete salite in alto con fatica. (…) E questo è ancora niente, perché vi aspetta un impegno ancora più arduo: cambiare la testa di noi uomini. Questa sarà la vera impresa, credetemi.
Beppe Severgnini alla conferenza “Donne in diplomazia”, Corriere della Sera

IO SOFFRO LO SPREAD. Pesano i guai dell’euro. Preoccupa il rischio contagio.
Elena Polidori, la Repubblica

FESTA DELLA LIBERAZIONE DEL LAVORATORE DELLA REPUBBLICA. (L’accorpamento, ndr) non si era mai tradotto in pratica per le resistenze ad accantonare celebrazioni storiche come il primo maggio, il 25 aprile e il 2 giugno.
Roberto Mania, la Repubblica

LENNY KRAVERGNINI. Spero che tutti siano ubriachi d’amore oggi. Love dalle Alpi italiane.
Lenny Kravitz via Twitter, Corriere della Sera

BARZELLETTE SEMPREVERDI. L’ex premier (Berlusconi, ndr) è convinto: serve la rivoluzione liberale, la gente ama quella storia.
Titolo del Corriere della Sera

FORSE RIDO. Per sdebitarci, senza nulla a pretendere, gli suggeriamo (a Berlusconi, ndr) un nome che ci pare appropriato per il prossimo restyling del partito di Arcore: «Forse Italia».
Sebastiano Messina, la Repubblica

INDOVINA DI CHI È LA COLPA. Ci si indigna perché Lucio, diventato juventino, fa lo juventino. Ubbidisce al padrone, esattamente come Alfano…
Sommario dell’articolo di Oliviero Beha, il Fatto quotidiano

E POI DICONO CHE A SUD NON SI LAVORA. Corigliano d’Otranto (…) è diventato il paese più filosofico d’Italia.
Antonella Gaeta sull’apertura di una sala comunale dedicata a consulenze “filosofiche”, la Repubblica

PREFERIAMO LA CONCRETEZZA. La filosofa comunale riceve il venerdì su prenotazione e il suo ufficio è accanto a quello del sindaco. (…) «Non offriamo un servizio psicologico o di counselor perché non lavoriamo sull’autobiografia o sulle emozioni, ma sulle idee».
Antonella Gaeta sull’apertura di una sala comunale dedicata a consulenze “filosofiche”, la Repubblica

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un nome importante e un'eredità pesante, ma la Zaskar fa onore a entrambi e può essere considerata un riferimento per quella nuova classe di bici che reinterpretano il cross country

Rivoluzione in casa Corvette. L’ottava generazione della sportiva americana potrà contare sulla collocazione centrale anziché anteriore del motore e adotterà un V8 da almeno 650 cv. La nuova scocca dovrebbe restare fedele all’alluminio.

È la prima Bentley della storia alimentata a gasolio, oltre che la più “economica” a listino. Sotto il cofano della hyperSUV inglese pulsa il V8 4.0 TDI di derivazione Audi SQ7, forte di 435 cv e 900 Nm di coppia. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Quali sono, quanto costano, come sono fatti, in che misure sono disponibili e che prestazioni promettono i migliori pneumatici invernali sul mercato; ecco una guida completa.

È la variante sovralimentata della nota GTC 4 Lusso, con la quale condivide le quattro ruote sterzanti. Le 4WD del modello originale cedono il posto alla trazione posteriore. Mutua da California T e 488 GTB il V8 3.9 biturbo, proposto nello step da 610 cv.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana