Google+

Attentato in Nigeria. I fedeli rispondono con preghiere e penitenza

novembre 17, 2012 Benedetta Frigerio

È la prima volta che una chiesa del Sud del paese viene attaccata. La fede e il lavoro per il dialogo interreligioso di monsignor Ike possono aver infastidito i terroristi.

Dopo che la sua parrocchia nel Sud della Nigeria è stata dissacrata, i fedeli cattolici hanno deciso di vivere «una settimana di preghiera, digiuno e penitenza in riparazione delle offese subite e per la conversione dei propri persecutori», si legge sul sito del parroco, monsignor Obiora Ike, responsabile del dialogo interreligioso.

I FATTI. Il fatto risale a domenica 4 novembre quando gli aggressori sono entrati nella parrocchia di San Leone Magno, distruggendo l’altare, le statue e le immagini religiose, fino a profanare il Santissimo Sacramento. Sui muri della Chiesa gli aggressori hanno scritto frasi contro l’idolatria, producendo il sospetto che i responsabili provenissero dalle chiese protestanti. L’ipotesi più probabile, invece, è che l’attacco sia stato sferrato dall’organizzazione terroristica jihadista Boko Haram, diffusa nel nordest della Nigeria e che quest’anno ha ucciso circa centinaia di persone. L’azione sarebbe servita «a mettere i cristiani gli uni contro gli altri, facendo sembrare che l’attacco fosse interno alle chiese», ha dichiarato al The Sun padre Paulinus Ogara, prete della diocesi.

LA FEDE DEL PARROCO. Il giorno dell’attacco il parroco ha deciso di celebrare la Messa fuori dalla Chiesa. Monsignor Ike è apparso sicuro e subito ha raccomandato nella predica: «Rimaniamo saldi nella fede, nonostante le persecuzioni, l’intolleranza religiosa e il fanatismo». Spiegando che per fare questo occorre «perseverare nella preghiera e perdonare». Infine Ike ha chiesto una settimana di preghiera e digiuno, come unico antidoto all’inasprirsi dell’odio. Non solo, secondo il quotidiano National Catholic Register, su una versione ad accesso limitato del sito parrocchiale appaiono preghiere per la pace, per la Nigeria in pena e contro la corruzione. È dunque probabile che la fede di monsignor Ike e il suo lavoro per il dialogo inter-religioso stiano infastidendo i terroristi. In effetti, l’attacco è giunto inaspettato, dato che è la prima volta che un atto terroristico coinvolge il sud della Nigeria.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi