Google+

Antonio Simone: Cresima in carcere con trans. Sono contento

maggio 24, 2012 Antonio Simone

«Domenica. Oggi alla Messa delle 8, nella famosa “rotonda”, lì dove partono i bracci del carcere, sono stati cresimati una ventina di detenuti». Ottava lettera dal carcere di San Vittore

Ottava lettera inviata a tempi.it da Antonio Simone, detenuto nel carcere di San Vittore a Milano. In coda trovate le precedenti missive.

Domenica. Oggi alla Messa delle 8, nella famosa “rotonda”, lì dove partono i bracci del carcere, sono stati cresimati una ventina di detenuti.
Una funzione toccante. Il cappellano ha spiegato il “prima” e il “dopo” di una simile scelta e quale sia il significato per le persone che decidono di cresimarsi. Poi ha chiamato i cresimandi uno per uno e ognuno di loro, quando sentiva il proprio nome, doveva rispondere: «Eccomi». Gli altri detenuti facevano da testimoni.

Quando il cappellano ha iniziato a elencare i nomi, ho osservato il gruppo dei cresimandi e ho notato qualcosa di strano. Fra di loro c’era una donna prosperosa con le meches bionde. Quando ha detto il suo nome (maschile) ho capito. Si trattava di un trans.

Caro direttore, essendo tu notoriamente più esperto di me, lascio a te ogni commento “morale” sulla vicenda.
Io ho solo una cosa da dire: ero contento.

Antonio Simone

Lettere precedenti:

1. Lettera dal carcere di Antonio Simone. Con una domanda a Repubblica

2. Anche da un peccato può nascere un po’ più di umanità

3. «Ezio Mauro, se vuoi farmi qualche domanda, sono pronto»

4. Io, nel pestaggio in carcere con cinghie e punteruoli

5. La rissa e l’evirazione. Storie di ordinaria follia a San Vittore

6. In quel buio che pare inghiottirmi, io ci sono

7. Repubblica mi vuole intervistare. Ok, ma a due condizioni

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

L’Osservatore Romano

L'Osservatore Romano

Tempi Motori – a cura di Red Live

La crossover di Stoccarda sfida apertamente BMW X4 in forza di una linea molto aggressiva e del nuovo V6 3.0 biturbo a iniezione diretta di benzina da 367 cv. Cambio automatico a 9 rapporti.

L’ammiraglia USA scardina gli schemi Cadillac puntando sulla riduzione delle masse e il downsizing. Alla sterzatura integrale e al cambio automatico a 8 marce si accompagnano gli ammortizzatori adattivi magnetoreologici. Top di gamma un V6 3.0 biturbo da 400 cv.

Motore cresciuto in cilindrata, potenza, coppia. Comfort aumentato grazie a tante piccole attenzioni. La nuova Aprilia Tuono 1100 vuole essere più versatile senza dimenticare le proprie origini. Meglio su strada, sempre efficace in pista

Il brand italiano di abbigliamento motociclistico inaugura la nuova collezione primavera/estate 2015 in stile café racer

Sicurezza più comfort più stile. Il nuovo ARX Plus è il primo casco stradale firmato Scott con il sistema MIPS Brain Protection System ed è la summa di tutta l'esperienza acquisita finora nella realizzazione dei caschi road

Speciale Nuovo San Gerardo