Scola: «Non c’è innovazione senza educazione». Video

Il nuovo arcivescovo di Milano, Angelo Scola ha incontrato i rappresentanti del mondo del lavoro, dell’impresa e dell’economia. «Il bisogno non domanda una pura meccanica risposta, ma esalta la libertà e la creatività dell’uomo. L’impresa viene da lì. Il lavoro è la dimensione quotidiana, di cui voi siete rappresentanti, in cui questo nesso bisogno-desiderio mobilita la libertà e la creatività»

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

«Il bisogno non domanda una pura meccanica risposta, ma esalta la libertà e la creatività dell’uomo. L’impresa viene da lì. Il lavoro è la dimensione quotidiana, di cui voi siete rappresentanti, in cui questo nesso bisogno-desiderio mobilita la libertà e la creatività». E ancora: «L’innovazione è impossibile senza cultura e senza educazione».

Sono queste solo alcune della frasi usate dal nuovo arcivescovo di Milano, Angelo Scola, nel suo discorso davanti ai rappresentanti del mondo del lavoro, dell’impresa e dell’economia che si è svolto ieri a Rho.

Presso la sala convegni degli Oblati Missionari, Scola ha svolto la sua riflessione dopo aver ascoltato gli inetrventi di monsignor Claudio Stercal (vicario episcopale per gli Affari economici), Ilaria Paratore (consigliere provinciale delle Acli di Milano), Stefano Mainetti (fondatore e presidente di WebScience), Carlo Sangalli (presidente della Camera di Commercio di Milano), Anna Maria Tarantola (vicedirettore generale della Banca d’Italia) e Giuseppe Guzzetti (presidente della Fondazione Cariplo).

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •