Google+

A Brindisi c’è un sospettato per la bomba davanti alla scuola

maggio 21, 2012 Redazione

È stato forse individuato l’attentatore che sabato ha fatto esplodere una bomba davanti alla scuola Morvillo Falcone a Brindisi uccidendo Melissa Bassi. Un fotogramma potrebbe inchiodarlo. Oggi i funerali di Melissa.

Sul fronte delle indagini sull’attentato di sabato davanti alla scuola “Morvillo Falcone” è caccia all’uomo immortalato dalla telecamera del chiosco ubicato proprio davanti all’Istituto Professionale. Il volto non è distinguibile ed è la ragione per cui l’uomo non è stato ancora identificato. Nel decisivo fotogramma è ripreso mentre aziona il telecomando pochi minuti prima dell’esplosione che investirà poi le studentesse di Mesagne che con il loro passaggio attiveranno il sensore che innesca la deflagrazione. Secondo la Procura si tratta di un italiano. Dalle immagini ha un’età apparente di 50-55 anni ed è ritenuto avere conoscenze specifiche di elettronica che non sono da tutti. Nel fotogramma si nota come è vestito, con giacca, pantaloni chiari e scarpe da ginnastica. Il procuratore di Brindisi, Marco Dinapoli, ha ipotizzato che l’attentato sia «un gesto isolato» ed ha ritenuto «improbabile» la pista mafiosa, senza comunque escluderla del tutto. Ad ogni modo è palpabile negli ambienti investigativi che la pista mafiosa è stata esclusa. Oggi a Brindisi arriveranno i ministri all’Interno, Annamaria Cancellieri, ed alla Giustizia, Paola severino. Cancellieri farà il punto della situazione con gli investigatori. A Brindisi sono presenti i migliori “cervelli” dell’anticrimine e finora, a quanto pare, tutto quanto è stato raccolto ed ottenuto come elementi è frutto solo del lavoro degli inquirenti.

Si terranno questo pomeriggio alle 16.30 nella Chiesa madre di Mesagne i funerali di Melissa Bassi, vittima dell’attentato di sabato mentre andava alla sua scuola, l’Istituto professionale per i servizi sociali intitolato alla moglie di Giovanni Falcone, Francesca Lauro Morvillo Falcone. Saranno esequie solenni con la partecipazione di autorità di governo. Potrebbe non partecipare la madre di Melissa, la signora Rita, che è stata colta da malore sabato quando ha appreso la notizia della morte della sua unica figlia ed è stata ricoverata al locale ospedale. È ancora molto scossa, non ha accettato la perdita ed è seguita da psicologi. A Mesagne, così come a Brindisi, anche oggi è lutto cittadino. Sono stazionarie, intanto, le condizioni delle cinque studentesse ferite, tutte di Mesagne. Veronica, la più grave, ricoverata all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, ieri ha ripreso conoscenza due volte ed è stato un sollievo per i familiari. I medici, però, ripetono che le sue condizioni sono ancora critiche. Lievissimi miglioramenti per le ragazze ricoverate all’ospedale “Perrino” di Brindisi dichiarate dai medici «in condizioni stazionarie». Si stanno riprendendo le due ragazze ricoverate in Chirurgia Plastica (una delle due è Vanessa, la sorella maggiore di Veronica). Per le due ragazze ricoverate al Centro Grandi Ustioni condizioni pure «stazionarie» e la prognosi resta riservata. Una di loro sarà avviata oggi in sala operatoria per un intervento chirurgico.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana