Weekend al cinema, tra giovani fuggiaschi e relazioni pericolose

Con il freddo che fa meglio rifugiarsi in una sala cinematografica. Dove, tra un’avventura di Wes Anderson e un thriller con Liam Neeson, la serata passa in un lampo. C’è anche il dr. House, ma senza barba e bastone…

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Arriva il freddo, meglio rintanarsi al cinema. Anche perché le uscite di questa settimana promettono bene. A cominciare da The Grey, il thriller ambientato tra i ghiacci dell’Alaska, diretto da Joe Carnahan interpretato da un bravissimo Liam Neeson. Per i patiti di Wes Anderson, invece, e delle sue avventure stralunate e malinconiche è imperdibile l’appuntamento con Moonrise Kingdom. Il film, ambientato negli anni Sessanta, racconta la fuga amorosa di due ragazzini. I loro concittadini si organizzano per andare a cercarli, sconvolgendo così le loro tranquille e ordinarie vite.

TOP E FLOP. La sua prima avventura sul grande schermo dopo la fine della serie tv Dr. House non è certo da annoverare tra i capolavori, ma Hugh Laurie ce l’ha messa sicuramente tutta. In Scusa, mi piace tuo padre, interpreta David, cinquantenne che s’innamora della figlia del suo vicino di casa, nonché migliore amico. La loro relazione sarà destinata a creare scandalo e infelicità. Nuova avventura cinematografica per i talentuosi registi francesi della commedia campione d’incassi Quasi amici. S’intitola Troppo amici e racconta il matrimonio tra Alain e Nathalie e le conseguenze sulla loro vita ordinaria. Già perché Alain non sapeva che sposando sua moglie avrebbe sposato tutta la sua famiglia, molto, molto strana. Infine, per gli amanti del cinema indie c’è Ruby Sparks, pellicola che racconta di un giovane scrittore che un giorno vede materializzarsi la ragazza dei suoi sogni. Inutile dire che ne succederanno delle belle. Buona visione.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •