Google+

Approvato il rapporto Lunacek. L’Europa riapre la porta alle istanze Lgbt

febbraio 4, 2014 Redazione

Il Parlamento ha approvato questa mattina la relazione Lunacek: 394 a favore, 176 contrari e 72 astensioni. Ignorate le petizioni di cittadini che ne chiedevano la bocciatura

Il Parlamento europeo ha approvato questa mattina la relazione Lunacek, presentata dall’eurodeputata austriaca dei Verdi, Ulrike Lunacek: 394 a favore, 176 contrari e 72 astensioni. Dopo la doppia bocciatura del “rapporto Estrela”, quindi, la sinistra europea è riuscita a far passare un testo che, pur non essendo vincolante, contiene diverse idee preoccupanti. Gli europarlamentari hanno dunque deciso di ignorare la petizione che denunciava il rapporto che «impone i “Principi Yogyakarta” come ordinamento giuridico dell’Unione Europea. Nei principi Yogyakarta, gli attivisti Lgbt affermano falsamente che ”i diritti speciali per i gay sono compresi nei diritti umani universali” e che tutti i 120 diritti speciali per la comunità gay devono essere imposti al fine di soddisfare a livello internazionale i requisiti di diritti umani riconosciuti».

APERTURA A NOZZE GAY. Nel testo si chiede alla Commissione Europea di «presentare in via prioritaria proposte finalizzate al riconoscimento reciproco degli effetti di tutti gli atti di stato civile nell’Unione europea, compresi i matrimoni, le unioni registrate e il riconoscimento giuridico del genere». Un modo nemmeno troppo nascosto per far valere i matrimoni omosessuali anche in paesi come l’Italia. Alla Commissione e agli Stati membri si domanda poi di riconoscere le modifiche dei «documenti d’identità applicabili ai transgender».

SANZIONI PENALI AGLI OMOFOBI. Gli Stati, continua il rapporto, dovrebbero «astenersi dall’adottare leggi che limitino la libertà di espressione in relazione all’orientamento sessuale e all’identità di genere e riesaminare quelle già in vigore». La lotta contro talune espressioni di razzismo e xenofobia, si legge, dovrebbe avvenire «mediante il diritto penale». Per quanto riguarda l’Italia, il ddl Scalfarotto sull’omofobia, ora in Senato, che prevede il carcere per reati di opinione sarebbe in linea con le nuove disposizioni.

RIEDUCAZIONE LGBT DEI POLIZIOTTI. La relazione Lunacek, oltre a corsi a scuola sulla «identità di genere», consiglia «lo scambio di buone prassi tra gli Stati membri per quanto riguarda la formazione e l’istruzione delle forze di polizia, della magistratura inquirente, dei giudici e degli operatori dei servizi di assistenza alle vittime». Infine si punta alla depatologizzazione dei disturbi dell’identità di genere compresi nell’elenco delle malattie dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms).
Come il “rapporto Estrela”, anche la relazione Lunacek non sarebbe vincolante, ma se approvata diventerebbe la posizione ufficiale dell’Unione Europea, facendo così pressione sugli Stati per adeguarsi ad essa.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

106 Commenti

  1. Jack says:

    Gli europarlamentari hanno dunque deciso di ignorare la petizione che denunciava il rapporto che «impone i “Principi Yogyakarta” come ordinamento giuridico dell’Unione Europea. Nei principi Yogyakarta, gli attivisti Lgbt affermano falsamente che ”i diritti speciali per i gay sono compresi nei diritti umani universali” e che tutti i 120 diritti speciali per la comunità gay devono essere imposti al fine di soddisfare a livello internazionale i requisiti di diritti umani riconosciuti».

    Per REDAZIONE TEMPI:
    Potreste documentarci o darci link attendibili per capire quali e cosa sono i 120 diritti speciali pro attivisti gay?

  2. Chris says:

    Finalmente proposte che fanno uscire l’Europa delle persecuzioni nazi-cattoliche

    • Francesco says:

      Chris, le persecuzioni iniziano adesso. Ma uscire da dove, scusa?

      • Chris says:

        da un lungo periodo di intolleranza, repressione e negazionismo. certo non subito, non basta certo una relazione.

        • Francesco says:

          Ah, penso si aver capito, hai sbagliato a scrivere, non si capisce quello che dici.
          E intanto non dire cose che con la storia non c’entrano nulla, che diventi in-credibile.

          • luca says:

            ma basta con l’odio dei cattolici, ma possibile mai che dobbiate mascherare la vostra rabbia, cattiveria e insofferenza da religione?
            ma lasciateci in pace altrimenti la chiesa è destinata ad estinguersi

    • Michelotto says:

      E quali sarebbero le persecuzioni nazi-cattoliche?

      • Orazio Pecci says:

        Le persecuzioni nazi-cattoliche? Lancio un’ipotesi: forse quelle di cui sono rimasti vittime Edith Stein/Suor Teresa Benedetta della Croce e Don Massimiliano Kolbe?

      • luca says:

        hai presente quando ci avete bruciato vivi in piazza, poi messi in galera, poi picchiati e insultati?
        ecco proprio quelle

        • VivalItalia says:

          Ah Luca, settimana scorsa te sei pijato nasfaltata con un ingegnere che ne sapeva di storia na spanna in più de quello che sai te dinformatica..
          e mo chappesti ancora con le tue fregnacce de roghi e di pestaggi???

          Fatte curà

        • Michelotto says:

          Mi dici quando? Proprio non ricordo?

        • giovanni says:

          Luca dei Simpson…..Tremaaaaa stiamo preparando di nuovo i roghi!!! Stavolta senza galera, senza botte, senza insulti, non abbiamo tempo da perdere.

    • Fabio says:

      Tranquillo a maggio si rinnova il parlamento europeo e ho la vaga impressione che con il rapporto Lunacek ci andrete al bagno.

    • Willy il cannibale says:

      libertà, libertà, libertà, è ora che anche a noi, che amiamo divorare la carne umana, sia riconosciuto il diritto di soddisfare i nostri bisogni!!!

  3. John says:

    Gentile redazione di Tempi,
    Vorreste farci sapere per favore quali parlamentari italiani hanno votato a favore di questa porcata??? Così questi parlamentari e i loro rispettivi partiti non prenderanno più nessun voto né da me né dalla mia famiglia.

  4. Cisco says:

    Imporre per legge cose assurde non ha mai portato a una migliore convivenza sociale, e alla fine gli effetti si ritorcono contro chi ha abusato della distrazione della gente. Comunque la pedofila Lunacek dovrà lavorare parecchio per ottenere almeno il 9-10% di consensi popolari alle proprie politiche nazipedogay.

    • Chris says:

      Purtroppo Cisco secondo i dati ufficiali del telefono azzurro (puoi verificare sul sito) la maggior parte dei casi di abusi suoi minori avviene all’interno delle mura domestiche in ambito familiare. Spero solo che la vostra lotta non celi in realtà un modo per preservare questa condizione.

    • luca says:

      cisco se cerchi pedofili vai in chiesa o in parrocchia non certo tra i gay!
      imporre le cose usando la legge come fate voi cattolici da secoli? ecco che vi sta per ricadere tutto in faccia!

      • Piero says:

        Allora, visto che continui a menarla :
        1. Portami qualche documento ufficiale della Chiesa nero su bianco in cui la pedofilia viene teorizzata e non condannata, cosa che invece viene fatta da alcuni ambienti omosessuali.
        Certo che ci sono pedofili tra alcuni preti e tra chi va in chiesa, così come c’è n’è altrettanti al di fuori di questi ambienti e tra gli omosessuali, cura la tua ossessione anti-cattolica……
        2. Nessuno ti impone nulla, mi sembra che stai tranquillamente convivendo con il tuo lui o lei e nessuno te lo vieta, mentre tu vorresti sbattere in galera chi afferma che non è d’accordo con il matrimonio omosessuale e con l’adozione da parte di omosessuali.

        • luca says:

          uno non mi risulta che nessuna associazione gay sostenga la pedofilia, che cavolo stai dicendo willy?

          nessuna, galera ma sicuramente ora è tempo di smettere di seguire la vostra linea omofoba

          • Piero says:

            «Noi checche rivoluzionarie sappiamo vedere nel bambino non tanto l’Edipo,
            o il futuro Edipo, bensì l’essere umano potenzialmente libero.
            Noi, sì, possiamo amare i bambini.
            Possiamo desiderarli eroticamente rispondendo alla loro voglia di Eros,
            possiamo cogliere a viso e a braccia aperte la sensualità inebriante
            che profondono, possiamo fare l’amore con loro.
            Per questo la pederastia è tanto duramente condannata: essa rivolge
            messaggi amorosi al bambino che la società invece, tramite la famiglia,
            traumatizza, educastra, nega, calando sul suo erotismo
            la griglia edipica»

            (da: Elementi di critica omosessuale, pag. 62, 2002).

            Mario Mieli
            (Teorico delle teorie di genere e considerato il fondatore del movimento omosessuale italiano)

            E già che ci siamo ecco un link
            http://lanuovabq.it/it/articoli-kinsey-era-un-maniaco-il-guru-della-cultura-gay-5781.htm

            Semplicemente agghiacciante.

            E ancora più inquietante – è la notizia di pochissimi giorni fa relativa all’accreditamento presso le Nazioni Unite del famigerato Kinsey Institute, il potente gruppo che si batte per la depenalizzazione della pedofilia e invoca la parificazione legale di tale fenomeno
            agli altri orientamenti sessuali.

            No ma le lobby non esistono……..

            • luca says:

              come nel 1800 giudichi uno scrittore sulla base delle sue opere invece che sulle sue azioni… al processo di Oscar Wild questo fu il cavallo di battaglia

              • Piero says:

                Dunque, fammi capire, c’è uno che teorizza e approva la pedofilia e lo scrive nero su bianco, ma “è solo uno scrittore, poverino, cosa ci vuoi fare ….”, uhm, c’è qualcosa che non mi torna, come mai sei così “morbido” in questo caso ? Sono sicuro, che, se per assurdo, quelle cose le avesse scritte qualche prete o vescovo, ti saresti immediatamente stracciato le vesti. Ah già, la differenza è che questo è un gay tra i fondatori del movimento omosessuale italiano……….

              • Piero says:

                Ah e che mi dici di quella brava persona di Kinsey ? Quello del link qui sopra….
                E del fatto che l’ONU ha permesso che l’Istituto che ha fondato sia stato accreditato presso di sè ? No, ma le lobby non esistono ……..

              • Piero says:

                Sei semplice…..

  5. aldo ciappi says:

    E’ quanto mai necessario che quanto si uniscano tutte le associazioni cattoliche e non per una manifestazione nazionale a favore della famiglia e contro queste schifose lobbies che impestano le istituzioni europee. Vogliamo sapere i nomi di chi, rifacendosi ai principi del partito popiolare (di almeno vaga ispirazione cristiana) ha votato questo provvedimento obbrobrioso perchè siano al più presto mandati a casa e sostituiti con persone più coerenti e coraggiose. Le elezioni europee saranno le più impiortanti per fronteggiare gli orchi e i nemici dei bambini e della famiglia nel loro covo…

    • luca says:

      aldo, ma stai male? ma che tipo di attacco è alla tua famiglia la mia famiglia?

      • VivalItalia says:

        Dopo Filomena anche Luca far fintotonto..
        Sevvepiace così. .

        • luca says:

          vival la cosa assurda è che veramente voi pensate che il fatto che io mi faccia una famiglia tolga qualcosa alla vostra famiglia… no, io sto da una parte e voi da un altra, nessuno ti toglie nulla!

          • Picchus says:

            Sbagliato Luca, tu ci togli molto, moltissimo, anche se non te ne rendi conto. Eppure ti è stato spiegato. Ma in fondo non è colpa tua, questa gente è brava a lavare il cervello. Ti auguro di svegliarti un giorno.

            • luca says:

              certo certo.
              bella l’intervista delle iene al prete pedofilo e condannato per questo e al vescovo che dopo la condanna lo ha messo a fare catechismo ai bambini!!!

      • giovanni says:

        Luchino, leggi cosa scrive Piero….

  6. filomena says:

    Ma voi cattolici estremisti potete pure fustigarvi e mettervi il cilicio se questo vi piace ma per favore non abbiate la pretesa di imporre agli altri come vivere la propria vita

  7. malta says:

    Avranno comprato pure i voti in cambio di qualche incarico nella burocrazia europea

  8. luca says:

    un altra piccola battaglia è vinta, la vostra chiesa o cambia pagina o brucerà

    • VivalItalia says:

      Ah novello Nerone tu padre tha insegnato niente?

      Facce ride!

    • mike says:

      visto che i cristiani hanno come punto di riferimento il vangelo (e la gerarchia ecclesiastica) basta leggere Mt 24,1-44 Mc 13,1-37 Lc 21,5-36. a parte che pare una foto dei giorni odierni, ma poi fai caso quale è lo sfondo. cioè nel vangelo non pare scritto che la chiesa brucerà, ma che se correrà tale rischio il signore non lo permetterà, in modo definitivo. non ci crederai però intanto c’è scritto, e poi come detto pare una foto di oggi. e sui tempi odierni, visto che va di moda il veganesimo, leggi 1Tm 4,1-5. e visto che non guasta 2Tm 3,1-7 (l’ultimo versetto, il 7, lo sento mio infatti ho conosciuto donne che, mi spiace pure dirlo, alla fine mi hanno fatto pensare che stanno in chiesa ma della religione gli frega poco, specie se non corrisponde a quanto pensano loro su varie cose).

  9. filomena says:

    Bravo Luca sotto scrivo ogni parola

  10. Antonello says:

    Dilagherà l’iniquità…………

    • luca says:

      ma di quale iniquità vai blaterando? ah si quella secondo la quale gli etero possono sposarsi e i gay no!

  11. Claudio Callegari says:

    Solo la LEGA NORD ha votato contro.

  12. Angelo Ventura says:

    Giusta vittoria di civiltà contro i retrogradi omofobi e le loro menzogne contro il popolo LGBT. NON E’ VERO che il matrimonio gay danneggerebbe la “famiglia”. NON E’ VERO che il riconoscimento di coppie e famiglie gay minerabbe in QUALCHE modo la legittimità di quelle etero. Io ho un sogno. coppie e famiglie gay ed etero che vivono e contribuiscono insiene alla società con pari diritti e dignità, nel reciproco rispetto. Noi gay non siamop mai stati eterofobi, famigliofoni o altre parole idiote. Alcune persone sono gay, fatevene una ragione!

    • Zoe Giuliani says:

      Il rapporto lunacek é passato ieri al parlamento europeo prevede tra l altro che tutti gli stati membri si adeguino ai matrimoni gay , ma quello che trovo abominevole è che si pretende che l educazione sessuale dei bambini inizi dall asilo cominciando a conoscere il proprio corpo e parlando già di possibilità di sesso con lo stesso sesso etc cc ora la proposta di questo tipo viene dalla loby gay e così si esprime E scrive Uno dei fondatori e teorici del movimento omosessuale italiano, Mario Mieli, così scriveva nel suo libro, del 1977, “Elementi di critica omosessuale” (pubblicato da Feltrinelli):

      «Noi checche rivoluzionarie sappiamo vedere nel bambino non tanto l’Edipo, o il futuro Edipo, bensì l’essere umano potenzialmente libero. Noi, sì, possiamo amare i bambini. Possiamo desiderarli eroticamente rispondendo alla loro voglia di Eros, possiamo cogliere a viso e a braccia aperte la sensualità inebriante che profondono, possiamo fare l’amore con loro. Per questo la pederastia è tanto duramente condannata: essa rivolge messaggi amorosi al bambino che la società invece, tramite la famiglia, traumatizza, educastra, nega, calando sul suo erotismo la griglia edipica».
      Con queste dichiarazioni come dobbiamo leggere la proposta lunarcek ????

    • Fiorenza says:

      Il rapporto lunacek é passato ieri al parlamento europeo prevede tra l altro che tutti gli stati membri si adeguino ai matrimoni gay , ma quello che trovo abominevole è che si pretende che l educazione sessuale dei bambini inizi dall asilo cominciando a conoscere il proprio corpo e parlando già di possibilità di sesso con lo stesso sesso etc cc ora la proposta di questo tipo viene dalla loby gay e così si esprime E scrive Uno dei fondatori e teorici del movimento omosessuale italiano, Mario Mieli, così scriveva nel suo libro, del 1977, “Elementi di critica omosessuale” (pubblicato da Feltrinelli):

      «Noi checche rivoluzionarie sappiamo vedere nel bambino non tanto l’Edipo, o il futuro Edipo, bensì l’essere umano potenzialmente libero. Noi, sì, possiamo amare i bambini. Possiamo desiderarli eroticamente rispondendo alla loro voglia di Eros, possiamo cogliere a viso e a braccia aperte la sensualità inebriante che profondono, possiamo fare l’amore con loro. Per questo la pederastia è tanto duramente condannata: essa rivolge messaggi amorosi al bambino che la società invece, tramite la famiglia, traumatizza, educastra, nega, calando sul suo erotismo la griglia edipica».
      Con queste dichiarazioni come dobbiamo leggere la proposta lunarcek ????

  13. Emanuele says:

    Redazione,
    sono sempre più indignato verso di voi. Questi troll che infestano il sito violando ogni netiquette sono sempre gli stessi. ne devo dedurre che voi, come Barbara d’Urso, godete quando c’è caciara, o magari per un malinteso senso di tolleranza pensate che sia costruttivo accettare gli sproloqui e le eiaculazioni verbali di certi soggetti.
    Quand’è che vi doterete di una politica di pubblicazione degna di questo nome? i TROLL non si pubblicano, MAI.

    • luca says:

      emanuele, non vedo nessun troll se non quelli che rubano i nomi degli altri. non puoi pretendere di fare una discussione ed estromettere da essa chi non la pensa come te. addirittura una persona semplice come te nel giro di un mese smetterebbe di scrivere se tutti fossero sempre e solo d’accorso

  14. Angelo Ventura says:

    Scelta di civiltà. Io ho un sogno: famiglie gay e famiglie etero che convivono e collaborano nella società in paritò di diritti e dignitò, nel reciproco rispetto. Non è vero che i gay sono famigliofobi, eterofobi, cvhe vogliono 2distruggere la famiglia tradizionale”, vogliono anzi veder riconosciute le proprie. Nessuna famiglòia etero sarebbe danneggiata dal matrimonio gay. Eguale amore, eguali diritti!

    • luca says:

      capirai e quando lo capiscono

    • Picchus says:

      I vostri sogni sono gli incubi degli altri. Anche il comunismo sognava solamente un mondo dove tutte le presone fossero uguali. Beh il risultato non è stato dei migliori. Sembra di essere tornati negli anni ’50, ai deliri comunistoidi sul radioso futuro dell’umanità e a chi si oppone è un bigotto retrogrado e fascista che vuole l’infelicità degli altri e pertanto merita di essere bastonato. Insomma le stesse stupide idee e argomentazioni ieri come oggi. E a noi ancora una volta tocca lottare contro i deliri di questa gente.

  15. Simona says:

    Io non sono omosessuale, ma, personalmente, non mi sento offesa da questa decisione del Parlamento. Ho provato ad informarmi e ho sentito solo voci contrastanti, ho le idee poco chiare. Sono molto legata alla mia famiglia: ditemi da cosa devo difendermi. Amo i miei figli, voglio solo il meglio per loro.

  16. Daniele says:

    “hai presente quando ci avete bruciato vivi in piazza, poi messi in galera, poi picchiati e insultati? ecco proprio quelle”
    Vorrei sapere dati storici alla mano quando sarebbe successo. Xchè prima di chiedere eventualmente scusa x certi errori bisogna provarli.

  17. Daniele says:

    “hai presente quando ci avete bruciato vivi in piazza, poi messi in galera, poi picchiati e insultati? ecco proprio quelle”

    Vorrei sapere dati storici alla mano quando sarebbe successo. Xchè prima di chiedere eventualmente scusa x certi errori bisogna provarli.

  18. Filippo Antonione says:

    Sottolineo solo una frase tra le tante aberrazioni mentali:

    “Infine si punta alla depatologizzazione dei disturbi dell’identità di genere compresi nell’elenco delle malattie dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms).”

    Bene: c’è ancora qualcuno che dubita della natura politica delle decisioni assunte in materia di diagnosi psichiatrica, almeno su questo versante? Tra poco il DSM non verrà studiato nelle facoltà di medicina o psicologia ma in quelle di scienze politiche.

    Sarà anche per questo che il National Institute of Mental Health ha deciso di sbarazzarsi del DSM, che considera carta straccia e intrinsecamente privo di attendibilità scientifica?

    Leggi di Più: Approvato rapporto Lunacek: 394 sì, 176 no, 72 astensioni | Tempi.it
    Follow us: @Tempi_it on Twitter | tempi.it on Facebook

  19. luca says:

    la Scozia ha legalizzato il matrimonio gay! un altra battaglia di civiltà è vinta.
    e voi cosa fate? fate ancora finta che sia solo la Francia ad essersi svegliata?

  20. luca says:

    la Scozia ha legalizzato il matrimonio gay! un altra battaglia di civiltà è vinta.
    e voi cosa fate? fate ancora finta che sia solo la Francia ad essersi svegliata?
    vittoria

  21. Lo Statistico says:

    Per la cronaca, i paesi dove ha vinto il bene (cioè dove i NO hanno prevalso) sono Italia, Polonia, Lituania e Slovacchia. C’è speranza di rinascita. SI può notare che nella patria della perversione promossa a sistema, l’Olanda, ancora si trova per fortuna qualcuno che si ribella e vota NO al male.

    Da aggiungere che quel genio di Ciriaco De Mita (UDC) si è astenuto.

    • luca says:

      hai dimenticato tanti altri paesi: la somalia, l’etiopia, la russia, gli emirati arabi… insomma tutto il terzo mondo e l’islam, siete in ottima compagnia

  22. simone says:

    in Francia non solo i cattolici ma anche molti laici e militanti di sinistra si sono dichiaratai contrari al matrimonio gay con diritto di adozioni.Tra questi anche l’ex Premier socialista Lionel Jospin e diversi gruppi di omosessuali nn militanti. Dopo le oceaniche manifestazioni contro la fecndazione assistita
    per coppie lesbiche e l’educazione di genere nelle scuole,il governo Hollande é stato costretto a fare marcia indietro.

    Ps: secondo l’opinione di molti queste pretese assurde dei movimenti gay incrementeranno l’omofobia.
    Quando si tira troppo la corda,tutto puo’ succedere.

  23. Fiorenza Balbi says:

    Il rapporto lunacek é passato ieri al parlamento europeo prevede tra l altro che tutti gli stati membri si adeguino ai matrimoni gay , ma quello che trovo abominevole è che si pretende che l educazione sessuale dei bambini inizi dall asilo cominciando a conoscere il proprio corpo e parlando già di possibilità di sesso con lo stesso sesso etc cc ora la proposta di questo tipo viene dalla loby gay e così si esprime E scrive Uno dei fondatori e teorici del movimento omosessuale italiano, Mario Mieli, così scriveva nel suo libro, del 1977, “Elementi di critica omosessuale” (pubblicato da Feltrinelli):

    «Noi checche rivoluzionarie sappiamo vedere nel bambino non tanto l’Edipo, o il futuro Edipo, bensì l’essere umano potenzialmente libero. Noi, sì, possiamo amare i bambini. Possiamo desiderarli eroticamente rispondendo alla loro voglia di Eros, possiamo cogliere a viso e a braccia aperte la sensualità inebriante che profondono, possiamo fare l’amore con loro. Per questo la pederastia è tanto duramente condannata: essa rivolge messaggi amorosi al bambino che la società invece, tramite la famiglia, traumatizza, educastra, nega, calando sul suo erotismo la griglia edipica».
    Con queste dichiarazioni come dobbiamo leggere la proposta lunarcek ????

  24. Antonio says:

    lo farebbero anche se il 99% della popolazione fosse contrario. Hanno supponentemente deciso così, d’altronde è progressistume, mica progresso!

  25. Agamemnon says:

    L’unica speranza per la Civiltà è la Russia;ogni Europeo normale,
    cioè non impazzito dietro a questa UE folle e massonica,deve
    dal punto di vista sociale difendere la Normalità e dal punto
    di vista politico spingere per l’abbandono dell’occidente morente
    e la creazione di un blocco Euro-Russo.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

I nuovi Kymco People S 125 e 150 2018 si rifanno nel look e sfruttano motori di ultima generazione. Piccole novità anche nella ciclistica, aggiornata e ora più rigida.

L'articolo Kymco People S 125 e 150 2018 proviene da RED Live.

PROLOGO Cento anni fa, era il 4 novembre 1917, nella fase più cruenta del grande conflitto mondiale, prese il via la 13ª edizione del Giro di Lombardia. Incredibile come solo undici giorni dopo la tragica battaglia di Caporetto (24 ottobre), che ci costò 12.000 morti, 30.000 feriti e oltre 260.000 prigionieri, la Gazzetta dello Sport […]

L'articolo Giro di Lombardia, 100 anni dopo proviene da RED Live.

Dal 2019 la Dorna organizzerà la Moto-e World Cup, primo Campionato mondiale con mezzi ad alimentazione elettrica. Le moto saranno le italianissime Energica

L'articolo Moto-e World Cup il mondiale è elettrico proviene da RED Live.

3.500 km dalla Finlandia all’Italia accompagnati da una costante tormenta di neve insegnano qualche trucco su come affrontare il bianco manto invernale. La tecnologia moderna applicata alle auto aumenta la sicurezza ma la differenza la fa sempre chi guida.

L'articolo Guida sulla neve – Consigli per guidare in sicurezza proviene da RED Live.

Forse non sarà la supercar più aggraziata sulla faccia del Pianeta, ma è senza dubbio la McLaren più estrema mai realizzata. Il suo nome è Senna, in omaggio all’indimenticabile pilota brasiliano, e il peso a secco è da urlo: 1.198 kg. L’erede della hypercar P1, contrariamente ai rumors che la volevano ibrida come l’antenata, rinuncia […]

L'articolo McLaren Senna: la più estrema di sempre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download